Cronaca — 12 dicembre 2008

L’ordine cronologico indicava l’undicesimo anno per la Maratona di Latina Provincia-Trofeo Città di Sabaudia di domenica scorsa, ma in realtà si è trattato di un’edizione zero. Tante le novità, dopo due lustri nel capoluogo pontino: Sabaudia ha deciso di ospitare la 42 chilometri, fortemente voluta dal sindaco Maurizio Lucci e dal delegato allo Sport Giampiero Fogli, che hanno garantito agli organizzatori dell’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti la massima collaborazione del Comune, nell’ottica dell’integrazione territoriale che vede coinvolto anche l’assessore allo Sport della Provincia di Latina Enrico Tiero.


Il percorso ha rispettato in pieno la tradizionale vocazione della gara, rispecchiata dallo slogan ‘sport, turismo, ambiente, solidarietà‘: totalmente immerso nel Parco Nazionale del Circeo, tra mare, lago, dune e bosco, con la cornice della macchia mediterranea.


Un tracciato apprezzatissimo dagli atleti, che ha visto la vittoria del Campione del Mondo Giorgio Calcaterra, fresco conquistatore del titolo iridato sulla 100 km, l’8 novembre.


«I numeri hanno confermato il prestigio della manifestazione – afferma il direttore della Maratona Tommaso Dorati – che si conferma la più importante maratona del Centrosud, esclusa Roma, ed il principale evento sportivo della provincia di Latina. Mille gli atleti al via, suddivisi tra le tre distanze: la classica 42 chilometri, la gara competitiva di 9,5 chilometri e la stracittadina di 3 chilometri. La vittoria del campione mondiale Calcaterra, che per la prima volta ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro, ha ulteriormente impreziosito l’edizione 2008 della Maratona. Peccato per il maltempo dei giorni antecedenti la gara, che ha frenato molti partecipanti, altrimenti avremmo centrato un ulteriore record. Il Comitato organizzatore è già al lavoro per l’edizione del 2009 che si terrà il 6 dicembre. Naturalmente c’è bisogno di qualche piccolo ritocco, ma la Maratona a Sabaudia ha tutte le carte in regola per confermarsi un grande evento».


La qualità organizzativa della Maratona è confermata dalle parole dei partecipanti, provenienti da tutta Italia ed anche dall’estero.


«Ho raccolto le impressioni degli atleti, sia in gara che dopo il traguardo – aggiunge Andrea Giansanti, responsabile delle Relazioni Esterne della Maratona – ed ho potuto tastare la soddisfazione di tutti, dal vincitore Calcaterra agli appassionati che hanno partecipato per il puro piacere dello sport. Fra loro ci tengo a ricordare Antracite Lignano, pallanotista vincitore di Coppa Campioni, che per la sua prima maratona ha scelto proprio Sabaudia. Continuiamo a ricevere email e telefonate di ringraziamenti, coi complimenti per la perfetta organizzazione messa in campo dall’Uisp di Latina e per la splendida accoglienza riservata dalla città di Sabaudia».


Lo sport rappresenta un eccellente veicolo di marketing territoriale, in grado di promuovere turisticamente una città e di rivitalizzarla anche nei periodi fuori stagione.


«Abbiamo avuto riscontri  – conclude il presidente dell’Uisp provinciale Natalino Nocera – sia dal punto di vista tecnico che per quanto riguarda il ritorno economico per le attività commerciali, nella città di Sabaudia e nelle zone limitrofe. Abbiamo ricevuto dal Comune di Sabaudia, ed in particolare dall’Ufficio Sport, un sostegno operativo notevole. Ci tengo a ringraziare tutti per l’impegno profuso, senza dimenticare le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile, la Croce Azzurra, gli Scout, e tutto lo Staff dell’Uisp. Oltre duecentocinquanta persone impegnate a garantire assistenza agli atleti, in linea con quanto avviene nelle grandi maratone d’Europa e del Mondo. L’esperienza del 2008, nonostante le tante incognite dettate dal cambio di sede e dalle novità introdotte, è stata positiva. Anche quest’anno la provincia di Latina può iscrivere il suo nome fra gli eventi sportivi più blasonati d’Italia in una disciplina caratterizzante come la maratona, che vanta contemporaneamente la partecipazione di campioni affermati e di semplici appassionati. Il trionfo dello sportpertutti, ma anche un incomparabile strumento di pubblicità per un territorio come il nostro, che ambisce a valorizzare un’economia a vocazione turistica».

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>