Atletica News slide — 12 settembre 2016

Mennea_Day_A4_orizz_HR_no_rifiliSono passati 37 anni, ma l’Italia, non solo quella dell’atletica, non dimentica quel 12 settembre del 1979 a Città del Messico. Pietro Mennea, la Freccia del Sud, corre i 200 metri in 19.72: è record del mondo. Dovranno trascorrere altri 17 anni prima che qualcuno (Michael Johnson nel 1996) riesca a migliorare quel crono che ancora oggi vale il primato europeo. Per ricordare l’anniversario dell’impresa dell’azzurro più veloce di sempre, prematuramente scomparso a marzo del 2013, tra ieri ed oggi in tante città del nostro Paese si è svolto il Mennea Day. Da Milano a Barletta, la città natale di Mennea, una giornata dedicata ai 200 metri e pensata per tutti: agonisti, giovani, baby-sprinter e appassionati di ogni età. Un appuntamento dal forte valore simbolico ed evocativo nel segno di valori come l’impegno e il rispetto per se stesso e per gli avversari che Mennea ha portato sempre con sè, dentro e fuori dalla pista. La manifestazione è diventata l’occasione anche per diverse raccolte fondi a favore dei territori colpiti dal terribile sisma del 24 agosto scorso.

ROMA – Allo Stadio della Farnesina di Roma sono in centinaia a cimentarsi sui 200 metri. Si inizia con i piccolissimi, gli esordienti C, e poi a salire con l’età fino ad adulti e master. In campo c’è Manuela Olivieri Mennea, oggi presidente della Fondazione, che tra una premiazione e l’altra si presta paziente alle infinite curiosità dei piccoli atleti. Il bronzo olimpico di Londra 2012 Fabrizio Donato firma autografi e consegna medaglie, osservando con attenzione la figlia Greta, oggi la più veloce nella sua fascia d’età, ma a premiare c’è anche Marisa Masullo, ex velocista azzurra. Il pomeriggio di sole tiene lontani i temporali sparsi nelle zone attorno alla Capitale, garantendo il perfetto svolgimento di un’emozionante cerimonia di apertura, con la sfilata dei tanti bambini pronti a misurarsi sulla distanza dei 200 metri. Lo stendardo olimpico a cinque cerchi, rivolto verso il pubblico sulle tribune, riporta a quella fantastica rimonta sul rettilineo conclusivo ai Giochi di Mosca 1980, con Mennea ad acciuffare sul finale quella strepitosa medaglia d’oro in corsia esterna. Uno dei momenti più suggestivi delle Olimpiadi moderne.

CASALMAGGIORE: FOLORUNSO 23.53 – Arrivano da Casalmaggiore gli acuti del Mennea Day 2016. L’azzurra dei 400hs Ayomide Folorunso non si lascia sfuggire l’occasione per migliorare di 7 centesimi il primato personale sui 200 metri. 23.53 (+0.7) il crono dell’ancora 19enne delle Fiamme Oro, quarta agli Europei di Amsterdam e semifinalista olimpica a Rio dove ha anche contribuito al record italiano della staffetta 4×400. Al maschile affermazione del quattrocentista Lorenzo Valentini in 21.65 (-1.0) che ha poi corso anche la terza frazione della staffetta 4×200 delle Fiamme Gialle insieme a Diego Marani, Michele Tricca e Eseosa Desalu. I quattro finanzieri azzurri hanno portato il testimone al traguardo in 1:26.65. Nella prova delle donne 1:45.10 delle portacolori dell’Atletica Sandro Calvesi (Charlotte Siani, Eleonora Foudraz, Veronica Pirana ed Eleonora Marchiando) in 1:45.10.

BRESSANONE – Mennea Day già disputato l’11 settembre a Bressanone in occasione dei Campionati Regionali. Sulla pista verde della Raiffeisen Arena i migliori tempi portano la firma di Alessio Gorla (Lagarina Crus Team) 22.05 (+1.1) e Monica Lazzara (GS Valsugana Trentino) 25.23 (+0.6). Tra gli under 18 affermazioni di Diana Caravaggi Esposito (Athletica Club 96) con 27.72 (+0.1) e di Enrico Cavagna (Atl. Trento) con 22.14 (+0.6). Nelle serie promozionali interessante 26.64 (0.0) della tredicenne Annika Oberrauch (LC Bozen Raiffeisen) e 29.10 (+0.1) di Davide Emanuelli[RISULTATI/Results]

COSENZA – Domenica 11 settembre dell’ambito dei Campionati Regionali al Campo Scuola San Vito di Cosenza il crono più veloce sul mezzo giro di pista arriva è il 23.88 (+0.1) dello junior, classe 1997, Marco Popone (Atl. Barbas). 24.16 (-0.1) per l’allievo Roman Daniel Adduci (Pol Magna Graecia Cassano), mentre il 14enne Francesco Pio Celestino ha fermato il cronometro a 27.59 (+0.3). Al femminile 28.16 (+0.3) di Maria Pia Cardamone (SS Fiamma Atl. Catanzaro). [RISULTATI/Results]

NAPOLI – L’11 settembre al Campo Virgiliano di Napoli 200 metri per tutte le categorie. Ciro Riccardi (Enterprise S&S) si rivela il più veloce in assoluto con 21.81 (-0.7), imitato al femminile dalla junior compagna di squadra Angela Fasulo (27.42/-1.2). Tra i Cadetti 24.45 (+0.2) di Francesco Sorrentino (Libertas Amatori Atl.) e 27.67 (-1.3) di Lucia Petito (Libertas Amatori Atl.). Spazio anche ai giovanissimi con gli esordienti Enrico D’Amore (Enterprise Young) 30.91 e Giulia Giordano (Hinna Pol. Annunziatella) 31.60, e i ragazzi Luigi Burali (Hippos Campi Flegrei) 30.52 e Lorenza Addato (Enterprise Young) 30.79. Tra gli over 35 Armando Lanzara, SM40 dell’Atl. Vis Nova, a segno in 25.70 (+0.2). [RISULTATI/Results]

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – Nelle Marche quest’anno il “Mennea Day” è andato in scena per la prima volta a San Benedetto del Tronto (AP) sulla nuova pista blu che sarà inaugurata ufficialmente venerdì. Ma nel frattempo in tanti hanno voluto esserci per questa occasione particolare, in coincidenza con la giornata di apertura dei corsi di atletica organizzati dalla Collection Atletica Sambenedettese. Dalla categoria esordienti fino ai master, più di 120 partecipanti all’evento che è iniziato con un emozionante video dedicato al campione olimpico di Mosca ’80, proiettato nella struttura indoor dell’impianto. Poi, in uno splendido pomeriggio di sole, tutti in pista: anche i non agonisti e molti genitori dei ragazzi, che si sono voluti cimentare nella corsa. Presenti i sambenedettesi John Mark Nalocca ed Enrica Cipolloni, insieme a diversi atleti di altre società della regione, come l’anconetana Annalisa Gambelli, azzurra della velocità e ora campionessa master, e la promessa Martina Piergallini. Tra i protagonisti il portacolori di casa Alessandro Caccini, primatista italiano dell’esathlon cadetti, e Vinicio Ruggieri, presidente della Collection Atletica Sambenedettese, che è stato un valido interprete dei 400 ostacoli. Una vera festa di sport.

Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Roma, RM, Italia

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>