Atletica News — 06 gennaio 2010

La prima corsa podistica in Campania va a stabilire con la presenza dei partecipanti che il ‘Trofeo della Befana’ ad Acerra ( Na )  Ã¨ una manifestazione molto sentita nella nostra regione. La gara di quest’anno è stata di interesse regionale e non più nazionale, ma ugualmente sotto l’egida della Fidal C.R. Campano. Però, la caratteristica regionale ha penalizzato atleti nostrani tesserati con Associazioni affiliate alla Federazione,  appartenenti a Gruppi Militari o con Società di altre regioni intervenuti ad Acerra, ma senza poter partecipare. E’ giusto chiarire che questo provvedimento assolve tutta l’Organizazione che è stata diretta magistralmente dal presidente Atletica 88 sig. Giovanni Zito che ha dovuto applicare l’emendamento del Consiglio Nazionale del 10 ottobre 2009 in cui si stabilisce con chiarezza la partecipazione alle gare su strada in tutto il territorio nazionale, anche se queste stesse regole non prevedono alcuna dicitura ‘salvo parere dei Comitati Regionali’. Detto ciò, a guastare  la bella giornata di sport e di aggregazione nella calza  della Befana è stata trovata una missiva prot. N°8 con data 5 Gennaio 2010 firmata dal Presidente C.R. Campano sig. Sandro del Naia che impartiva nuove regole (ma vecchie del 2008 e che fanno parte per prove di campionati Fidal), integrandole, a mio parere, impropriamente nel regolamento del Trofeo della Befana a meno di 24 ore dallo svolgersi della manifestazione oscurando tutto ciò decretato  dal Consiglio Nazionale. L’emendamento, emanato a sorpresa, (e credo senza neanche il parere del Consiglio Regionale Fidal) ha  contribuito a  crere un forte malcontento in  chi partecipava all’evento di Acerra come tesserato regionale appartenente ad un Ente di Promozione Sportiva,   che si è visto escludere dal programma steso e quasi guardato come podista inopportuno.


Certo di quando ho asserito sopra chiedo ai sig. Presidenti o Segreterie: ‘


 Un tesserato della Campania che fa parte della sezione Atletica appartenente ad un’Associazione Sportiva che fa capo ad E.d. P. ( nel mio caso il C.S.A.IN.), riconosciuto dal C.O.N.I. e con convenzione con la F.I.D.A.L., a quale dei due emendamenti deve far fede? ‘.
Spero  in una Vostra risposta e sono pronto a venire personalmente a Roma.


 


Giuseppe Sacco, Presidente del Gruppo Podistico SILMA Casalnuovo Volla – NA – Email asd.silma@email.it – 3389796909


 

Autore: Peppe Sacco

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>