Cronaca — 01 novembre 2010

Città del Vaticano sorride a Meriyem Lamachi e la folla di pellegrini in visita a San Pietro l’applaude con entusiasmo. Duemila concorrenti alla terza edizione della Corsa dei Santi, promossa dai salesiani con l’Opera Don Bosco. Novembre non è il mese dei morti e la forte marocchina tesserata in Campania con l’avellinese Montemiletto lo sa, andando a vincere dopo una galoppata nel centro storico, passando tra chiese e monumenti della capitale d’Italia.


All’Angelus il Papa ha una parola per tutti i partecipanti, affacciandosi dal suo appartamento e li saluta cordialmente, prima di impartire ad una piazza gremita la solenne benedizione.


La corsa di Meriyem nel giorno di Ognissanti è stata un’altra magia. 3’25’ a chilometro per sbarazzarsi in 10.500 metri del plotone delle antagoniste. Al traguardo il suo crono è stato di 35’59’. Ad oltre un minuto è giunta Judit Varga (Assindustria Sport Padova), mentre  Giulia Martinelli (Olimpia Ca.Ri.Ri.) è salita sul terzo gradino del podio in 37’34’.


Tra le prime dieci anche la napoletana Giustina Menna (Running Club Futura Roma) in 39’48’ e la polacca Anna Lucyna Paniak, da tempo tesserata per la società campana dell’Antares di Castellammare e che ha chiuso in decima posizione in 42’57’.


La gara maschile è stata invece una volata a due tra il keniano Chirchir Erastus Kipkorir ed il marocchino Jouaher Samir. Sul traguardo 1 secondo tra i due e vittoria per Kipkorir (Serv. At. Roma) in 31’20’. Il primo italiano è giunto terzo. Si tratta di Marco Mazza (Fiamme Gialle), attardato dal duo di testa di soli 5′, in pratica è stato alla fine sulla scia dei battistrada.


Quarto e quinto si piazzano Zaid Issam (Scotellaro Matera) in 31’38’ e Tayeb Filiali (Palatino Roma) in 31’49’. Sesto è arrivato Abdelkebir Lamachi, fratello della vincitrice (At. Capua) e settimo il campano Angelo Iannelli (Fiamme Azzurre) in 32’28’.


Il progetto sportivo e religioso sostenuto dai salesiani dell’opera ‘Don Bosco nel mondo’ con la Corsa dei Santi di quest’anno va ad aiutare il Pakistan, dove le popolazioni sono state duramente colpite da forti calamità naturali.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • ELPIDIO CIPOLLETTA

    DOPO AVERLA VISTA CORRERE A MADDALONI DOVE ANCHE IO HO PARTECIPATO, VOGLIO FARE I MIEI PIU’ SINCERI AUGURI AD UN’ATLETA FORTE FORTISSIMA COME MERIYEM,SEI GRANDE.

  • ARRICHIELLO GIOVANNI ISS NOLA

    Una ragazza dal cuore forte in tutti i sensi…….mi sono emozionato quando la telecronista di cana5 gli ha chiesto a cosa stava pensando mentre correva …e lei rispondendo senza affanno…Alla mia famiglia…..grande meriyem.

  • alessandro garatto,podistica marcianise

    complimenti sei una campionessa e una grande atleta

  • Rosario Massa Napoli Sports Event’s

    Complimenti MERIYEM ,SEI DAVVERO FORTE:

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>