Cronaca — 20 aprile 2008

Gioia e dolore, sorrisi e lacrime. Si sono vissuti momenti alterni in piazza del Plebiscito, teatro della partenza e dell’arrivo della decima edizione della maratona internazionale “Città di Napoli-Trofeo Banco di Napoli”. Una gara che gli organizzatori della “Napoli Marathon” hanno voluto dedicare alla memoria di Salvatore Laureto, il tecnico della Rai ucciso domenica scorsa da un’auto pirata mentre faceva footing. Laureto stava preparando proprio la sua partecipazione alla gara napoletana quando fu travolto. Per ricordare il tecnico Rai organizzatori e atleti dell’Amatori Vesuvio (la squadra con la quale Laureto era tesserato) hanno organizzato una staffetta: sette podisti che si sono dati il cambio ogni 6 km. Gli ultimi 200 metri sono stati invece percorsi da un’ampia rappresentanza di atleti della società di Cercola, aperta dalle due figlie di Laureto, Francesca e Antonella. Accompagnate dagli applausi dei tanti presenti, le due ragazze – rispettivamente di 19 e 23 anni – hanno tagliato il traguardo, dove in lacrime si sono abbracciate. Francesca e Antonella sono poi salite sul podio e hanno ricordato la figura del padre ma anche lanciato un messaggio legato alla sicurezza lungo le strade: “Bisogna fare in modo – ha detto Francesca – che queste tragedie non abbiano a ripetersi e soprattutto far sì che l’eco creatasi attorno alla sciagura di nostro padre non si spenga col passare dei giorni. Non è possibile perdere la vita per l’imprudenza di chi si mette al volante. Papà deve essere ricordato sempre per quello che era: una persona eccezionale”.
Sul podio a salutare le due ragazze, mentre la mamma Lina che pure ha accompagnato le figlie ha preferito restare distante, oltre agli organizzatori e ai tecnici Rai, anche l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Alfredo Ponticelli, e l’assessore allo Sport della Provincia di Napoli, Maria Falbo. Proprio da Ponticelli è venuta una proposta per il prossimo anno: “

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>