Atletica News — 31 maggio 2010

Una vera folla di ragazzi ha dato vita all’VIII° Meeting “Anna Catalano” organizzato dall’ACSI Campidoglio Palatino con il sostegno dell’ACSI Nazionale. Il Meeting, che si è trasformato negli anni da prova riservata agli atleti d’elité, a punto di riferimento per le giovani generazioni, forse ha trovato la formula giusta. Tantissimi esordienti, ragazzi e cadetti che si sono contesi le vittorie sulle gare a disposizione con qualche punta d’eccellenza e qualche atleta di rilievo come Giulia Arcioni e Francesco Basciani.
Hanno cominciato i più piccoli a battersi sui 50 metri della Pista dello Stadio delle Terme di Caracalla, dove abbiamo visto delle piccolissime gazzelle correre molto forte. Chiara Gherardi (Scavo 2000), classe 2001 ferma i cronometri sul 7″8, meglio di lei fanno solo Martina Pompei (Roma 6 Villa Gordiani) e Rija Gardiner, anche lui della Scavo 2000, ma come la Pompei nato nel 1999, entrambi scesi a 7″6. Nel vortex, sempre per gli esordienti, vola l’attrezzo di Carolina Visca (FF.GG. Simoni), figlia d’arte, che festeggia così il suo 10° compleanno con la misura di 42,91 miglior prestazione regionale di categoria. Neanche i maschietti riescono a far meglio, con Dario Giorgianni (Esercito S. & G.) che si ferma a 39,30. Per i ragazzi cronometraggi elettrico e vittoria per un solo centesimo di Claudia Pau (Lib. Roma XV) sui 60 metri con 8″84 davanti a Gilberte Gaia Pizzuti (Fondiaria Sai) e a Serena Palomba (Lyceum Ostia) con 9″11. Il migliore tra i ragazzi è Federico Celant (Roma 6 Villa Gordiani) con 8″15 che supera Edoardo Lecce (G. Castello), 8″55 e Tiago Felicetti (Scavo 2000) 8″68. Celant si ripete anche nei 1000 chiudendo vittorioso in 3’03″58 mentre in campo femminile s’impone la sua compagna di squadra Elena Raluca Lacatusu con 3.18.43.
Vortex ragazzi ad appannaggio della Pol. Roma XIII che vince entrambe le gare con Eleonora Cassalini (41,39) e Claudio Milan (47,69). Nelle Cadette s’impone Eleonora Scarpetta (Area Piermarini) negli 80 metri in 10″83 mentre tra i Cadetti quattro atleti sotto i 10″ con Marco Mattei (E Servizi atl. Tiburtina) che vince in 9″47 davanti a Fabio Tardito (Roma 6 Villa Gordiani) che conlude in 9″73. Nei 1000 metri ennesima sfida tra le portacolori della Roma 6 Villa Gordiani, Isabella Papa e Lara Poverini, risolta a favore della prima con 3’07″97 contro 3’08″84, entrambe al personale. La Papa si è aggiudicata il trofeo Giancarlo Mengasini, indimenticato tecnico di  moltissime atlete tra cui le gemelle Andreucci, nei loro primi anni di attività. Nei 1000 cadetti, intitolati a Riccardo De Paolis, uno dei risultati più interessanti di tutto il meeting grazie a Luca Placanico (Club Atl. Lauria), che ha chiuso a pochi centesimi dal suo miglior risultato in 2’41″81. Sulla sua scia, scende sotto i 2’50” anche Cristiano Colombi (Roma 6 Villa Gordiani) che chiude in 2’49″52. Primato personale anche per Claudia Bertoletti (Roma 6 Villa Gordiani) nel getto del Peso che lancia a 11,90 mentre in campo maschile è Federico Bulzoni (FF.GG. Simoni) che si migliora fino a 13,45. Il trofeo Anna Catalano viene conquistato da Giulia Arcioni (G.S. Forestale), che con 11″58 lima di due centesimi il suo personale ottenuto nel 2008 ed entra nella top 30 delle liste italiane dei 100 metri. Seconda Giorgia Saccone (ACSI Palatino Campidoglio) in 12″55. Nella prova maschile dedicata a Pasquale Giannattasio si è imposto Francesco Basciani (ACSI Campidoglio Palatino) in 10″76 sulla pista che lo vede presente quotidianamente negli allenamenti. Le gare dei 3000 hanno visto la galoppata solitaria di Claudia Finielli (Runner Team 99 SBV) con 9’39″57 e Daniele Caruso (Club Atletico Potenza) che in 8’17″06 ha conquistato il Trofeo Antonio Rotundo tecnico di Anna Catalano e di tanti altri atleti di altissimo livello. Nei 3000 da sottolineare la prova di Antonio Miggiano che ha concluso in 8’30” 87 e quella dell’allievo Mohad Abdikadar (FF.GG. Simoni), allenato da Andrea Orlandi che con 8’37″87 ha conquistato la vetta della graduatoria italiana stagionale. ultima gara quella del Salto in Lungo, dove Marco D’Agostinis, con 7,14 ha vinto il Trofeo Gianni Ozzo, fondatore dell’ACSI Campidoglio Palatino. Paolo Catalano, fratello di Anna, anche lui azzurro della velocità, ha presenziato alla manifestazione insieme a Paola Giannattasio, Monica e Vanessa Mengasini e Francesco Rotundo.

Autore: Roberto De Benedittis

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>