Atletica News — 07 ottobre 2009

Il movimento podistico è diventato una bella realtà, composta da persone di ogni ceto sociale  e di varie nazionalità, che si ritrova agli appuntamenti sportivi vivendoli con gioia, e con la consapevolezza che lo sport dilettantistico è di tutti e senza frontiere.


Talvolta, offuscano la serenità degli eventi domenicali i malumori che provengono da una non sempre corretta  conoscenza dei regolamenti federali. Si verifica che si tenti di impedire che gli  atleti amatori, liberi o tesserati con Enti promozionali ricevano il bonus di rimborso o eventuali premi, nonostante ciò sia previsto dal regolamento.
Infatti l’articolo 11 pag. 268 Atletica Comunicati comma 1 e 6 che regolarizza la partecipazione alle manifestazioni su strada e le scelte organizzative delle manifestazioni agonistiche Fidal  che fanno parte dell’aria promozionale recita: ‘ .questi atleti potranno godere di rimborsi, bonus o montepremi, qualora specificatamente previsti dagli organizzatori .’
Non si tengono, inoltre, in nessuna considerazione  le moltelplici convenzioni stipulate tra Federazione ed Enti di promozione sportiva.
E’ bene,  quindi, attenersi  ai regolamenti, onde evitare dissapori e incomprensioni, affinché lo sport sia per tutti fonte di gioia e di integrazione razziale. 


 


 

Autore: Peppe Sacco

Share

About Author

Peluso

  • raffaele colantuono

    caro peppe senza far polemica,leggi benetutto il regolamento,e ti accorgi,che gli atleti devono attenersi a delle regole.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>