TuttoCampania — 26 febbraio 2009

Cinque nuovi campioni regionali indoor per la squadra di atletica leggera di Baronissi Libertas SS. Salvatore. Si tratta dei giovani atleti Matteo Gallo della categoria Esordienti che conquista il titolo nei 1000 metri di marcia; Maria Carmen Coppola della categoria Ragazze vince i 2000 metri marcia e di Marco Napoli della categoria Cadetti conquista il titolo dei 3000 metri marcia. Gianmaria Cantarella è campione regionale dei metri 300 riservati alla categoria Cadetti mentre Giuseppe Pappalardo conquista il titolo nel salto in lungo. Tanta la soddisfazione del presidente del gruppo sportivo Padre Antonio Tagliafierro, una vita per lo sport e in particolare per i giovani. ‘Inutile dire che i titoli regionali vinti, e i numerosi piazzamenti, mi riempiono di orgoglio  – ha dichiarato Padre Antonio – e si aggiungono ai numerosi risultati ottenuti in quasi quarant’anni di attività del centro. Il risultato premia i ragazzi per l’impegno che mettono per allenarsi e gli allenatori che costantemente li seguono. A loro il mio ringraziamento per l’attività che svolgono e per la collaborazione che mi offrono’.


Le gare si sono disputate domenica scorsa la Palaindoor Vesuvio di Ponticelli e assegnavano i titoli regionali individuali giovanili. I ragazzi di Baronissi hanno dimostrato di non temere nessuno degli avversari di turno e hanno disputato ottime prove sia individuali che di squadra. Oltre ai titoli prima ricordati motli sono stati i piazzamenti e i podi conquistati. Nei 1000 metri marcia il podio è stato tutto del SS. Salvatore, oltre il primo posto di Matteo Gallo si segnala la medaglia d’argento di Luca Luongo e il bronzo di Alessio Durante. Nel salto in lungo della categoria Esordienti buon secondo posto di Angelica Mercone con la misura di metri 3,41, mentre nella gara dei 600 metri si piazzano terzo e quarto rispettivamente Emanuele Rinaldi e Alessio Durante. Enorme la soddisfazione dei due tecnici che seguono i giovani atleti, Pino Landi e Valentina Freda. ‘Sono felice per i ragazzi – dice raggiante Pino Landi, tecnico nazionale – perché le vittorie di oggi e le ottime prestazioni hanno confermato quanto di buono fatto durante gli allenamenti, e di certo sarà uno stimolo per fare ancora meglio. I giovani di oggi si demoralizzano facilmente, specie alle prime difficoltà, e spesso abbandonano l’atletica perché non sono abituati a perdere, anche per colpa dei genitori che a volte rendono loro la vita troppo facile. L’atletica insegna loro che non sempre si arriva primi, ma l’importante è dare il massimo impegno’.


‘Noi insegniamo ai ragazzi – aggiunge Valentina Freda – che lo sport non è solo tagliare per primi il traguardo, ma è anche familiarizzare con gli altri, condividere le stesse esperienze e, perché no, mantenersi in forma. Le gare sono la finalizzazione di percorsi sportivi e di socializzazione che aiutano i bambini a crescere meglio, e noi facciamo del nostro meglio per ottenere buoni risultati. Naturalmente ciò è possibile grazie alla struttura che abbiamo e che Padre Antonio ha pazientemente realizzato negli anni. Il suo impegno è stato fondamentale per molte generazioni di ragazzi che hanno frequentato il centro e di questo non finiremo mai di ringraziarlo’.


Il centro sportivo Libertas SS. Salvatore di Baronissi, lo ricordiamo, è una struttura gestita dal frate francescano Padre Antonio e non ha fini di lucro. Si regge unicamente sulle offerte di coloro che lo frequentano accoglie bambini di ogni età che si vogliono avvicinare allo sport e in particolare alle discipline dell’atletica leggera.

Autore: Elio Frescani

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>