Cronaca — 15 novembre 2009

Philemon Metto Kipkerin vincitore della prima Maratona città di Lucca non tradisce le attese e si conferma uno dei migliori specialisti in circolazione andando a conquistare il successo nella XI edizione della Maratona Internazionale Ravenna Città d’Arte sotto un autentico diluvio che ha caratterizzato tutto l’evolversi della gara.


 


Un successo di prestigio,  il secondo consecutivo nell’arco di tre settimane,  che porta Philemon Kipkering a concludere alla grande la stagione dove ha difeso i colori dell’Atletica Virtus CR Lucca, un successo con il riscontro cronometrico di 2 ore 26 minuti e 33 secondi battendo nettamente due buoni  specialisti della maratona come  Alessandro Massardi e Giacomo Scaccia.


 


 


Un risultato che soddisfa pienamente il direttore tecnico della Virtus CR Lucca, Matteo Martinelli che tiene a precisare ‘in merito alle notizie apparse subito dopo la maratona di Lucca che l’atleta NON è stato LICENZIATO (cosa peraltro non prevista nel mondo dell’atletica dilettantistica). Già ad inizio del 2009 la  Società, l’atleta unitamente al manager Enrico Dionisi avevano deciso che Philemon, oltretutto amico personale e di vecchia data del sottoscritto, avrebbe corso in maglia bianco celeste per una sola stagione agonistica e che lo stesso avrebbe chiuso la carriera nel 2010 quasi certamente con la maglia dell’Atletica Castello.


Il titolo “ad effetto” non rispecchia quindi il rapporto di AMICIZIA che lega la Virtus ed  il direttore tecnico a Philemon Metto Kipkering ed al suo manager.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>