Cronaca — 07 gennaio 2009

La vittoria dei Runners Bergamo è stata l’aver permesso a tutti gli atleti, giunti non senza difficoltà, vista la situazione delle strade, sul luogo della gara (Treviolo Frazione Roncola) di prendere regolarmente il via.
Era ancora profondo buio, quando un nutrito gruppo di Runners Bergamo ha pensato bene di “riscaldarsi” in un modo diverso: non con allunghi, streching o ginnastica, ma con scope e pale utilizzate per pulire dalla neve il piazzale dove si sarebbero installati i servizi primari della gara.
A dare man forte subito dopo sono arrivati i “mezzi pesanti” che hanno cosparso con sale e sabbia l’anello dove si sarebbe svolta la gara, mettendolo in assoluta sicurezza e permettendo ai giudici FIDAL di dare l’OK per lo svolgimento della manifestazione.
L’autorizzazione alla gara è stato, per i Runners Bergamo una vittoria vera!
La gara in campo maschile ha visto fin dal via un tamdem al comando: Emanuele Zenucchi e Lorenzo Trincheri, che hanno viaggiato appaiati per gran parte della gara.
Poco dopo il passaggio della mezza maratona, Lorenzo tentava un allungo e staccava Emanuele, anche se solo di alcuni secondi. Emanuele reagiva prontamente e passava al comando al trentaduesimo chilometro. Quest’anno, a differenza degli scorsi anni, dove fu costretto al ritiro, non “strappava”, ma aumentava progressivamente l’andatura. Ad ogni passaggio il distacco aumentava di poco, ma costantemente.
Il tempo finale di Zenucchi, 2h 42′ 03″ è da considerarsi, viste le condizioni ambientali, un ottimo tempo. In seconda posizione, con 2h 43′ 28″, Lorenzo Tricheri; sul terzo gradino del podio Ivan Cudin, 2h 48′ 37 il suo tempo, autore di una gara regolare.
Ai piedi del podio, l’atleta dei Runners Bergamo, Marco Cattaneo, che ha rivelato di aver sbagliato il tipo di riscaldamento. Il prossimo anno farà un riscaldamento più consono all’attività podistica!
Sorpresa nella gara femminile, dove la favorita, Lorena di Vito già vincitrice lo scorso anno e detentrice del record femminile della gara, non è andata oltre il terzo posto 3h 32′ 15″ il suo tempo, ben al di sopra delle sue possibilità. A parziale scusante un fastidioso dolore alla schiena.
Vincitrice a sorpresa (e ad essere la più sorpresa era proprio la vincitrice) Mazzolini Paola Maria. Paola ha vinto con il tempo di 3h 18′ 46″. Esemplare la sua gara: in testa fin dal primo passaggio, ha via via aumentato il distacco dalle immediate inseguitrici. Nella ultima fase della gara ha controllato la corsa.
In seconda posizione si è classificata Irene Psaier con il tempo di 3h 26′ 49″.
Infine un plauso a tutti gli atleti che hanno preso il via. Partire oggi non era facile, soprattutto per gli atleti giunti da fuori regione. A loro però è stato “concesso” di gareggiare su un percorso privo di traffico e reputo possano essere più che soddisfatti di aver corso una maratona (anzi la prima maratona dell’anno in Italia) in uno scenario che credo sia irripetibile e … tutto questo su di un percorso messo in assoluta sicurezza.

Autore: Fausto Dellapiana

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>