Curiosita slide — 12 febbraio 2016

Euro 10.633,00: è questa la cifra raccolta in occasione della Maratona Internazionale di Pisa che si è tenuta domenica 20 dicembre 2015. Il denaro è il risultato delle donazioni della cauzione dei chip gara da parte degli atleti iscritti alla 42k ed alla 21k pisane (8,230,00 euro), ma anche dell’incasso della Happy Christmas Family Run, la Corsa dei Babbi Natale contemporanea alla Maratona di Pisa e che ha visto la partecipazione di più di mille “podisti solidali”.

La cifra, raccolta dalla 1063 AD, Associazione organizzatrice della Maratona e Mezza Maratona di Pisa, è stato interamente devoluto in beneficenza a tre importanti realtà sportive e sociali del territorio con le seguenti modalità:

8.230,00 euro sono stati donati alla sezione diversamente abili del Club Scherma Pisa Antonio Ciolo che li utilizzerà per acquistare materiale tecnico quale pedane, rulli ed apparecchi vari: in questo caso il denaro è stato interamente raccolto con la donazione della cauzione dei chip degli atleti che domenica 20 dicembre 2015 hanno partecipato alla Maratona ed alla Mezza Maratona. “Sono anni che ci occupiamo di scherma ‘integrata’, ovvero che lavoriamo contemporaneamente con normodotati e diversamente abili, in quanto crediamo fermamente nel valore dell’integrazione – ha sottolineato il rappresentante della società sportiva Enrico Di Ciolo -. Ma le attrezzature per la cosiddetta ‘scherma da seduti’ è molto più costosa di quella da ‘in piedi’. Parlando con Andrea Maggini abbiamo espresso le nostre difficoltà e necessità: Andrea ci ha ascoltato e ci ha proposto di fare rete. E così noi abbiamo offerto il nostro servizio volontario durante la PisaMarathon, ed in cambio la 1063 AD ci ha aiutato con questa donazione che, devo essere sincero… ci è piaciuta parecchio!”

1.216,50 euro, ovvero il cinquanta per cento dell’incasso della Corsa dei Babbi Natale, sono stati donati alla sezione “Vengo anch’io. Sì, tu sì!” della Podistica Rossini che li utilizzerà come contributo per l’acquisto di una carrozzina.

Gli ultimi 1.216,50 euro, infine, sono stati devoluti al Cims, il Comitato Interprovinciale Marce Sportive – Trofeo delle 3 Province, che li devolverà a delle realtà vicine alla propria mission.

Il progetto sociale posto in essere dagli organizzatori della Maratona di Pisa ha quindi ottenuto anche quest’anno un ottimo risultato che ha reso “estremamente orgoglioso” l’intero comitato organizzatore dell’evento. “Questo progetto ha dimostrato quanto il mondo del podismo sia vicino alle persone più bisognose, a quelle che vengono spesso definite ‘gli ultimi’ – conferma il Presidente di 1063AD Simone Ferrisi– Siamo onorati di contribuire a delle cause sociali attraverso l’organizzazione di un evento sportivo come la maratona. E’ la dimostrazione che lo sport va vissuto non solo a livello agonistico ma tagliare un traguardo di una gara significa anche aiutare, coinvolgere e dare una speranza a chi ne ha bisogno”.

Il ringraziamento agli organizzatori è arrivato anche da Sandra Capuzzi, Presidente della Società della Salute della Zona Pisa e Assessore comunale alle politiche sociali: “Per il successo incontrato dalla manifestazione sportiva del dicembre scorso e per la sensibilità sociale che li contraddistingue e che ha permesso di fare queste donazioni – ha detto – ma anche per le tante cose che potremo sviluppare insieme in futuro:  stiamo già lavorando insieme ad un corso di podismo rivolto a persone senza dimora in modo da poter partecipare in futuro, vediamo se già dal prossimo anno, anche con un atleta senza dimora pisano. Ovviamente proseguirà anche il supporto organizzativo che ormai assicuriamo da qualche anno e che nel dicembre scorso ha coinvolto 12 persone senza dimora che frequentano l’asilo notturno di Porta a Mare mentre un altro senza tetto romano ha preso parte alla maratona vera e propria”.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>