Cronaca — 16 novembre 2010

Si è svolta la terza edizione della maratona delle Alpi Marittime.
La gara si sviluppa con partenza da Nizza, a due passi dalla Piazza Masséna, sul lungomare strepitoso della Promenade des Aglais. E termina dopo aver attraversato i più bei paesi di quel tratto della mitica Costa Azzurra a Cannes, la città del Festival del Cinema.
Ed è proprio l’arrivo a ricordarcelo, con gli ultimi 200 metri in cui la strada si fa via via più stretta fra due ali di folla che soffiando possono portarti al traguardo. L’arco del traguardo che con vari faretti simula i flash dei fotografi sulla ormai famosa ‘Passerelle de la Croisette’; proprio come avviene per le star del cinema. 
Grandi emozioni, un bellissimo tracciato con una prima parte scorrevole e agile ed una seconda invece un po’ duretta. Inclusa una bella salita all’altezza del Cap D’Antibes, ma che toglie via il fiato per la bellezza del suo panorama. Si passa tra gli altri  a Cagnes sur mer, poi per Antibes e Juan les pins. Dopo il Cap finalmente si scende lievemente per arrivare a Golfe Juan. Insomma una bellissima emozione.
Per quanto riguarda la gara l’Etiope (ma guarda un po’!) Botoru Tsegaye in 2h10’27’ davanti al Keniano Tanui (2h11’02’); completa il podio l’altro Etiope  Shume con 2h12’24’.
Per quanto riguarda le donne invece la corsa si è decisa dopo appena 15 chilomentri, Radiya Roba (anche in questo caso Etiope) precedeva sul traguardo in 2h30’37’ Emily Rotich (Kenia).
Da segnalare l’ottima prestazione del primo degli italiani. Francesco Durante, atleta della ASD Amatori Vesuvio con un tempo di 2h43’21’ riusciva a piazzarsi 102° assoluto (26° straniero) e primo degli italiani. Sicuramente una prestazione ottima in una gara difficile. Intervistato a fine gara ha rivelato che il segreto di una tale prestazione era, forse, da attribuire al riso ‘preparato’ dal suo presidente (Raffaele Cerciello). Come dicono i francesi: Allez-Allez ! Bon-bon-bon ! Viva l’Italia e Vive la France.

Autore: Roberto Improta

Share

About Author

Peluso

  • PEPPE de SIMONE AMATORI VESUVIO

    IO ERO PRESENTE E VERAMENTE E’ STATA UN’ESPERIENZA ECCEZZIONALE SIA PER LA MARATONA MA
    SU TUTTO PER LA COMPAGNIA DI
    ROBERTO D’ARTAGNAN SQUISITO ANFITRIONE E GRANDE VIAGGIATORE
    LELLO LE PRESIDENT CUOCO UNICO ED AUTISTA SENZA FRECCIE
    AURINO CUOR DI LEONE CAPACE DI CHIUDERE LA GARA CON LA SOLA FORZA DI VOLONTA’
    FRANCO IL MALINCONICO DETERMINATO A COMPRARE AL FIGLIO TUTTE LE MACCHININE CHE GLI CAPITAVANO A TIRO
    HO AVUTO L’ONORE DI ESSERE CON LORO IN QUEST’AVVENTURA
    UN SALUTO
    CON AFFETTO
    ALLEZ-ALLEZ
    BON-BON-BON

  • Raffaele Cerciello ASD Amatori Vesuvio

    Grande prestazione per Francesco che come al solito riesce ad esprimersi al meglio nonostante la durezza del tracciato nella seconda parte. Da segnalare anche l’ottima prova di Giuseppe De Simone che ha chiuso in 3:08. Forza Vesuviani

  • Francesco Durante – ASD Amatori Vesuvio –

    Un fine settimana da incorniciare sotto tutti i punti di vista.Per la favolosa compagnia , per lo strepitoso scenario mozzafiato, e per la gara, soddisfatto del risultato nonostante la seconda parte del percorso non facile.Grazie a Roberto Improta per l’ospitalità e la pazienza che ha avuto nell’essere traduttore e Cicerone, al Presidente, per me considerato un secondo padre, a Peppe De Simone per l’appoggio morale e logistico, a Lello Aurino, che dire, tanto di cappello per la sua grande volontà.Alla prossima ALLEZ- ALLEZ- BON, BON,BON.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>