slide TuttoCampania — 01 maggio 2016

podio maddaloni 2016 (2)Le domeniche di pioggia proprio non vogliono mollarci, e anche questa volta giove Pluvio ci ha messo la manina…anzi, ci ha messo l’acqua. Pioggia sin dalle prime luci dell’alba a Maddaloni, con la stessa che proprio non ha voluto lasciare la compagnia di atleti e organizzatori, rendendo tutto più difficile a tutti. Ma. Comunque sia, la gara non solo è stata realizzata, ma è stata una bella gara: come da tradizione ,come da sempre qui a Maddaloni, qui dove Gli Amici del Podismo hanno sempre dimostrato di saperci fare, e oggi ancor di più.

Gara

Diciamo subito che i primi 20 atleti all’arrivo hanno percorso circa 250/300 metri in più del dovuto, per un errore di percorso nella primissima parte di gara. Questo non ha inficiato la classifica finale, ha solo appesantito i tempi, il crono finale per i leader della gara maschile.

Ma prima ancora di parlare della gara maschile, lasciatemi parlare di quella in rosa.

Bella, agonisticamente interessante fino agli ultimi metri la gara femminile. Confronto a due per la vittoria, con le giovani ed emergenti Martina Amodio e Grazia Razzano (rispettivamente del Team Stufe di Nerone e Podistica Valle) colleghe di coach, molto amiche, ma in gara giustamente avversarie, a confrontarsi metro dopo metro. Dopo il lungo confronto, l’ha spuntata Martina in 40’18”: ottimo crono per lei, considerando anche pioggia, percorso e scivolosità dello stesso. A poco più di 10” dalla vincitrice l’arrivo di Grazia Razzano, con al terzo gradino del podio Rosaria Marangio (Amatori Vesuvio, Master 45, anche lei con lo stesso allenatore delle prime due ragazze). Bella prova per Rosaria, e bella prova anche per Iwona Orawin (Caivano Runners): 42’03” e quarta posizione per lei. Festeggia al meglio il suo compleanno Annamaria Capasso (Amatori Vesuvio) chiudendo in 43’33”, con un’ottima quinta posizione finale.

A Martina Amodio tra l’altro, oltre alla vittoria, segnalo anche il premio speciale per il traguardo volante posto al 7^ km.

Gara maschile con confronto sin dall’inizio di un gruppo di atleti, che hanno fatto gara comune di testa, fino a poco dopo la metà del tracciato. Dopo l’ideale passaggio del giro di boa è iniziata la vera selezione, in prossimità del traguardo volante che, come per le donne, era posto al 7^ km. Qui l’ha spuntata Francesco Bassano, che però poi ha dovuto lasciare spazio a Francesco di Puoti (ottimo stato di forma per lui). Francesco (Pomigliano Marathon) ha cambiato ritmo e non ce ne è stata più per nessuno: vittoria arrivata in 34’33” (non male, considerando l’errore iniziale di percorso). Seconda posizione per l’ottimo Antonio Farina (Internationa Secutiry Service) a poco più di 30” dal vincitore, con Francesco Bassano terzo. Quarta e quinta piazza per Marco Piccolo e Peppe Angelillo.

Classifica a squadre andata al team Road Runners Maddaloni.

Bravo Peppe Miretto e tutto il team Amici del Podismo Maddaloni. Stamane c’era chi metteva in forse persino la gara, viste le condizioni atmosferiche, ed invece non solo la gara si è disputata regolarmente ma tutti hanno potuto vivere, nonostante le difficoltà, un evento che è stato una conferma: la conferma che Gli Amici del Podismo (nel loro quarantesimo anniversario dalla loro fondazione) ci sanno fare, eccome.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>