Cronaca slide TuttoCampania — 05 agosto 2015

maiori 2015 (1)Il fascino coinvolgente delle 60 edizioni (la gara più antica della Campania), la bellezza di Maiori (nel Cuore della Costiera Amalfitana, patrimonio mondiale dell’umanità), l’enorme partecipazione di pubblico; il circuito di circa 750 metri, da ripetere 4 volte (totale 2.900 metri); e, ciliegina sulla torta, lo strepitoso nuovo record maschile di Said El Otmani. Tutto questo è stato il “Gran Premio del Quadro”, la gara riservata ad atleti “di grosso calibro”, organizzazione tutta Cuore e passione a cura di Maurizio Ruggiero.

Gara

Il circuito favorisce lo spettacolo, permettendo al foltissimo pubblico di gustarsi ogni fase della gara. Ma il vero spettacolo a Maiori è stato quello di Said El Otmani, il neo campione Italiano sia dei 3000 sia dei 10.000. Said è venuto a Maiori per stabilire il record della gara (risalente al 2005, di Gilio Iannone) e non ha fatto calcoli: primo giro sotto di 5” in proiezione finale, poi 7 e ancora 8…per finire ad uno strepitoso 7’50” (7” meglio del precedente, con una media sbalorditiva di 2’42” a km). Nessuno è stato capace di seguire Said (ed è facile capire il perché), ma alle sue spalle c’è stata bagarre, fino alla fine. Al traguardo, al fine seconda posizione, l’ha spuntata Gilio Iannone (8’22”), con a 4” un inaspettato (vista la distanza a lui non proprio congeniale) Antonello Landi. Laalami Cherkaoui si è dovuto accontentare della quarta posizione, mentre Abdelhadi Ben Khadir  e Marco Piccolo di sono poi confrontati per la quinta e sesta piazza (poi definita nell’ordine). A seguire: Prisco D’Arco (8’42”), Saverio Giardiello (8’52”), Mario Testa (8’54”) e Alessandro Rescigno (8’58”).

Gara femminile con una Alessia Amore apparsa in forma strepitosa. Partenza, e via immediatamente in testa. Passaggi su passaggi il suo vantaggio si è consolidato, per poi finire ottima vincente in 10’01” (sotto i 3’30” a km). Alle spalle di Alessia, un gran confronto in rosa per le piazze che contano. Pochissimi secondi hanno poi separato le ragazze arrivate nell’ordine, fino alla quinta. Filomena Palomba e sua sorella Francesca hanno saputo tenere a bada le inseguitrici (Annamaria Damiano e Martina Amodio), ma al traguardo solo 5” tra loro quattro, con Filomena 2^ in 10’39” (come la sorella Francesca, 3^ con lo stesso tempo), Annamaria Damiano (Montemiletto) in quarta posizione (10’43), a precedere di un solo secondo una strepitosa (visti i miglioramenti) Martina Amodio (Stufe di Nerone), 10’44” per lei.

Maiori con la sua gara del 5 Agosto, con il “Gran Premio del Quadro” (nome derivante dal quadro dell’Assunta che viene innalzato solennemente prima del via), festeggia l’estate e lo Sport. Li festeggia nel modo migliore: con la grande tradizione, condita di spettacolo e di grandissime emozioni.

p.s. Lasciatemi passare una punta di orgoglio: in 60^ anni di edizioni, è stata la prima volta che questa gara ha chiesto e avuto uno speaker. Felicissimo di essere stato il primo.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>