slide TuttoCampania — 02 maggio 2017

 

images.jpg ponte vanvitelliano 2013Maratonina Vanvitelliana, il piacere di esserci, seppur tra gli addetti ai lavori e non in veste da atleta.

Valle Maddaloni, 12 km da vivere, per una buona parte, a stretto contatto con la natura, affascinati dalla magica bellezza del paesaggio e dalla storia che rappresenta.

Il passaggio sullo storico acquedotto Vanvitelliano infatti, riempie il cuore e gli occhi di uno spettacolo mozzafiato.

Attraversare una struttura secolare che è stata calpestata da diverse generazioni e trovarsi su in alto a troneggiare la vallata è qualcosa di unico e irripetibile.

Una splendida giornata di sole accoglie gli iscritti, a ricompensa del catastrofico nubifragio che caratterizzò la scorsa edizione.

Gli atleti, poco prima delle 8,00 del mattino, sono già tutti presenti, riscaldati da un piacevolissimo sole, preludio della magnifica giornata primaverile che si prospetta.

Tutto è pronto a tempo di record e, poco prima delle 8,45 (ora prevista per la partenza per esigenze logistiche), gli atleti sono già tutti ordinatamente disposti alle spalle dell’arco di partenza.

Il solerte Salvatore, cameraman per le riprese di Runners e non solo, è pronto in moto per seguire la gara ed immortalare i momenti salienti e i vari passaggi degli atleti.

Io, nel frattempo, telecamera alla mano, filmo la partenza, che come al solito è spettacolare. Un questo fiume di atleti che in un battibaleno invade Valle Maddaloni.

Qualche ritardatario dell’ultimo minuto transita in solitaria, caratterizzando questa partenza, che vede podisti passare anche dopo 6/7′ dal via. Ma lo spirito è quello giusto, l’importante è esserci sempre, ed onorare la gara.

Vince e si aggiudica la gara Youssef Aich, seguito da Paolo Ciappa e Mohamed Matar.

In campo femminile Marina Lombardi, seguita dall’inglese Jessica De Fazio e Annamaria Di Blasio.

Ai microfoni di Runners e non solo le considerazioni degli atleti confermano il piacere di aver vissuto un’esperienza unica nel suo genere, con l’attraversamento dello storico acquedotto ed aver corso in un paesaggio stupendo che ricompensa anche la fatica del fatidico muro posto al 3° km.

Una macchina organizzativa praticamente perfetta garantisce sicurezza, professionalità, ristoro, accoglienza ed ampie premiazioni, a conferma del magnifico risultato ottenuto la scorsa edizione, seppur in condizioni climatiche catastrofiche.

Alle spalle di tanta professionalità, la “Podistica Valle” con in testa il Presidente Alessandro De Lucia e tutto il suo entourage, che hanno offerto agli atleti e accompagnatori una magnifica giornata di sport e amicizia.

Appuntamento alla XIV Maratonina Vanvitelliana.

marilisa carranoMarilisa Carrano per Podistidoc

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>