Cronaca — 12 dicembre 2007

Al debutto sui 42,195 km, il keniano Evance Kiprop Cheruiyot si aggiudica in 2:09’15” l’edizione 2007 della Milano City Marathon. Cheruiyot ha preceduto di 5 secondi il connazionale John Birgen, vincitore a Milano nel 2003. Sul terzo gradino del podio sale il sudafricano Norman Dlomo che ha chiuso la gara in 2:10’39”. Primo degli italiani Ottavio Andriani che ha tagliato il traguardo quinto in 2:11’42”. Il portacolori della Fiamme Oro non riesce purtroppo a restare sotto le 2:10’30”, tempo che inseguiva in chiave qualificazione olimpica.
Frenato dai crampi non rispetta i pronostici Charles Kamathi che chiude la sua prima maratona al quarto posto in 2:11’25”. Nella gara femminile altro successo made in Kenia questa volta con la favorita Pamela Chepchumba a fermare il cronometro in 2:25’36” davanti a Marcella Mancini dell’Atletica Runner 99 in 2:34’59”. Terza l’ungherese Petra Teveli in 2:35’21”.
Alla manifestazione organizzata dal Consorzio Milano Marathon (ne fanno parte RCS Sport-La Gazzetta dello Sport e Rosa&Associati) si sono iscritti 5726 maratoneti (edizione record), in 5176 hanno preso il via da piazza Castello e in 4481 hanno tagliato il traguardo posizionato all’Arco della Pace. Fuori tempo massimo (il limite era di 6 ore) ma applaudito tanto quanto i primi è stato Riccardo Trozzi del Gs Maiano che ha concluso la sua prova in 6:05’58” chiudendo la manifestazione.
In gruppo anche l’Assessore allo Sport del Comune di Milano Giovanni Terzi, l’onorevole Daniela Santachè e l’ex rossonero Alessandro Costacurta testimonial della Fondazione Veronesi a cui la Maratona di Milano si è legata con una importante partnership devolvendo al progresso delle scienze 1 euro per ogni iscritto. Sul traguardo, ad applaudire vincitori e popolo dei runners c’era anche il professor Umberto Veronesi, direttore dell’Istituto Europeo di Oncologia.
L’Arena Civica è stata trasformata per un giorno in quartier generale della Milano City Marathon: qui oltre a trovare spazio tutti i servizi di ristoro e deposito borse dei maratoneti è stata anche servita dall’EPAM (Associazione Provinciale Milanese Pubblici Esercizi) a tutti i partecipanti, una gustosa risottata.
La festa è proseguita fino a pomeriggio inoltrato al Marathon Village in piazza Duomo che durante i tre giorni di apertura ha registrato un eccezionale afflusso di pubblico.


McDONAL’S FAMILY WALKING
Quaranta minuti dopo la partenza della maratona un altro serprentone colorato si è messo in marcia da piazza Castello per raggiungere l’arco della Pace, in questo caso per percorrere 2,5 km all’interno del parco Sempione. Erano quasi 400 ed hanno partecipato ad un simpatico evento collaterale la McDonald’s Family Walking. Una corsa nella corsa pensata per tutti coloro che hanno voluto vivere la Milano City Marathon in un modo diverso rispetto alla Maratona e divertirsi con i propri figli o con gli amici facendo un po’ di movimento. Starter d’eccezione è stato Ronald McDonald, il simpatico amico dei bambini, in sella alla sua bicicletta; durante la gara e all’arrivo, sono stati anche distribuiti simpatici gadget, snack e premi di partecipazione.


GAZZETTA RUN TROPHY
La Maratona di Milano è stata l’ultima tappa di Gazzetta Run presented by Kia, il circuito di corse su strada organizzato da RCS Sport-La Gazzetta dello Sport. Dopo 7 prove (Forte dei Marmi, Mantova, Madonna di Campiglio, Verona, Sanremo, Ferrara e San Patrignano) la Milano City Marathon ha incoronato Giuseppe Mucerino (Atl. Prosport Ferrara) e Francesca Colombo (Atl. Lambro). I vincitori della classifica generale hanno così vestito la maglia rosa del Gazzetta Run Trophy e grazie al premio in palio voleranno a Praga in occasione della mezza maratona. Dopo l’importante successo di questa prima edizione, il circuito Gazzetta Run verrà riproposto con una formula rinnovata e tante novità nel 2008.

 

Autore: Press sport

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>