Cronaca — 20 aprile 2009

Una Mezza Maratona di Genova che ha festeggiato nel migliori dei modi la sua 5^ edizione, dall’annunciato record d’iscritti (1240) a quello degli arrivati (1043) e al record della corsa femminile con l’1.13’09” di Emma Quaglia (personale, primato ligure e 4^ prestazione stagionale italiana). Purtroppo una grande festa organizzata dalla A.S.D. Podistica Peralto in parte rovinata dalla pioggia iniziata a cadere proprio nel momento in cui veniva dato il via, e poco prima della partenza è stato anche osservato un minuto di silenzio a ricordo di quanto successo in Abruzzo. In totale sono stati oltre 2500 i partecipanti perché oltre alla mezza maratona vi è stata anche la 5^ Corri con l’Esercito e la 2^ Camminata Fitwalking guidata da Maurizio Damilano, mentre la gara nella sua veste agonistica ha registrato una doppitta tutta genovese con le vittorie di Armando Sanna e di Emma Quaglia. La gara nella sua veste agonistica tra gli uomini ha visto in avvio formarsi un gruppetto di cinque-sei atleti (Chihaoui, Castrillejo, Concas, Colnaghi, Sanna, Battelli), poi dopo il 16° km allungavano Sanna, Chihaoui e Battelli, nel tratto finale dentro al porto Antico allungava decisamente Armando Sanna l’atleta della Cover reduce da una buona prestazione alla Stramilano coglieva finalmente il successo nella sua città. Passavano pochi minuti e si presentava tutta sola sul traguarda anche l’altra genovese la Dott.sa Emma Quaglia (11^ assoluta), la portacolori del Cus Genova chiudeva questa sua seconda esperienza sui 21 km in 1.13’09” suo personale (prec. 1.13’14” a Cremona dietro alla Incerti), primato ligure e della gara, alle sue spalle pure lei con record della corsa terminava la marocchina Khadija Arafi e al terzo posto Viviana Rudasso che dopo quattro vittorie consecutive abdicava cosi al trono della Mezza di Genova.

Ordine d’arrivo maschile: 1° Sanna 1.07’10”, 2° Chihaoui (Tun) 1.07’36”, 3° Battelli 1.07’47”, 4° Castrillejo (Esp) 1.08’28”, 5° Concas 1.08’35”, 6° Colnaghi 1.11’21”, 7° Simonetta 1.11’34”, 8° Mehouachi (Tun), 9° Pastorino 1.11’51”, 10° Fares 1.12’05”

Ordine d’arrivo femminile: 1^ Quaglia 1.13’09”, 2^ Arafi 1.15’06”, 3^ Rudasso 1.21’58”, 4^ Drelicharz 1.23’50”, 5^ Bertero 1.24’52”, 6^ Scutti 1.26’08”, 7^ Boschi 1.27’36”, 8^ Muthoni 1.27’59”, 9^ Braga 1.30’48”, 10^ Zannon 1.32’35”.

Autore: Michele Marescalchi

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>