Cronaca slide — 14 maggio 2017

 

Finalmente una giornata di sole splendente ma anche il primo vero caldo (27-28 gradi) ha caratterizzato la 45^ edizione delle Maratonina dei Laghi a Bellaria-Igea Marina, gara sui 21km e 97 mt del calendario Fidal caratterizzata da un doppio record, quello degli iscritti (744) e quello dei classificati ben 698 (prec. 499 nel 2016). In totale compreso la parte ludico motoria e le gare giovanili in circuito svoltesi mentre era in corso la gara assoluta, ha visto iscritte 2185 persone e solo in 30 non hanno ritirato il pettorale gara della competitiva. Sotto l’aspetto agonistico totale dominio africano con doppietta keniana grazie al successo solitario di Julius Kipngetich Rono sul connazionale Alfred Kimeli Ronoh, quest’ultimo seguito dal ruandese Jean Baptiste Simukeka, in pratica la gara si è risolta anzitempo attorno al 14° km con l’allungo poi rivelatosi decisivo di Julius Rono. Alle spalle del terzetto quarto posto per il magrebino Rachid Benhamdane vincitore della scorsa edizione e portacolori dell’ASD Dinamo Sport società organizzatrice della gara, poi una sfilata di atleti della Dinamo con Charfaoui (Mar), Nicholas De Nicolò e Giuseppe Del Priore quest’ultimi due primo e secondo italiano della gara maschile. Tra le donne ennesimo dominio africano con il successo di Ruth Chelangat Wakabu (Ken) in 1.18’57”, questa era la sua ottava mezza maratona nel breve volgere di soli due mesi, la prima il 5 marzo a Fucecchio dove chiuse al terzo posto con 1.14’53”, ma sia per lei che per tutti i concorrenti il caldo ha sicuramente penalizzato il crono. Poi alle spalle della Wakabu secondo e terzo posto delle gemelle Facciani questa volta la Valentina ha preceduto la Martina e al quarto posto Anna Spagnoli la romagnola che era al rientro dopo un intervento chirurgico. Notevole anche la presenza di società extra regionali di cui il più numeroso è stato il G.P. Certosa di Pavia con ben 80 iscritti, mentre come numero di iscritti nella gara competitiva a primeggiato il simpatico e colorito gruppo romano della Pfizer, nella classifica a punti successo della Dinamo Sport, ma come numero totale di partecipanti al primo posto i romagnoli dell’Arcus Rimini con 83.

 

Ordine arrivo Uomini: 1° Rono J. (Ken) 1.06’04”, 2° Ronoh A. (Ken) 1.07’25”, 3° Simukeka (Rwa) 1.07’51”, 4° Benhamdane (Mar) 1.09’25”, 5° Charfaoui (Mar) 1.11’29”, 6° De Nicolo’ 1.11’45”, 7° Del Priore 1.12’07”, 8° Haoul (Mar) 1.14’32”, 9° Pianini 1.15’14”, 10° Borghesi 1.15’15”, Ordine d’arrivo Donne: 1^ Wakabu (Ken) 1.18’57”, 2^ Facciani V. 1.20’13”, 3^ Facciani M. 1.21’46”, 4^ Spagnoli 1.23’53”, 5^ Briganti 1.25’33”, 6^ Papis 1.30’19”, 7^ Venanzoni 1.30’57”, 8^ Laghi 1.31’02”.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>