Cronaca HOME PAGE — 05 febbraio 2012

Le condizioni meteo che minacciavano di pregiudicare la buona riuscita della Mare Monti si sono invece rivelate un prezioso alleato per gli atleti che vi hanno partecipato beneficiando di una temperatura assolutamente ideale per correre. La tredicesima edizione della Mezza Maratona organizzata dalla Mare Monti Run di Ferdinando Fontanella in collaborazione con la Mediterraneo Eventi di Andrea Fontanella e la Napoli Nord Marathon di Antonio Esposito e Peppino De Novellis ha infatti registrato tempi di tutto rispetto e addirittura un personal best, quello della vincitrice Martina Rocco del Running Club Futura che ha stabilito il suo nuovo record con il crono di 1:16:43 limando di quasi un minuto il precedente personale. Tra i maschi ha trionfato Abdelkebir Lamachi, il marocchino tesserato per la Podistica Il Laghetto è risucito a tenere gli avvesari sotto controllo giungendo davanti a tutti in Piazza Angelina Lauro con il tempo di 1:07:06. Tra i maschi podio completato da altri due marocchini, Morad El Mourid della Cava Picentini Costa d’Amalfi (1:08:19) e Adim Ismail della Napoli Nord Marathon (1:08:41). Tra le donne ottima seconda la stabiase Annamaria Vanacore dell’Atletica Scafati con il tempo di 1:23:28, terzo posto per Ana Paniak della Gragnano in Corsa che ha chiuso il 1:29:43. Un premio alla memoria del grande uomo di sport sorrentino Cordiale Maresca è stato assegnato agli atleti di Sorrento Teresa Galano e Antonino Iaccarino. La presenza dei testimonial Stefano Baldini, che sabato è intervenuto al convegno organizzato dalla società Penisolaverde di Sorrento su “Dieta Mediterranea e Sport”,e della ostacolista stabiese del Gruppo Forestale Anna Pane haimpreziosito il pre e il post-gara. L’ex calciatore del Napoli Raffaele Ametrano, anche lui testimonial di questa edizione, come promesso si è regolarmente presentato alla partenza alle Nuove Terme di Castellammare ed ha percorso metà gara fino a Vico Equense, suo attuale Comune di residenza. “Rassicurante” come sempre la presenza dell’Esercito Italiano. La cerimonia delle premiazioni, condotta magistralmente dallo speaker ufficiale Marco Cascone, ha registrato una simpatica sorpresa, la partecipazione di Francesco Melidoni, oggi 66enne, protagonista con Totò del film “Miseria e Nobiltà” in cui recitava la parte del piccolo Peppiniello. Un servizio televisivo speciale sulla Mare Monti andrà in onda su Telecaprisportmertedì alle 22, giovedì alle 20 e sabato alle 14.

Share

About Author

Peluso

  • Grande prestazione alla maremonti di Gennaro Ciambriello, Runners Calvizzano, tempo 1h e 16 minuti.

  • Vorrei fare un elogio particolare all’amico Enrico Signorelli, campione indiscusso della sua categoria e atleta che da ‘ visibilita’ alla nostra squadra. Nonostante un lavoro che lo tiene in piedi da mattina a sera, riesce sempre a fare grandi prestazioni. SEI GRANDISSIMO.

  • Anna Senatore- cava picentini costa d’amalfi

    la Maremonti è una delle gare più belle che si svolge in Campania e non solo.
    io come tanti partecipo a molte gare all’estero che sono quasi sempre un pretesto per viaggiare, divertirsi e confrontarsi con culture e realtà diverse….e per questo ci accolliamo spese di viaggio e alloggio, acquistiamo il pettorale anche 6 mesi prima, per una mezzamaratona all’estero il costo varia tra i 40 e 50 euro, in Italia fino a 30 euro(vedi Romaostia) , il ritiro dello stesso non avviene mai il giorno della gara, il pacco gara è spesso inesistente o non adeguato al valore dell’iscrizione, i servizi se pur presenti a volte non se ne può usufruire per l’elevato numero di partecipanti…e nonostante tutto nessuna lamentela…e sì perchè disputare gare all’estero o al nord Italia fa tendenza, ci fa sentire su un piedistallo e ci sentiamo in diritto di snobbare e criticare chi con passione ed ingenti sacrifici economici ed umani, organizza eventi nella nostra splendida regione.
    Ma che importanza ha il contenuto del pacco gara, siamo saturi di magliette e pelati, o la natura dei premi in palio….io corro perchè amo questo sport, è una gioia condividere la fatica con tanti amici e incrociare volti sorridenti, correre è l’antitodo allo stress quotidiano, è la speranza di farcela ancora e ancora. Certo non sempre tutto va come dovrebbe, i disagi e gli imprevisti ci saranno sempre ma basta essere meno critici e pensare che coloro che organizzano non sono robot ma esseri umani che così come possono compiere grandi imprese possono anche commettere errrori….Fermate per un istante la vostra foga di lamentele e riflettete: è stata davvero così disastrosa questa edizione della maremonti? …no non lo è stata e per me, per i miei amici di squadra e per tanti rimane una delle più belle gare

  • Marco Mansi

    Concordo in tutto con Anna

  • Marco Cascone

    Sono in perfetta sintonia con quanto scritto da Anna Senatore. Ho letto purtroppo di tutto su questa gara (basta dare un’occhiata a quanto commentato al mio articolo). Sia chiaro: le critiche ci possono e devono esserci, quando meritate. Ma c’è chi ha esagerato. Quel qualcuno magari aspetta la domenica (o una gara in particolare…) per scaricare le proprie frustrazioni quotidiane, riversandole sugli altri e vedendo solo il nero, quando magari c’è anche molta luce. Mi spiace tanto che molti di questi commenti, tutto e solo nero, provengono proprio da miei concittadini.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>