Maratone e altro slide — 12 novembre 2016

ravennaPer il secondo anno consecutivo, la Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte ospita un Campionato Italiano. Dopo quello assoluto del 2015, stavolta in palio i titoli nazionali master sui 42,195 chilometri nella 18ª edizione dell’evento che si corre domenica 13 novembre, con circa 3500 iscritti alle due gare competitive: 1600 alla maratona e 1800 alla mezza di 45 nazionalità. Partenza e arrivo saranno in via di Roma, di fronte al Mar, e alle ore 9.30 scatterà anche l’Almaverde Bio GoodMorning Ravenna (10,5 km) che conta al momento quasi 2000 iscritti, di cui 600 alunni delle scuole di Ravenna e provincia, senza dimenticare gli oltre mille ragazzi per la Conad Family Run di sabato mattina. Il percorso, interamente pianeggiante, si snoda per le vie del centro e toccherà tutti gli otto monumenti dell’Unesco: Mausoleo di Galla Placidia, Battistero Neoniano, Battistero degli Ariani, Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, Cappella Arcivescovile, Mausoleo di Teodorico, Basilica di San Vitale. Novità di quest’anno il passaggio dalla Basilica di Sant’Apollinare in Classe, la cui croce dell’abside ha ispirato la medaglia in mosaico.

Nella lista dei partecipanti spicca il nome del frusinate Carmine Buccilli (Atl. Casone Noceto), che ha un personale di 2h16:30 ottenuto quest’anno a Rotterdam e nello scorso weekend non ha completato la gara tricolore assoluta di Verbania, per problemi muscolari causati dal freddo. A contendergli la vittoria il marocchino Tarik Marhnaoui (Romatletica Footworks), leader della passata edizione, il connazionale Youness Zitouni (Valchiese), Smail Charfaoui (Edera Atl. Forlì), Gianluca Borghesi (Atl. Avis Castel San Pietro) e Antonello Landi (Atl. Potenza Picena). In campo femminile la croata Nikolina Sustic, che ha conquistato le ultime due edizioni della 100 km del Passatore, Anna Spagnoli (Edera Atl. Forlì) e Giorgia Morano (Cus Torino). Sulla mezza maratona al via il neocampione tricolore di maratona Ahmed Nasef (Atl. Desio). Ravenna Runners Club, organizzatore dell’evento, anche quest’anno sposa un progetto charity. Un euro di ogni iscrizione verrà devoluto allo Ior (Istituto oncologico romagnolo) per il progetto Margherita, finalizzato al miglioramento della qualità di vita delle pazienti oncologiche in terapia.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>