Cronaca HOME PAGE — 06 maggio 2012

Trieste – Il 43enne bergamasco Migidio Bourifa è giunto secondo alla Maratona d’Europa a Trieste in 2h18’58” alle spalle del solo keniota Victor Kimeli sul traguardo in 2h17’04”. Un risultato che non soddisfa pienamente il tre volte campione italiano di maratona arrivato stremato al traguardo dopo aver dato fondo a tutte le energie possibili cercando di gestire la crisi che l’ha colpito negli ultmi 7km: “Speravo di poter fare un tempo migliore – dice Bourifa – perché in allenamento i riscontri cronometrici erano migliori. Sono comunque contento di essere arrivato secondo e di aver sentito forte il sostegno della folla che mi ha accompagnato verso il traguardo”.

Il portacolori dell’Atletica Alta Valle Brembana commenta così la gara: “Abbiamo fatto tanta fatica a superare la salita che va dal 20° al 25° km, speravo di recuperare il tempo perso e energie preziose con la successiva discesa ma così non è stato e lì ho capito che c’era qualcosa che non andava. Siamo rimasti comunque nella tabella di marcia per fare un bel 2h12’ finale fino al 30°km quando però le cose sono cambiate. Ho iniziato ad avvertire fatica e quando ho visto una proiezione finale superiore alle 2h14’ ho perso anche concentrazione. Poco lucido purtroppo non ho visto e ho saltato il ristoro del 35°km andando così nei chilometri successivi in crisi come poche volte mi è capitato in carriera”.

Una gara difficile dunque, portata a termine con tanta esperienza maturata in tante maratone: “Ho cercato di gestire il ritmo, rallentando, cercando di recuperare quanta più forza possibile dentro di me. Sono arrivato davvero stremato, un finale devastante, però non ho mollato, al traguardo sono voluto arrivare a tutti i costi anche se è stata molto dura. Ma le gare sono queste”.

Per Bourifa dunque non si aprono le porte per le Olimpiadi di Londra, però la voglia di correre e vincere è sempre forte. Dopo un meritato periodo di riposo e recupero nelle prossime settimane, senza dubbio tra poco sarà qui ad annunciare una nuova grande maratona.

IL COMMENTO DELL’AVVERSARIO: Victor Kiprono Kimeli: “Sono molto contento di aver vinto questa Maratona – ha affermato il vincitore Kimeli – è stata una gara molto intensa, impegnativa in uno dei percorsi più difficili su cui abbia mai corso, perchè ha presentato dei dislivelli. Intorno al trentesimo km sono riuscito a prendere un buon vantaggio su Bourifa, che ho gestito fino al traguardo e sono molto felice del tempo”. 

 

Ufficio Stampa Migidio Bourifa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>