Cronaca — 07 maggio 2010

Clicca per l'immagine full sizeUn’appassionante volata finale nel segno dell’Africa e nel suggestivo scenario dei Giardini di Augusto, fiore all’occhiello di Capri: alla fine l’ha spuntata il marocchino Abderrafii Roqti, battendo nel combattutissimo tratto finale, in salita, i keniani Julius Kipgurgat e Vincent Kipchirchir, già vincitore della Maratona di Napoli.
La prima giornata di Maratonisole, la tradizionale maratona in tre tappe nelle isole del golfo di Napoli, ha esaltato la bellezza dell’Isola Azzurra: al via, circa 230 atleti, rappresentate sei nazionalità diverse, un vero e proprio mix eterogeneo di età e culture. Il vincitore di tappa, Roqti (che gareggia per il Montemiletto Team Runners) ha percorso gli impegnativi sette chilometri della tappa caprese (caratterizzata da diversi saliscendi) con un tempo di 20′ 36”, distanziando Kipgurgat di soli 2 secondi e Kipchirchir di 4′. Primo, tra gli italiani in gara, Francesco Minerva dell’Athletic Terni, seguito da Giovanni Auciello e Vincenzo Trentadue.


Ottima, in campo femminile, la performance della marocchina Meriyem Lamachi, sorella d’arte, prima tra le donne e ottava all’arrivo con un tempo di 22’51”, seguita da Claudia Finielli e da Jebet Salina.


La carovana di Maratonisole si sposta ora sull’isola di Procida, dove domani è prevista la seconda tappa: dieci chilometri tra le vie dei Limoni. Con la certezza che si riproporrà l’affascinante gara a tre tra gli africani, con gli italiani impegnati a tenere alta la bandiera del nostro paese, rappresentato al meglio dalle perle del Golfo e dai loro suggestivi scenari.


 

Autore: C.S.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>