Cronaca — 23 marzo 2009

Sotto il traguardo posto all’ombra della suggestiva rocca di San Leo, dove il Conte Cagliostro vide i suoi ultimi soli, il più veloce è stato Mirco Zanni, portacolori della Gabbi Bologna, e l’onore è condiviso con il suo grande rivale lungo tutto il percorso, Maurizio Biondini della Sidermec Gatteo, giunto secondo. Ma l’edizione 2009 della Rimini – San Leo, ribattezzata Ecomaratona del Conte Cagliostro è stata una ‘vittoria’ per tutti gli atleti, compresi quelli che non hanno tagliato il traguardo. Una festa lunga tre giorni, tra rustida, pasta party, buon vino e, soprattutto, tanto sport all’aria aperta in mezzo alla natura. L’Ecomaratona organizzata dal Golden Club Rimini infatti si è corsa proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, domenica 2 2 marzo, ed ha permesso ai concorrenti di seguire un percorso suggestivo che si dipanava lungo l’asse del fiume Marecchia, almeno fino a Ponte Verucchio. Una corsa ‘eco’ con le sue regole da rispettare (chi gettava rifiuti lungo il percorso veniva squalificato) e con un messaggio da portare avanti: il rispetto per l’ambiente che ci circonda e la sportività vengono prima di tutto.


Venendo alla competizione è partito forte Gian Luigi Macina, sammarinese della Gabbi Bologna, che ha macinato a buon ritmo prima di fermarsi – come aveva già programmato – al 12° chilometro. Dietro di lui un gruppone di 10-12 protagonisti è rimasto compatto per buona parte della corsa. Valerio Vincenzi, uno dei protagonisti (l’anno scorso era giunto terzo), è stato costretto al ritiro per una contrattura quando era all’altezza di Ponte Verucchio. Salendo il gruppo si è sgranato e a contendersi la vittoria sono rimasti in due, Biondini e Zanni, che fra l’altro hanno involontariamente allungato il percorso, richiamati dalle staffette dei volontari. Quando sono rientrati il terzo, il marchigiano Cipollini, li aveva momentaneamente sorpassati, ma Zanni e Biondini si sono ripresi presto le posizioni e sono andati a conquistare i meritati primi due posti del podio, rispettivamente con il tempo di 3h01’58” e di 3h02’12”.


Da segnalare l’ingresso nei top ten del triatleta del Golden Emanuele Bollini e il 33° posto di un altro atleta del Delfino d’Oro, Fabrizio Verginelli, 33° assoluto.


In campo femminile netta vittoria di Francesca Ricchetti (Il Forrazzo Modena), che ha fermato il cronometro sul tempo di 3h42’13”, 26esima assoluta; sul podio anche Alessandra Carlini (Avis Ascoli Marathon) e, giunta più staccata, Elen Simsig dei Marciatori Gorizia.


I primi dieci classificati. Mirco Zanni (Gs Gabbi Bologna) in 3h01’58’, 2 Maurizio Biondini (Sidermec Gatteo), 3 Nazzareno Cipollini (Avis Ascoli Marathon), 4 Stefano Ciotti (Atl. 75 Cattolica), 5 Enrico Vedilei (Collemarathon), 6 Fabio Costantini (Montecchio 2000), 7 Leonardo Renni (Centro Storico Pesaro), 8 Vincenzo Castellano (Gs Pasta Granarolo), 9 Tommaso Mazzoli (Olimpus San Marino), 10 Emanuele Bollini (Gp Villa Verucchio).

Autore: Golden Press

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>