Cronaca — 07 settembre 2008

Kenia, Tunisia e Italia: anche la sesta edizione della Marcialonga Running parla spiccatamente africano. Africa che, questa volta, ha però lasciato la gioia del terzo gradino del podio all’Italia e nello specifico al ‘padrone di casa’ Francesco Bazzanella, 21enne di Predazzo (ottavo nel 2007) che ha seguito sul podio il vincitore Justus Kipchirchir Kiprono ed il tunisino Rached Amor, il quale ha così migliorato di una posizione il risultato conquistato un anno fa, quando fu terzo.
Questo il podio della sesta edizione della gara delle valli di Fiemme e Fassa, partita da Moena e conclusasi sullo storico viale Mendini a Cavalese dopo i 25,550 chilometri del percorso, tutti in leggera discesa, eccezion fatta per la salita finale che da Masi conduceva sul traguardo di Cavalese. Ed è stata una nuova edizione da record, con 1500 iscritti, quasi duecento in più rispetto ad un anno fa, favoriti da un meteo che, nonostante le annunciate piogge, ha dato tregua ai concorrenti.
Per quanto riguarda la corsa, rispettato il pronostico della vigilia col keniano Justus Kipchirchir Kiprono (atleta che vanta un personale nella mezza maratona di 1h02’10’) ad imporre la classica ‘legge del più forte’, partito al terzo chilometro di gara e mai più ripreso dagli avversari, costretti sempre all’inseguimento.
Dopo il via dato da Moena, con la nuova partenza allestita al centro congressi Navalge (in pieno centro della ‘Fata delle Dolomiti’), in tre hanno preso subito il largo, ovvero Kipchirchir Kiprono, il tunisino Amor ed il trentino Bazzanella, col keniano che, scaldati i motori, provava l’allungo già al terzo chilometro. Bazzanella, sotto la spinta del pubblico di casa, prova a chiudere il buco una prima volta, ma nulla poteva sul secondo attacco della gazzella keniana.
Kiprono prende il largo, con Bazzanella raggiunto poi da Amor che, dopo aver ripreso un attimo il fiato, attacca il trentino, staccandolo. A quel punto prende vita un lungo braccio di ferro a distanza, con Kiprono a procedere indisturbato verso il successo ed Amor e Bazzanella a giocarsi i due gradini più bassi del podio, in un’emozionante sfida parallela. Sfida che vincerà il tunisino, calato nel finale, con Bazzanella a chiudere invece in crescendo, capace di portarsi a soli 40′ dal secondo posto.
Tre arrivi in solitaria, dunque, e tre lunghi applausi. Per Kiprono, che chiude la propria prova con un ottimo 1h20’53’ (media al chilometro di 3’09’); per Amor, stremato al traguardo e staccato di 1’28’, ed anche per Bazzanella, che ha trovato proprio sulle strade di casa le motivazioni e la grinta per centrare il risultato più importante dell’intera stagione, precedendo il forte bergamasco Emanuele Zenucchi (quarto), atleta che quest’anno si è imposto nella Traslaval (corsa a tappe che si svolge in Val di Fassa). Un ottimo segnale in vista dei campionati europei junior di cross in programma a fine anno, obiettivo principe del trentino.
Più combattuta, invece, la gara femminile, vinta dalla sarda Marinella Curreli, arrivata in Trentino con un unico obiettivo: quello di prendersi una rivincita dopo il secondo posto del 2006. Allora si impose la trentina Monica Carlin, che oggi non era presente al via, ma che ha lasciato alla nazionale dello sci di fondo Antonella Confortola il compito di cercare di sbarrare la strada alla voglia di rivincita della sarda. Compito riuscito a metà, in quanto la Confortola, reduce da una stagione estiva che le ha regalato un triplice oro mondiale nello skyrunning, ha retto fino a metà gara, poi vittima di un brusco calo fisico che le ha impedito di reggere il ritmo delle prime.
Nel finale, infatti, la fondista azzurra veniva superata pure da una sorprendente Federica Ballarini, a portare il Trentino (è di Arco) un’altra volta sul podio, staccata di 1’14’ dalla vincitrice, Marinella Curreli, libera di alzare le braccia al cielo e di lasciar sfilare il proprio sorriso sotto lo striscione d’arrivo, incoronata dalla nuova Soreghina (l’ambasciatrice di Marcialonga eletta in luglio) Francesca Braito, e dal presidente di Marcialonga Alfredo Weiss.
Terza, ottima terza, la rumena Ana Nanu, vincitrice della Traslaval 2008, anch’essa brava nel finale a precedere una delusa Antonella Confortola, oggi solo quarta e dunque ai piedi del podio. Quinta la specialista dello skyrunning Daniela Vassalli.
Giornata di gloria, infine, anche per il portacolori dell’S.A. Valchiese Donato Donati (11° assoluto) e per Anna Boniolo (Atletica Brugnera, anch’essa 11.a fra le donne), nuovamente campioni del mondo di corsa lunga distanza per medici ed odontoiatri, titolo assegnato anche quest’anno proprio dalla Marcialonga Running e che i due avevano conquistato anche nel 2007.
Mentre i ‘big’ si giocavano la vittoria di giornata, da sottolineare anche il bel colpo d’occhio offerto dai ragazzini della Mini Running, corsa che ha colorato le vie del centro di Cavalese, con i piccoli podisti (dai 6 ai 12 anni) a ripercorrere gli ultimi metri della gara vera e propria.
Si chiude così il sesto episodio della Marcialonga Running, con tanto di nuovo record di partecipanti. Ora l’attenzione e l’impegno del comitato Marcialonga si spostano sull’evento ‘clou’, quello con la 36.a edizione della granfondo invernale, in programma per il 25 gennaio prossimo. Gara che ha già da tempo superato le 1500 iscrizioni, con la chiusura in programma a quota 6000. Per quella che sarà una nuova invasione di ‘bisonti’.
Info: www.marcialonga.it


Classifiche Marcialonga Running:

maschile:
1) Kiprono Justus Kipchirchir (SS Atl. Oristano) 1.20.53; 2) Amor Rached (Pro Sesto Atl.) 1.22.22; 3) Bazzanella Francesco (Atl. Trento CMB) 1.23.02; 4) Zenucchi Emanuele (GS La Recastello) 1.25.58; 5) Bonelli Angelo (US Cermis Masi) 1.26.45; 6) Quarta Luca (Atl. Trento CMB) 1.27.11; 7) Leonardi Massimo (Atl. Valle Brembana) 1.29.50; 8) Vuerich Alessandro (US Dolomitica) 1.30.28; 9) Piazzi Valentino (US Cornacci) 1.31.04; 10) Bozzolini Cristiano (Atl. Viadana) 1.31.52.

femminile:
1) Curreli Marinella (SG Amsicora) 1.36.52; 2) Ballarini Federica (S:A: Valchiese) 1.38.06; 3) Nanu Ana (GS Gabbi) 1.39.05; 4) Confortola Antonella (CS Forestale) 1.40.00; 5) Vassalli Daniela (GS La Recastello) 1.40.14; 6) Beatrici Lorenza (Atl. Trento CMB) 1.40.38; 7) Chiusole Veronica (US La Quercia Rovereto) 1.41.17; 8) Vinci Donatella (Road Runners Club Milano) 1.43.17; 9) Iachemet Francesca (Atl. Trento CMB) 1.44.30; 10) Alfieri Rosa (Atletica Blizzard) 1.45.54.

Classifiche Medici e Odontoiatri:
maschile:
1) Donati Donato (S.A. Valchiese) 1.32.00; 2) Andreoli Vincenzo (Atl. Sernaglia) 1.39.39; 3) Frattini Marco (Road Runners Club Milano) 1.41.02.

femminile:
1) Boniolo Anna (Atletica Brugnera) 1.49.01; 2) Neznama Eva (Atl. Gavardo) 1.53.10; 3) Rigotti Laura (Atletica Team Loppio) 2.02.51

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>