Cronaca — 02 maggio 2011

Padova, 2 mag – Da Barcellona 2010 a Oderzo 2011: le medaglie continentali del fondo azzurro risplendono anche all’ombra del Torresin. La caratteristica torre dell’orologio, nel cuore di Oderzo, ha scandito i successi di Daniele Meucci e Anna Incerti, nomi nuovissimi per l’albo d’oro del circuito internazionale Città Archeologica. Era dal 2008 (accoppiata Vincenti-Weissteiner) che Oderzo non registrava una doppietta italiana: Meucci e Incerti, nonostante la concorrenza, hanno tenuto fede ai pronostici della vigilia, andandosi ad imporre entrambi per distacco. Il pisano ha preso il largo poco dopo metà gara, continuando a spingere sino sul traguardo, dove è stato anche premiato dal record del percorso. Alle sue spalle, vano l’inseguimento del maratoneta Pertile, che in volata si è poi fatto precedere dal rumeno Ionescu. Grintosa, anche se in gran parte solitaria, la gara di De Nard, ottimo quarto. Mentre Meucci andrà ora a caccia del ‘minimo’ sui 10.000 metri per i Mondiali di Daegu, Anna Incerti ha confermato che rinuncerà alla maratona iridata. Complice il ritiro della Weissteiner, quella di Oderzo è stata, per la siciliana, una passerella trionfale. Alle sue spalle, secondo posto, del tutto inatteso, per la giovane veneziana Giovanna Epis, iscritta dell’ultima ora, incredula al limite della commozione per aver sconfitto, dopo un’accorta gara in progressione, atlete nettamente più accreditate. Per Oderzo è stata una domenica da ricordare. Gli organizzatori hanno stimato 10 mila spettatori lungo il percorso. Tanti applausi, tra gli altri, per Francesca Porcellato e il rientrante Alvise De Vidi, star della prova disabili. Mentre non è passata inosservata la prova della giovane brianzola Sara Galimberti, finalista a Miss Italia 2009, undicesima nella gara assoluta: bella e brava. Classifiche. UOMINI. Seniores/promesse/juniores (9,8 km): 1. Daniele Meucci (Esercito) 28’14’, 2. Marius Ionescu (Rom) 28’38’, 3. Ruggero Pertile (Assindustria Pd) 28’39’, 4. Gabriele De Nard (FF.GG.) 28’57’, 5. Francesco Bona (Aeronautica) 29’19’, 6. Markus Ploner (Sterzing Volksbank) 29’22’. Amatori (10 km): Francesco Corrocher (Sernaglia) 34’29’. Master (10 km). MM35: Matteo Gobbo (S. Rocco) 33’03’. MM40: Fabrizio Galassini (Scandiano) 33’38’. MM45: Domenico Lorenzon (Valdobbiadene) 33’29’. MM50: Luciano Gagno (Gagno) 36’22’. MM55: Virginio Trentin (S. Biagio) 36’05’. MM60: Gianfranco Zeni (Primiero) 37’57’. MM65: Luigi Demarco (Santarossa) 43’51’. MM70 e oltre: Benvenuto Pasqualini (S. Biagio) 44’59’. Settore giovanile. Allievi (3,2 km): Riccardo Donè (Jesolo) 11’22’. Cadetti (2,4 km): Martino De Nardi (Lib. Tonon) 8’40’. Ragazzi (1,6 km): Stefano Bernardi (Gs Quantin) 5’53’. Esordienti (500 m): Dante Visentin (Silca Ogliano) 1’42’.  Disabili. Handbike: Mauro Cratassa (Vitersport) 18’03’. Carrozzine olimpiche (para): Federico Mestroni (Pol. Nordest) 19’21’. Carrozzine olimpiche (tetra): Alvise De Vidi (Aspea) 17’51’.   DONNE. Seniores/promesse/ juniores (5,4 km): 1. Anna Incerti (FF.AA.) 17’44’, 2. Giovanna Epis (Forestale) 17’58’, 3. Fatna Maraoui (Esercito) 18’08’, 4. Micaela Bonessi (Maratonina Udinese) 18’16’, 5. Agnes Tschurtschenthaler (Forestale) 18’26’, 6. Elisa Cusma Piccione (Esercito) 18’26’. Amatori (10 km): Lara Comiotto (Pro Loco Trichiana) 42’21’. Master (10 km). MF35: Silvia Pasqualini (S. Biagio) 36’13’. MF40: Monia Capelli (Vittorio Veneto) 38’21’. MF45: Marcella Molin (Trevisatletica) 41’13’. MF50: Maria Urbani (Pol. Valdagno) 45’20’. MF55: Ida Maria Piva (Malo) 49’10’. MF60: Regina Bortolozzo (Venicemarathon Club) 59’50’. MF65: Fiorenza Simion (Primiero) 1h02’07’. Settore giovanile. Allieve (3,2 km): Carolina Michielin (Montello Runners Club) 13’13’. Cadette (1,6 km): Demi Verdecchia (Jesolo Turismo) 6’31’. Ragazze (865 m): Nikol Marsura (Villanova Sernaglia) 3’18’. Esordienti (500 m): Linda Boscaro (Riviera del Brenta) 1’48’. Disabili. Handbike: Rosanna Menazzi (Basket e non solo) 18’09’. Carrozzine olimpiche: Francesca Porcellato 17’47’.


 


=>In allegato alcune foto della manifestazione.


 


=>Per le classifiche complete, clicca qui


 


MONTEBELLUNA, APERTURA SU PISTA NEL SEGNO DEI GIOVANI


Padova, 2 mag – Sono soprattutto i giovani a brillare nella seconda apertura veneta su pista, andata in scena ieri a Montebelluna (Treviso). Lo junior Paolo Spezzati ha vinto la sfida con il coetaneo Enrico Tirel nei 400 ostacoli: 54’73 per il vicentino, 55’42 per il bellunese. Un altro junior, il trevigiano Francesco Vendrame, ha superato i 58 metri nel martello (58.31).  L’allievo padovano Andrea Caiaffa si è imposto nel peso con 16.22. Nell’asta, significativo il 3.40 dell’allieva vicentina Francesca Bellon. In un 1500 tattico, vinto dal poliziotto Paolo Zanatta (3’58’01), bel bronzo dell’allievo bellunese Emilio Perco (4’00’32). Curiosità: il campione italiano di triathlon Alessandro Fabian ha vinto i 5.000 in 15’22’39. Risultati. UOMINI. 200 (v. +1.4 m/s): 1. Marco Martini (Gagno Ponzano) 22’79. 400 hs: 1. Paolo Spezzati (G.A. Bassano) 54’73, 2. Enrico Tirel (Ana Feltre) 55’42. 1500: 1. Paolo Zanatta (Fiamme Oro) 3’58’01, 3. Emilio Perco (Ana Feltre; allievo) 4’00’32. 5000: 1. Alessandro Fabian (Vis Abano) 15’22’39. Alto: 1. Tommaso Toffanin (Vis Abano) 1.95. Lungo: 1. Rocco Strati (Riccardi Milano) 7.07 (-0.6). Peso: 1. Fabio Gallinaro (Jager) 13.21. Martello: 1. Michele Ongarato (Assindustria Pd) 62.63. Juniores. Peso: 1. Diego Benedetti (Gagno Ponzano) 12.92. Martello: 1. Francesco Vendrame (S. Giacomo Banca della Marca) 58.31. Allievi. 400 hs: 1. Aire Parani (Ana Feltre) 57’64. Peso: 1. Andrea Caiaffa (Fiamme Oro) 16.22, 2. Giorgino Gjeli (Mastella Quinto) 14.88. Martello: 1. Marco Piva (Vicentina) 53.48. DONNE. 200 (-0.2): 1. Anita Pezzolo (Assindustria Pd) 25’56. 400 hs: 1. Eleonora Morao (Industriali) 1’03’60. 1500: 1. Valentina Bernasconi (Mogliano) 4’42’54. 5000: 1. Natascia Meneghini (Venezia Runners Murano) 19’14’63. Asta: 1. Francesca Bellon (Vicentina; allieva) 3.40. Lungo: 1. Elena Vanessa Salvetti (Fanfulla Lodigiana) 5.45 (-0.8). Giavellotto: 1. Elena Bassetto (S. Giacomo Banca della Marca) 35.20. Disco: 1. Damiana Dorelli (Asi Veneto) 41.30, 2. Ilaria Collini (Riviera del Brenta; allieva) 36.95. Martello: 1. Giulia Rossetti (Atl. Piacenza) 51.71.       


 


=>Per i risultati completi, clicca qui


 

Autore: Fidal Veneto

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>