Cronaca slide — 15 aprile 2013

marco russoFinalmente ho realizzato anche questo sogno di gareggiare sull’asse Sorrento Massalubrense, su quella strada che per trent’anni è stata teatro degli allenamenti miei e di campioni come Alliegro e Ruggiero, nonchè di tutta la  nutrita schiera di maratoneti sorrentini. A dire il vero quando ieri sera, anzi notte, mi sono coricato a sole 7 ore dal via della gara ho temuto di non riuscire ad essere ai nastri di partenza perchè troppo stanco e difatti la prima sveglia restava in chissà quale sogno ma poi non potevo mancare al doppio passaggio davanti casa mia e mi ritrovavo in tempo utile in una piazza Lauro già brulicante di atleti e di colori. Il meteo era di quelli che, a mo’ di cornice, rendono il quadro ancor più bello: sole e lievissima brezza da est. Poco dopo le 9, con il “solito” faticoso assemblaggio del plotone dei partenti, il Via del Sindaco. 2 km iniziali in città e poi si iniziava la lunga leggera ascesa verso Massalubrense. Ero fortunato a trovare un bel gruppetto col quale correvo una via Partenope da Sorrento a Massa, col Vesuvio sullo sfondo ed un mare calmo ed invitante. Giunti a Massa, eravamo accolti dalla banda musicale e dagli incoraggiamenti di un pubblico nutrito ed accogliente. Dall’8°km si scendeva per un paio di km andando incontro ad una bellissima fotografia di Capri, distesa sulle placide acque del Golfo a pochi metri dai nostri occhi già stanchi ma rinfrancati da cotanta Natura. Ma si ritornava alla realtà della gara perchè iniziava la salita che univa i borghi di Marciano a SantaMariaAnnunziata. Si, forse questa salita strozzava i rilievi cronometrici, appesantiva gambe e prestazione finale ma, al contempo, caratterizzava un tracciato rendendolo tecnico ed assolutamente non scontato. E difatti il “mio” gruppetto restava a sorpresa unito fin su allo scollinamento del 13°km per poi frantumarsi in discesa sotto l’attaco “bellissimo” di Norvello. Ero al massimo e spingevo a tutta eppure non riuscivo a tenerlo; in quei momenti capivo ancor più il campione (da 2h16 in maratona) che è stato. Restavamo in tre lungo i 4 km della via Partenope ed era il giovane Maresca a trascinarci verso il Capo di Sorrento. Ero già alla frutta ma riuscivo a tenerlo  (Norvello si staccava) affiancandolo al 19°, al passaggio davanti ai miei familiari (una gioia), e dandogli qualche cambio mentre ci avvicinavamo all’ultimo km corso nello spettacolo del Corso Italia tra due ali di folla. Restavo alle sue spalle a pochi secondi siglando un 8° posto che non credevo possibile alla vigilia (ispecie quella immediata…) e sebbene resti, per ora, la mia mezza + lenta di sempre, mi rimarranno impresse ben altre sensazioni: il pubblico, i colori, l’accoglienza a Massalubrense, le scritte sull’asfalto in salita (tipo “ciclismo”), la sfuriata in discesa di Norvello, la “mia” via Partenope e quell’ultimo entusiasmante km tra le braccia di Sorrento sino al cuore di piazza Lauro. Premio “Memorial Cordiale Maresca” come primo sorrentino al traguardo (Teresa Galano per le donne e 3a in assoluto), ma forse lo avrebbe meritato l’ottimo Mario Maresca (in fondo è di Piano… e Sorrento è un po’ tutta la penisola). Con qualche piccolo accorgimento tecnico-logistico questa Mare&Monti è destinata a diventare una festa per atleti e cittadinanza. Un plauso ai vincitori Adim e Avolio e a tutti coloro che hanno tagliato il traguardo.

Autore: Marco Russo

 

 

Share

About Author

Peluso

  • gennaro

    COMPLIMENTI di cuore amico mio :)

  • raffaele colantuono

    sei un signor atleta (ne sono rimasti una ventina)ciao

  • marco

    sono pagine estratte dal libro ” io corro ancora”. complimenti marco

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>