Curiosita — 28 gennaio 2011

Invio questa mia in ricordo di una persona speciale che ieri ci ha lasciato. Il suo nome era Concita Turis, un nome sconosciuto tra i praticanti ma fondista instancabile ed ostinata. Persona schiva e riservata, per gli abitanti della zona ove viveva era la ragazza che correva. Il suo palcoscenico erano le montagne ed i sentieri della nostra verde Irpina e mai, nonostante i miei inviti, ha voluto prendere parte ad una competizione.


Addio dolce Concita io e Carmine ti ricorderemo con affetto, il minimo che possa fare per dire che sei una di noi.


Jean D’argenio.

Autore: jean d’argenio

Share

About Author

Peluso

  • MAURIZIO TARANTINO POL.PODJGYM AVELLINO

    Non conoscevo personalmente “l’amica Concita” ma essendo NOI PODISTI come una grande famiglia mi unisco al vostro saluto e al vostro ricordo. Dispiace sempre leggere di queste notizie.

  • Marco Cascone

    Non la conoscevo ma ispiprare affetto fino a far scrivere parole così belle è certezza che Concita era una persona davvero speciale.

  • carlo boccia Pozzuoli marathon

    Un Abbraccio a te che hai un animo cosi bello, da scrivere in poche righe il tuo affetto per una persona che di certo era speciale e meritava la tua amicizia,la nostra la diamo a te come Uomini sognanti che ogni giorno si alzano per correre verso un giorno nuovo, Concita sarà per la Vostra valle una nuova farfalla con ali d’orate.
    Ps organizzate una memoria Concita e ci saremo tutti.

  • carlo boccia Pozzuoli marathon

    Un Abbraccio a te che hai un animo cosi bello, da scrivere in poche righe il tuo affetto per una persona che di certo era speciale e meritava la tua amicizia,la nostra la diamo a te come Uomini sognanti che ogni giorno si alzano per correre verso un giorno nuovo, Concita sarà per la Vostra valle una nuova farfalla con ali d’orate.
    Ps organizzate una memoria Concita e ci saremo tutti.

  • carlo cucciniello-atletica amatori irpini

    Ciao Concita , ti ho conosciuto molto per le belle espressioni che la gente usava per descrivere la tua passione per la corsa ,e meno di persona anche se ricordo bene , per quelle poche volte che ti ho incrociato, le caratteristiche dei tuoi allenamenti quotidiani ( ad ore prestissime accompagnata da una inseparabile bacchetta) ,mai però avrei potuto immagginare che avresti tagliato per prima, così in poco tempo, così in anticipo la linea del traguardo della vita: 39 anni ! un abbraccio forte a chi hai lasciato.

  • Giovanni Camelia Cralanm Napoli

    Mi associo al vostro sentimento verso una persona a voi così cara. Spero che continui ancora a correre nelle strade del Paradiso…………

  • Medoro De Vito

    Io sono il marito.
    Le vostre parole sono autentiche e sincere e non posso che ringraziarVi di cuore.
    Lei amava la corsa, ed ha sempre voluto viverla come una passione vera , lontano dai “riflettori”. Era instancabile, non si fermava davanti a niente, ne una pioggia e neanche la neve poteva impedirle di svolgere il suo “allenamento” quotidiano.
    Questa stessa forza, accompagnata da una grande FEDE, le ha consentito di affrontare con grande dignità la malattia, che LEI, nonostante tutto, ha “SCONFITTO”, perchè non c’è mai stato un momento, neanche in quelli più difficili, in cui la malattia abbia preso il sopravvento su di LEI.

    Grazie di Cuore a Tutti.

    x Jean
    spero di incontrarti per ringraziarti di persona e darti un piccolo ricordo di Concita.
    Ciao

  • Jean D’Argenio- Montemiletto Team Runner

    In riposta all’amico Carlo Boccia i Pozzuoli Marathon; ci sarà un impegno da parte mia, in quanto saprai benissimo la macchina orgnizzatrice che dovrà muoversi per un evento anche di piccole dimensioni ed io non abito da molto in zona. La promessa e che farò carico gente del calibro di Pietro Carpenito e Massimo Santamaria affinchè l’evento possa realizzarsi. Per Marco Cascone, che io ritengo a titolo uno dei nostri migliori speakers e grande cultore del podismo, nel caso, sarà parte integrante del I^ Memoriale “Concita Turis”.
    L’occasione mi è utile per ringraziare il marito Medoro.
    Jean D’Argenio

  • Leonardo Capozzi

    Concita, cugina mia, è trascorso più di un mese da quel giorno e nel mio cuore avrai un posto SEMPRE speciale. Nn dimenticherò mai quei bellissimi momenti trascorsi con te, quel tuo dolce sorriso sempre stampato sul tuo dolcissimo viso, nonostante la tua malattia.
    Sono sicuro che, anche da lassù, riuscirai sempre a vegliare su di noi e che soprattutto darai tanta forza a Medoro e ai tuoi SPLENDIDI figli (frutto del tuo bellissimo amore) per riuscire ad andare avanti nella vita e affrontare questo grande ma tanto ” immenso” dolore.
    Concita mi hai lasciato un grande vuoto dentro che nessuno riuscirà mai a colmare.
    Io ti porto e continuerò sempre a portarti nei miei pensieri ma soprattutto nel mio cuore.
    Medoro TI VOGLIO TANTO TANTO BENE e ti porto sempre nel mio cuore.

  • Luca Turis

    Concita, cugina mia, mi dispiace non aver partecipato alla tua corsa, ma il pensiero da Roma corre in alto verso di te, simbolo di mamma e di dolcezza.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>