Cronaca — 12 dicembre 2010

In una bella giornata di sole con una splendida cornice di pubblico, vince la 15^ edizione della Maratona di Reggio Emilia il marocchino Taofique El Barhoumi, classe 1981, che chiude in 2.15.55, vincendo la sua prima maratona. Al secondo posto, l’ungherese esordiente in maratona Tamas Kovacs, in 2.16.07. Terzo, Nicodemus Biwott, che chiude in 2.19.48 dopo essersi qualificato quinto qui a Reggio Emilia l’anno scorso.
Tra le donne, ottima prova di Ilaria Bianchi, la senese che torna a Reggio Emilia per vincere e ci riesce, accompagnata dall’atleta reggiano Lorenzo Villa, chiude questa maratona in 2.40.23 e dedica la sua prova ad un proprio compagno di squadra che ha da poco subito un triste lutto. A cinque minuti di distanza la seconda donna Monika Nagy, la ventitrenne ungherese che termina la 42 km in 2.45.29, e terza la donna che tre anni fa sotto un tempo inclemente ha stabilito il record della gara, Susanna Benedetti, che quest’anno chiude in 2.46.49. Terza italiana l’atleta parmigiana Lara Mustat (2.25.48).
Primi tre italiani Mirko Canaglia (quinto assoluto) l’atleta meneghino che alla sua terza volta a Reggio Emilia termina in 2.22.22, seguito da Gianluca Pasetto, il veronese della Corradini Rubiera (2.22.25) e Massimo Galliano che tornato alla maratona dopo otto anni chiude in 2.26.26.
Vince il campionato della Repubblica Cispadana, Andrea Zambelli recente acquisto della Atl. Scandianese per gli uomini, mentre per le donne vince Ilaria Aicardi settima assoluta.
Per tutti i risultati consultare il sito http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=0&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&id=3274&pageType=1&servizio=000&locale=1040


2191 partenti di cui 229 donne (il che conferma la presenza di una percentuale alta di queste ultime a Reggio Emilia); 133 uomini arrivati sotto le 3 ore e 38 donne sotto le 3h30. 1490 gli atleti arrivati sotto le 4 ore, di cui 81 donne. 2082 gli arrivati totali sotto le 5h30, 213 le donne. 2096 gli arrivati totali

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>