Cronaca — 02 settembre 2010

 9 ore 01 minuti e 47 Secondi, tanto sono serviti ad Inge Hack e Lorenzo Sanzone per concludere l’estenuante “MARATONA PIU’ ASSURDA DEL MONDO”, delle 4947 girate attorno ad un tavolo da ping-pong, al fine di coprire la canonica distanza dei 42 Km e 195 metri.

Tutto era iniziato alle 17.20 di mercoledì 1 Settembre, ai Giardini Iblei di Ragusa Ibla, in occasione della manifestazione IBLANIMATA, e tale stramapalato  GUINNESS rientrava in un progetto di Solidarietà, pro CENTRO RISVEGLI IBLEO, (la Onlus che s’è intestata la battaglia per la costruzione d’una struttura di Assistenza ai Malati in stato vegetativo, così tanti in provincia di Ragusa).

A riguardo l’idea della “Maratona su un Tavolo da ping-pong” era nata proprio come accostamento metaforico al “PING-PONG” delle vessazioni e della burocrazia asfissiante, che le famiglie con la disgrazia di “malati in stato vegetativo” da accudire, devono quotidianamente subire, pur di dare un minimo di dignità alla loro devastante condizione, senza nulla togliere al grande amore a all’affetto che uno possa provare per i propri cari.

Ma ritornando alla cronaca spicciola del tentativo, dei tre ardimentosi che si son presentati al via di questa particolare Maratona, solo in 2 alla fine son riusciti a portare tendini, glutei, caviglie, ginocchia e schiena integri al 4947° Giro finale, perche strada facendo il bravo Enzo Taranto di Vittoria, abbandonava, per prevedibili problemi alle ginocchia dopo appena 870 giri di corsa, e quasi 8 Km di percorrenza.

Difatti la difficoltà oggettiva di questa “MARATONA PIU’ ASSURDA DEL MONDO” era proprio questa: riuscire a completare “senza danni” lo sforzo, visto che di “ritmi-gara”, proiezioni, frequenza cardiaca e affini, proprio non si doveva tener conto. Una specialità “tutta a parte”, con appena 19788 curve da superare.

Ad ogni modo per la modicana-tedesca Inge Hack (Modipa) e l’acatese Lorenzo Sanzone (No al doping Ibla), si e trattato di una bella soddifazione, riuscire ad arrivare sino in fondo, ed iscrivere il “PRIMO RECORD” (L’anno Zero della specialità) di questa MARATONA Estenuante, e dall’alto coefficiente di difficoltà psicologico e muscolare.

Due erano gli slogan presenti “SVEGLIA IL TUO CUORE, C’E’ BISOGNO DI UN ATTO D’AMORE PER LA VITA” e “Quando ASSURDITA’ fa rima con SOLIDARIETA”, che ambedue davano una precisa indicazione sul senso di tutta l’iniziativa.

I  podisti hanno fatto le loro infinite girate su una superficie in erba naturale, che ha attenuato di molto i fastidi muscolari, e buona è stata l’affluenza di pubblico, che ha accolto positivamente questo abbinamento SPORT ESTREMO- Messaggio Solidale.

Tale particolare “Gesto atletico” sembra aver colpito nel segno, per sfide future, magari sempre in abbinamenti di Solidarietà, e a distanze più umane, sui 100 metri (12 Giri del tavolo da ping-pong), o sul “Chilometro da fermo” (117 Giri completi).

 E già si vocifera di prossime “sfide” aperte a tutte su queste distanze, in prossime Manifestazioni di massa, col fine di far proselitismo e promulgare al meglio messaggi di Solidarietà e Raccolte-fondi collegate.

 

CLASSIFICA FINALE

 

1^) INGE HACK (Modipa Athl Club) ( Km 42,195) pari a 4947 giri completi in 9h 01’47″08

2°) LORENZO SANZONE (No al doping IBLA)                                            in  9h 01’49″87

Ritirato Enzo Taranto (No al doping IBLA) al giro 870 dopo 1h 36′ 48″33 di tragitto. 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>