HOME PAGE Maratone e altro — 08 maggio 2012

di Franco Anichini

 Tabellino dei vincitori
Approfittiamo del momento di relativa calma per chiarire alcuni criteri circa il lavoro di reperimento dei vincitori di tutte le maratone del mondo.
In linea di massima, occorre dire che questi dati sono reperibili con una certa facilità sui siti ufficiali delle singole gare, in genere fin dal lunedì pomeriggio, ma in qualche caso anche la domenica stessa.
In questo caso, quindi, si tratta solo di tenere aggiornato il repertorio dei siti ufficiali, che comunque conta oltre duemila indirizzi ed è in continua evoluzione.
Ma per circa il 10 per cento delle gare questa organizzazione non basta. Due sono i problemi:
il primo è l’uso di alfabeti diversi da quello latino, che costringe a lunghe operazioni di traduzione (automatica!) e sperando di avere fortuna… Qualche volta, anche nella versione inglese i nomi sono scritti in alfabeto originale, per cui capita (eccome!) di trovare l’uso di quattro-cinque alfabeti diversi nella stessa classifica.
Il secondo problema consiste semplicemente nel fatto che gli organizzatori poco si curano di pubblicare le classifiche complete, limitamdosi, quando va bene, a pubblicare il podio.
Come fare in questi casi?
Qui viene in aiuto l’Associazione degli Statistici delle Corse su Strada, che pubblica un bollettino settimanale, utile ma non decisivo, ma che soprattutto dispone di collaboratori (tutti volontari!) sparsi in molti Paesi del mondo, i quali si fanno carico di aggiornare periodicamente la sezione dedicata alla propria Nazione.
Questo spiega, ad esempio, perchè questa settimana pubblichiamo una ampia selezione di gare coreane, Paese nel quale si disputano una miriade di maratone, molte piccolissime ma alcune veramente degne di attenzione, sia per la partecipazione che per la qualità tecnica.

Geneve, Hannover. Mainz, Pittsburgh, Salzburg, Toronto, Trieste, Vancouver, Vitoria, Belfast

Settimana numericamente ricchissima di gare, anche se nessuna può avvicinarsi alla prima fascia, nè per qualità che per quantità dei partecipanti.
Estraiamo dal mucchio solo le migliori: Genéve, città svizzera fra le più suggestive, organizza ogni anno una piccola maratona-gioiello, che si corre su di un percorso valido anche se non del tutto scorrevole. Qui ha vinto l’etiope Tewodoros Asfaw in 2:19.26 seguito dal connazionale Terefe Seifu (2:19.52), mentre la prima donna è stata la russa Yulia Vinokourova, che però è cittadina francese da poco, che ha corso in 2:44.30.
In Germania si corso molto, come al solito, e spiccano le maratone di Hannover e Mainz. La prima ha investito fondi cospicui nell’ingaggio degli africani, ed è stata ripagata dalla vittoria di Joseph Kiptum in 2:09.56 arrivato a spalla con l’etiope Megersa Bacha Chikuala, stesso tempo. Le maratone che si decidono allo sprint ormai non sono più una rarità, e quindi registriamo anche questa. Seguono ancora Peter Kurui (2:10.09), Abdisa Sori Bedada (2:10.15), Tamrat Beyecha Bekele (2:11.11) e Amos Matui (2:11.33). Buon anche le versione femminile, vinta dalla russa Nataliya Puchkova in 2:30.17, anche lei a spalla con Aberume Mekuria, stesso tempo. Vicinissime anche Halima Hassen Beriso (2:30.26), Zeineba Hasso Hayato (2:30.27) ed Eyerusalem Kuma (2:30.33).
La gara di Mainz era dedicata a Gutemberg, inventore della stampa a caratteri mobili, che in questa città visse ed operò.  Inventore, almeno per quanto riguarda l’Europa, perchè in Asia questa tecnica esisteva già, almeno fin dal 1234 ad opera dei coreani Goryeo. Buona la gara, vinta da Silas Toek (2:12.17), stavolta nettamente su Mohamed Ikoki (2:13.28) e Kassa Berhanu (2:14.04). Anche qui la vincitrice è russa, e si tratta di Tatiana Vilisova, che ha corso per 2:32.01 prima di raggiungere il traguardo, prima di Olga Kotovska (2:33.15) e Esther Wanjiru (2:43.06).
La migliore fra le molte gare americane, può essere ritenuta la maratona di Pittsburgh, Pennsylvania, con i suoi 4608 arrivati, vinta da James Kirwa (2:14.09) e la marocchina Malika Medjoub (2:39.31). Buona anche la gara canadese di Vancouver, con 4232 arrivati e vincitori dignitosi, nelle persone di Gezahegn Eshetu (2:21.51) e l’ex campionessa del mondo dei 100 chilometri Ellie Greenwood (2:42.16) che è inglese di nascita e gareggia perla Gran Bretagna, ma vive stabilmente in Canada.
Altra gara canadese di un certo interesse è stata quella di Toronto, vinta dal locale Brendan Kenny (2:27.57) e da Jutta Merilainen (2:47.17).
Torniamo in Europa, per accennare alla maratona di Salisburgo (Salzburg), in Austria, dove si sono esibiti Martin Kiprugut Kosgei (2:16.36) e Joan Rotich (2:36.08). Ancora in Europa per la gara spagnola di Vitoria, organizzata in prima persona dal grande maratoneta del passato Martin Fiz e dedicata… a lui stesso! La maratona vera e propria è inserita in un bel festival della corsa che complessivamente vede impegnate oltre 10.000 persone nella piccola capitale della provincia di Alava, nel Pais Basco (Euskadi). La gara classica è stata vinta da Mohamed Affadas (2:32.27) e da Eneritz Sein (2:59.24).
In Italia non si è certo stati fermi: anche se il clou della prima parte di stagione è ormai alle spalle, si continuano a registrare corse interessanti, quali la maratona d’Europa di Trieste, gara di punta, anche qui, di un bel festival della corsa e della Bavisela. Questa gara ha conosciuto tempi migliori, è vero, ma si difende ancora, nonostante la carenza sempre più grave di corridori italiani capaci di ravvivare l’interesse per questo tipo di manifestazioni.
Comunque hanno vinto Victor Kiprono in 2:17.02 e  Rebecca Tallam (2:37.10).
Infine, corsa di lunedì come da tradizione d’Irlanda, registriamo la maratona di Belfast, che ha contato sul traguardo 2914 arrivati, tutti preceduti dall’etiope Uriga Negew che ha impiegato 2:13.41 per percorrere i canonici km. 42.195. La migliore esponente del gentil sesso è stata Alice Chelangat nel tempo di 2:39.02
Le Olimpiadi di Londra si avvicinano a grandi passi, ed i migliori affinano la preparazione, mentre quelli che sanno già di non esserci meditano rivincite e si preparano per le grandi (e ricche) corse autunnali…

 Tutti i vincitori della settimana

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>