TuttoCampania — 26 dicembre 2012

Giornata tipica di primavera, nel Cuore dell’inverno. Questa la bella sintesi meterologica/atmosferica che ci ha riservato l’edizione 2012 della corsa di Santo Stefano (Memorial Stefano Chiantese) a Melito di Napoli. Condizioni climatiche quasi perfette per correre e, soprattutto, per vivere fino in fondo, e nei migliori dei modi, una bella mattinata dedicata alla corsa su strada. In uno dei posti dove la corsa su strada in Campania si è evoluta dal punto di vista organizzativo, proprio grazie all’operato dell’appassionato Stefano Chiantese. Tornata la bella atletica su strada nel comune alle porte di Napoli, e questo grazie alla sinergia tra Amministrazione comunale e C.S.I. di Napoli (con Gianni Mauriello in prima linea): una sinergia più che positiva, così come più che positivo il recupero di questa bella realtà podistica.

Gara

3 passaggi più l’arrivo hanno permesso una visione completa dell’evoluzione della gara, evoluzione ancor più puntuale in ragione degli aggiornamenti, km per km, di Salvatore Albrizio: Sasà al seguito dei leader, con la sua bici.

5 atleti in testa fino a quasi metà gara, per poi perdere uno degli annunciati protagonisti: Paolo Ciappa. Paolo ha dovuto rinunciare per un problemino fisico, ma fino al suo affacciarsi è stato il pace maker del gruppo. A metà gara AbdelKebir Lamachi (fino ad allora si è corso sul piede dei 3’10”) improvvisamente ha rotto gli indugi ed è riuscito a mettere un po’ di luce tra se e Gilio Iannone, unico capace di non perdere totalmente contatto. Peccato, se Gilio avesse creduto un po’ di più al suo attuale stato di bella forma sulla distanza, avrebbe potuto dire la sua per la vittoria.

Comunque sia, accelerazione di Lamachi (Il Laghetto) e passaggio immediato dai 3’10” a km ai 3’02”/03”, per una vittoria finale in 30’51”. Solo 5” e l’arrivo di Gilio Iannone (Esercito). Terzo all’arrivo El Mouaddine Abdelouabb, per lui un buon 31’08” finale. A seguire Antonio Farina, Natale Napoli e Gianluca Piermatteo.

La gara femminile è stata molto combattuta, almeno ai fini della vittoria. Solo gli ultimi km hanno fatto selezione tra le due prime donne: Consuelo Ferragina e Filomena Palomba. Al traguardo l’ha spuntata Consuelo (Canottieri Napoli): per lei una vittoria rigenerante e stimolante, in vista dei futuri impegni agonistici. Non male anche il tempo, 39’59”. Una manciata di secondi e il secondo posto di Filomena Palomba(centro Ester). Ottima terza Lucia Avolio, Napoli Nord. A seguire Ruggiero Rosaria, Marilisa Carrano e Esposito Teresa.

Bello segnalare la presenza in gara anche del Sindaco, Avv. Venanzio Carpentieri e dell’Assessore Teresa Brunaccini. Per il sindaco una “prima volta”, per Teresa il piacere in più di correre nel proprio paese, lei che corre praticamente tutte le domeniche, in quanto atleta Napoli Nord Marathon.

Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

  • Ivania De Matos

    Mi ha stupito molto, in positivo, la gara di Melito, per la rapida evoluzione avuta rispetto agli altri anni dove c’erano diverse critiche da muovere. Quest’anno è andato tutto alla perfezione, zona parcheggio vicino alla partenza, percorso sicuro, e tanti premi, assegnati nella sala comunale che è stato di grande effetto. Bravi e ancora complimenti. Un saluto particolare a Gianni Mauriello,

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>