Cronaca slide — 21 febbraio 2016
la partenza della II Edizione della X MiliaE’ stata una grande giornata di sport quella vissuta stamattina lungo le strade adiacenti l’Università di Tor Vergata dove di sono dati raduno oltre 2000 podisti per la II Edizione della X Milia, manifestazione organizzata da LBM Sport, Purosangue Athletics Team con il patrocinio del CR Lazio della Fidal ed intitolata al Generale Giangiacomo Calligaris a cui spetta la primogenitura dell’evento che si è corso su un tracciato di 10 miglia romane (14.800 mt.).
La gara, valida anche come CISM Day Run, riservato agli atleti dei Gruppi Militari, ha visto la partecipazione di tanti specialisti del podismo italiano che certo non hanno deluso le attese.
La gara maschile ha vissuto sul duello fra il promettente atleta dell’Esercito Manuel Cominotto, vincitore della passata edizione, ed il quasi quarantenne Angelo Iannelli delle Fiamme Azzurre che hanno dapprima fattto il vuoto alle loro spalle e poi si sono dati battaglia quasi fin all’arrivo dove lo spunto di Cominotto è risultato vincente. Iannelli, dopo essersi staccato qualche metro dal più giovane rivale, ha tentato una clamorosa rimonta nei metri finali che quasi andava a buon fine. Cominotto però accortosi del sopraggiungere dell’avversario, ha saputo mantenere nel finale la freddezza necessaria per arrivare a braccia alzate. Al terzo posto l’eritreo Elyas Embaye, portacolori dell’LBM giunto staccato di poco dai due leader della corsa.
La gara femminile ha avuto più o meno lo stesso copione con la sfida fra le nemiche-amiche Anna Incerti e Rosalba Console risoltasi con la vittoria dell’atleta siciliana capace di staccare la rientrante Console (alla prima gara dopo la maternità) intorno al decimo chilometro e di abbattere, con il tempo di 50.34, il precedente record della X Milia di quasi tre minuti. Più staccate le altre con Michela Cipretti (Podistica Solidarietà) sul gradino più basso del podio.
“Sono felice di aver vinto ancora questa bellissima gara- ha dichiarato Manuel Cominotto all’arrivo- ci tenevo ad esserci. Colgo l’occasione per abbracciare i famigliari del Generale Calligaris, una persona straordinaria che ha dato tanto all’Esercito e allo sport. Un plauso a Iannelli che oggi mi ha dato davvero filo da torcere”.
“ Oggi ho corso contro un’amica-ha detto Anna Incerti dopo aver tagliato il traguardo- Rosaria è un’amica e batterla non è mai facile. E’ stato un ottimo test prima della partenza per il Sudafrica dove andrò a prepararmi per i Mondiali di Mezza Maratona, obiettivo stagionale, prima ovviamente delle Olimpiadi di Rio”.
“Mi sono commossa-sono parole di Rosaria Console- quando è stato ricordato Giangiacomo Calligaris. Ringrazio gli organizzatori per avergli dedicato questa splendida gara. Oggi ero al rientro, posso dire che da qui parte la mia seconda carriera. Mi ritengo molto soddisfatta della mia prova”.
ORDINE DI ARRIVO UOMINI:
1)      Manuel Cominotto (Esercito)                                                                                  47:15
2)      Angelo Iannelli (Fiamme Azzurre)                                                                          47:17
3)      Elyas Embaye (LBM Sport Team)                                                                            48:11
4)      Ettore Scardecchia (Running Evolution)                                                                 48.21
5)      Domenico Liberatore (Podistica Solidarietà)                                                         49:47
ORDINE DI ARRIVO DONNE:
1)      Anna Incerti (Fiamme Azzurre)                                                                               50:34
2)      Rosaria Console (Fiamme Gialle)                                                                           50:54
3)      Michela Cipretti (Podistica Solidarietà)                                                                 57:31
4)      Paola Patta (Podistica Solidarietà)                                                                         59:11
5)      Roberta Boggiatto (RCF Roma Sud)                                                                      59:26

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>