Cronaca — 20 aprile 2009

Messina, 19 aprile 2009. Maratona “Antonello da Messina”: sul podio, due keniani e un marocchino. Con 2h18m56s, Philemon Kipkering trionfa alla 2. edizione della “Messina Marathon”, quest’anno anche 1.Trofeo Banco di Sicilia, svoltasi questa mattina a piazza Cairoli. Joshua Rop e Maarouf Abderrahim si sono, invece, classificati rispettivamente secondo (2h20m54s) e terzo (2h33m13s). Prima donna a tagliare il traguardo, Giusy Chiolo (3h14m24s). “Questa vittoria probabilmente non mi cambierà la vita – afferma Kipkering – ma di certo porterò sempre nel mio cuore il calore e l’ospitalità che mi ha dato Messina”.
Nella mezza Maratona “Eufemio da Messina”, per la categoria maschile si aggiudica il primo posto Alessandro Brancato di Lentini (1h10m35s), seguito da Luigi Giuliana e Dario Barbera; per la categoria femminile, vince Touria Samiri (1h19m26s), seguita da Sofia Biancarosa e Elisabetta Comero. Arriva quarta, invece, la messinese Katia Scionti. Infine, tra gli atleti disabili che hanno partecipato alla Maratona, arriva primo il messinese Salvatore Campolo. Secondo classificato, il catanese Carmelo Barcella.
Ben 523 i partecipanti alla gara internazionale tra Maratona (126, di cui 12 donne) e la mezza Maratona (397, tra cui 54 donne e 15 atleti diabetici dell’Aniad), ai quali sono da aggiungere gli 861 della “Corsa per la solidarietà” di 3km. “Messina c’è – dichiara soddisfatto il manager della Polisportiva Odysseus Messina e presidente del comitato organizzatore, Antonello Aliberti – anche la nostra città può diventare grande tra le grandi: le potenzialità ci sono e lo sta dimostrando. Abbassare il tempo, si può: il risultato ottenuto al di sotto di 2h 20m è più che soddisfacente. Straordinaria, poi, è stata la partecipazione della cittadinanza che ha seguito l’evento, nonostante il tempo non sia stato particolarmente clemente”.
Ben 150 i vigili urbani, 150 i volontari e 8 le postazioni della Croce rossa disseminati lungo il territorio. “E’ stata una grande vittoria per tutti – aggiunge Massimo D’Olimpio, direttore commerciale della Sicilia orientale del Banco di Sicilia – lo dimostra il tempo ottenuto e la calda partecipazione. Una vittoria per il territorio, per la città, per l’organizzazione e per il Banco di Sicilia che, sposando queste iniziative, si conferma sempre più quale banca territoriale”.
Infine, a conquistare il 1. Trofeo “Michele Scarantino”, il corridore della società Stile Libero scomparso lo scorso mese di febbraio, destinato ai primi atleti messinesi, tra gli uomini e le donne, arrivati alla Maratona e alla prima tra le società peloritane qualificate, sono stati Gaetano Cardia, Lara La Pera e la società “Stile Libero”.
A tagliare il nastro inaugurale, il sindaco Giuseppe Buzzanca. Ospiti illustri della Maratona, Giacomo Leone delle “Fiamme Oro” del gruppo sportivo della Polizia di Stato, l’atleta italiano vincitore della Maratona di New York nel 1996, e l’olimpionica di pallanuoto, Silvia Bosurgi.
Numerose le attività al “Marathon Village” allestito a piazza Cairoli, con gazebo per esposizioni commerciali, stand di enti e associazioni, e un palco per le premiazioni e gli spettacoli. E, anche quest’anno, è scesa in piazza la solidarietà con la Campagna nazionale d’informazione del “Buon Compenso del Diabete” per la prevenzione delle patologie della malattia attraverso visite e controllo gratuito della glicemia (promossa da AMD, Associazione Medici Diabetologi e da IDF, International Diabetes Federation, con il contributo incondizionato di Sanofi-Aventis promotore della corsa non competitiva per la solidarietà); le visite gratuite della vista (organizzate dall’Unione italiana ciechi) e dell’udito (promosse da Albafon); le campagne per la donazione del sangue (Avis Messina) e antifumo (promossa da NuovaVita).
L’evento sportivo, ma anche e soprattutto culturale e sociale, è stato organizzato dalla Polisportiva Odysseus Messina in sinergia con il Comune, la Provincia, la Regione, il Coni nazionale e provinciale, il Comitato italiano paralimpico e la Federazione italiana di atletica leggera

Autore: ufficio stampa

Share

About Author

Peluso

  • Gianfranco Bianco Ercosport

    Veramente una bella gara,ben organizzata. Ristori e spugnaggi in abbondanza.Percorso ben presidiato e chiuso al traffico.Complimenti agli organizzatori

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>