TuttoCampania — 01 giugno 2009

Avevo avuto sentore che la MetaMarthon, alla sua prima edizione, sarebbe stata una gran bella gara. Ne avevo avuto sentore per la serietà degli approcci organizzativi avuti con il Patron dell’evento: Donato Alberico. Ne avevo avuto sentore perché la zona interessata alla gara è una di quelle che offrono opportunità turistiche importanti, strade linerari e larghe, tracciato quasi totalmente pianeggiante. Quanto avevo captato nei giorni precedenti la gara non solo è stato poi confermato ma la MetaMarathon (Organizzazione Centro Sportivo Meridionale di San Rufo) è stata capace persino di sperare le mie rosee attese.


Una gran bella mezza Maratona. Peccato che il periodo, 31 maggio, non ha favorito la partecipazione ma, vi assicuro, quella proposta è una mezza che negli anni farà parlare di sé ed è già ora pronta ad accogliere anche mille atleti.


La gara


31 maggio ma un 31 maggio atipico ha favorito l’evento. Condizioni climatiche compatibili con una 21 km. Temperatura più che accettabile e percorso veloce. Arrivo nel Centro Sportivo da San Rufo, con tutti i servizi che gli atleti si aspettano da una gara di valore assoluto. Ottimi premi, pasta party. Praticamente tutto!


Antonello Barretta sta andando alla grande. Il portacolori dell’Isaura Valle dell’Irno fa sul serio, e gli avversari se ne stanno accorgendo. Dopo una grande mezza Maratona nella sua Acropoli, torna alla 21 e lo fa vincendo con autorità, senza alcun tentennamento. Romualdo Barbato tenta di stargli dietro fino al settimo km, ma poi questo suo tentativo lo pagherà a caro prezzo nella seconda parte di gara. Galoppata solitaria e vincente quindi per Antonello, con un 1h11’17’ finale che sono frutto anche di un rallentamento dal 15° km all’arrivo. Rallentamento di gestione gara, visto che Kamel Hallag (poi giunto secondo) era già ad un minuto da lui. Terza posizione per l’ottimo Adolfo Squitieri. Gran ragazzo e grande atleta Adolfo (anch’egli Isaura). Un atleta poco appariscente, serissimo, che al sottoscritto, proprio per queste sue caratteristiche, si fa preferire a tanti altri plateali negli atteggiamenti. Grande Adolfo!


Alfonso Ruocco (anch’egli Isaura) ha fatto una gran salto di qualità. L’impegno negli allenamenti paga, e si vede! Ottima la sua quarta posizione, 1h13’40’. Alle sue spalle (manco a dirlo Isaura) Remigio Montella, in 1h14’06’.


 


Gara donne con Annamaria Caso (Napoli Nord Marathon)  in grande evidenza. Parte con raziocinio, si mette sul ritmo e fa selezione. 1h26’50’ e firma importantissima nell’albo d’oro della nuova mezza maratona partita in prossimità della splendida Certosa di Padula. Filippa Oliva (sempre Napoli Nord) smaltisce in parte la grande prova di 12 ore prima a C.mare nella Notturna e si prende una seconda posizione importante e gratificante. Conferma così di essere tornata ad essere la Filippa di qualche mese fa. Terza al traguardo Anna Senatore, Podisti cava Picentini Costa d’Amalfi. I problemi fisici che tartassano la portacolori Metelliana in parte ne hanno condizionato il rendimento, ma alla fine è sempre un bel tempo a garantirgli il suo salire sul podio: 1h32’27’. Quarta e quinta all’arrivo rispettivamente Michelle Hushion (Idea Atletica Aurora) e Alfonsina Perfetto (Isaura Valle dell’Irno).


MetaMarathon: una nuova gara in Campania. Una gran bella mezza maratona è nata!


nella foto (di Nicola Peluso) gli atleti nella Certosa di Padula


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • Carlo Cucciniello-atletica amatori irpini

    per essere la prima edizione , le varie componenti di una half marathon possono ritenersi soddisfacenti e quindi concordo con il commento del sig Marco .Sarebbe il caso però di anticipare l’orario di partenza per una half marathon di fine maggio e integrare possibilmente il pasta party visto che c’è spazio e tempo.
    Nell’occasione vorrei salutare la giovane podista che indossava il pettorale nr. 105 ( credo Anna Maria Losacco) con cui ho percorso 5-6 km , poi al 7° km ho dovuto effettuare “un pit stop ” imprevisto e non ho avuto più modo di incontrarla sia perchè sono giunto al traguardo con molto ritardo sulla media che stavamo portando causa problemi osteoarticolari e muscolari sia perchè non ho avuto modo di incontrarla nello spazio circostante l’arrivo .alla prossima

  • ARRICHIELLO GIOVANNI ISS NOLA

    CARO MARCO, UN GIORNO DA RICORDARE, AL TRAGURDO MI SONO SENTITO COME STEFANO BALDINI SPECIALMENTE QUANDO HAI PRONUNCIATO IL MIO NOME,UN GRAZIE DI CUORE A TUTTI I PARTECIPANTI E ALL’ORGANIZAZIONE, MA UNA NOTA STONATA A DISTRUTTO LA MIA GIORNATA DI GIOIA.
    QUESTA MATTINA APRENDO INTERNET MI SONO SCONTRATO CON UN ANOMALIA ,ENTRO NEL SITO X VISIONARE LA CLASSIFICA E NON VI TROVO IL MIO RISULTATO,FIN QUI TUTTO OK .
    DECIDO DI CHIAMARE IL NUMERO DI UN DIRIGENTE DELLA METAMARATHON X CAPIRE SE CI FOSSE STATO QUALCHE PROBLEMA ……..E PROBLEMA SIA.
    I GIUDICI FIDAL SALERNO NEL ESSERE COSI PRECISI E VISTO LA MIA BRILLANTE PRESTAZIONE ( 1,44,12 ) E PENSANDO DI POTER INTACCARE LA PRESTAZIONE DEI PRIMI MI HANNO SQUALIFICATO.
    IL MOTIVO ? BENE ! X AVER INCITATO NELL’ULTIMO TRATTO DI GARA UN AMICO CHE NON VEDEVO DA 25 ANNI, TI SEMBRA IL MODO OPPURE IL MOTIVO X FARLO?
    IO SARO’ SEMPRE GIOVANNI ARRICHIELLO , LORO SOLO DEI POVERI ……………GRAZIE MARCO, GRANDE PELUSO X LE SUE MAGNIFICHE FOTO, CHE RESTANO UNO DEI RICORDI PIU’ BELLI DI QUESTA GIORNATA.

  • Anna Maria Caso, Napoli nord marathon

    Davvero una gran bella gara. E soprattuto una organizzazione attenta e ospitale sotto tutti i punti di vista.

  • elio frescani (Isaura Valle dell’Irno)

    caro giovanni, i giudici fanno il loro lavoro e non è bello offenderli, senza di loro noi non potremmo gareggiare. anche se a te sembra nulla, l’infrazione è prevista dal regolamento e loro lo fanno rispettare (come per chi corre con l’auricolare, o chi porta più di un chip addosso).

  • ARRICHIELLO GIOVANNI ISS NOLA

    CARO ELIO , TU PRENDI LE COSE TROPPO SUL SERIO,NON PENSI DI ESAGIERARE?
    IO FACCIO MOLTI SACRIFICI X DIVERTIRMI E NON PENSO CHE UN GIUDICE CHE HA DEI PROBLEMI CON LA SUA FEDERAZIONE DEBBA ESTERNARE LA SUA RABBIA SUL’ESSERE PRECISO …….PENSO CHE TU DEBBA APRIRE , ANZI SPALANCARE GLI OCCHI E VEDERE QUELLO CHE SUCCEDE NELLE ALTRE GARE.
    NON MI PROLUNGO PIU’ DI TANTO MA SPERO CHE UN GIORNO TU MI POSSA DARMI RAGIONE.
    SALUTI DA UN AMICO PODISTA.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>