Cronaca slide — 04 luglio 2016

alpe di susiSono stati 700 i runner ad animare l’altopiano più grande d’Europa questa mattina alla Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi. Alla luce delle tantissime richieste di partecipazione della passata edizione, l’organizzazione ha aumentato nell’edizione 2016 il numero dei pettorali da cinquecento a settecento. Ben duecento pettorali in più rispetto all’anno passato, un gran bel regalo fatto dagli organizzatori agli amanti della disciplina, che hanno gareggiato su strade forestali e passerelle all’ombra dei giganti delle Dolomiti. E sotto lo sguardo dell’imponente Sciliar è stato il bolzanino Gianmarco Bazzoni, a trionfare, con il tempo di 1:22’24”. «Mi sono iscritto alla gara solo giovedì scorso e non ho avuto il tempo di prepararla, e questa vittoria mi riempie di gioia – ha commentato Bazzoni, che deve conciliare gli impegni della gestione di un cinema con la passione per l’atletica – ho avuto una sola crisi introno a metà gara, ma una volta superata ho continuato con il mio passo». In seconda posizione ha chiuso Roland Vigl portacolori del Weinstrasse Südtiroler Laufverein Sparkass team con quasi dieci minuti di distacco dal vincitore. Alle sue spalle, con solo 33 secondi di distacco, Francesco Colombo della squadra Avis Seregno per il terzo gradino del podio.

Fra le donne successo della piemontese Ilaria Bergaglio, portacolori del Gruppo Podistico Solvay di Alessandria, che ha tagliato il traguardo con il tempo di 1:38’16” che la colloca al 17esimo posto assoluto. Alle spalle della 35enne di Gavi è giunta la tedesca Kerstin Sollinger della formazione LG Würm Athletik, mentre a chiudere il podio, a poco più di un minuto dalla seconda, troviamo la runner Francesco Pretto del team Atletica Vicentina.

Nella speciale classifica dell’Alpe di Siusi Ski & Run, che ha visto la combinata tra la Moonlight Classic di 15 chilometri di sci di fondo dello scorso 22 gennaio e la gara odierna, vittoria di Josef Köhl Josef (tempo complessivo di 2:31’57”) su Hansjoerg Pichler in 2:43’11” e terzo posto per Stefano Carravieri in 3:05’23”. Una gara nella gara è stata la speciale staffetta “invernale” che ha visto correre il discesista Peter Fill, l’asso dello slittino naturale Patrick Pigneter e la promessa dello slalom Verena Gasslitter: i tre atleti hanno corso 7 chilometri ognuno raccogliendo oltre 4.500 Euro devoluti a tre associazioni: L’Alto Adige Aiuta, ADMO Alto Adige e Debra Alto Adige.

Un successo organizzativo, quello della Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi, sottolineato anche dalla provenienza dei partecipanti, che sono giunti da ben 12 nazioni per poter correre nel magico scenario dolomitico. Ma l’estate “podistica” dell’Alpe di Siusi non è ancora finita, in attesa del Seiser Alm Running Expo del 24 e 25 luglio, dove saranno esposte in anteprima le novità per la prossima stagione del podismo e non solo.

 

Per informazioni: running.seiseralm.it

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>