Maratone e altro — 05 aprile 2011

Mezze maratone: Praga, Berlino, Madrid, Poznan, Vitry-sur-Seine, Firenze, Agropoli


Clicca per l'immagine full sizeAnche questa settimana è caratterizzata da molte mezze maratone di gran valore, in attesa dell’esplosione di prossimi week-end, dove si consumeranno alcuni degli avvenimenti più importanti del mondo di maratona.
Si comincia con la mezza di Praga, corsa sabato, che ha raccolto 7229 arrivati. Sul piano tecnico la gara ha fatto segnare i record all-comers del piccolo Paese centro-europeo. In campo maschile a dominare è stato il keniano Philemon Kimeli Limo, che ha chiuso in 59.30, grazie ad una tirata di cinque chilometri percorsi in 13.50 nella seconda metà di gara. Seguono Azmeraw Bekele (1:00.35) e Titus Masai (1:00.40). Stesso andamento e stessa tattica per la vincitrice della gara femminile, Lydia Cheromei. Tempo finale 1:07.33 con parziale di 15.45, che ha stroncato le gambe a tutte, a cominciare da Belainesh Gebre (1:09.17) e Rose Kosgei (1:09.33).
A Berlino hanno fatto la coppia, raddoppiando il successo della famosa maratona, con questa mezza primaverile che ha registrato 20.236 arrivati. Dominio keniano, come al solito, con Geoffrey Kipsang (1:00.38), seguito da Eliud Kiplagat (1:00.52) e Daniel Chebii (1:00.56). Molto buono anche il risultato femminile, con Valentine Kipketer (1:10.12), Fate Roba (1:11.40) e Sonia Samules, britannica, in 1:12.56
I due vincitori sono entrambi diciottenni!
A Madrid la locale mezza maratona ha raccolto oltre 12.000 arrivati, mai così tanti in Spagna. I migliori al traguardo sono stati Enock Kipchirchir Miitei in 1:02.42 davanti a Abderahim El Arsi (1:02.46) e fra le donne Firehiwat Goshu in 1:13.25
A Poznan, in Polonia, ha vinto Dennis Musau in 1:03.14 seguito da Gayengoi Loitareng (1:03.15) dove la prima donna è stata Eunice Cheye Kales 1:12.54 davanti a Nadezhda Trilinskaya in 1:14.57
A Vitry-sur-Seine invece c’è stata una corsa molto veloce, vinta dall’etiope Dino Sefir in 59.42 davanti a Megersa Beyu (59.43) e Peter Nderitu (1:00.55). Benisissimo anche le donne con Sara Chipchirchir (1:08.07), Fatuma Dado Berga (1:09.02), Lucy Macharia (1:10.04) e Rose Chelimo (1:10.39)
Infine a Firenze, nell’abito del Vivicittà, si è corso sulla insolita distanza della mezza. Ha vinto Eric Sebahire in 1:04.35 davanti a Daniel Ngeno (1:04.38) e la prima donna è stata Claudette Mukasakindi che in 1:14.35 ha preceduto l’azzurra Gloria Marconi in 1:14.53
Una piccola citazione la merita anche la mezza di Agropoli, oramai diventata una classica, che ha saputo radunare oltre mille arrivati, tutti dietro ad Hillary Kiprono (1:04.00) e Meriyem Lamachi (1:15.53)

Santiago

Per contro le maratone classiche trattengono il fiato in attesa della prossima esplosione che vede concentrarsi in poco tempo alcune della gare più prestigiose del pianeta.
Segnaliamo solo la maratona cilena di Santiago, che testimonia le potenzialità di un Continente dove di quando in quando fanno capolino realtà interessanti. Organizzata da pochi anni dall’Adidas, questa maratona ha trovato nuovo slancio fino a produrre il buon risultato di quest’anno. Ha vinto Julius Keter in 2:13.22, davanti a Simon Kariuki (2:17.01), Isaac Wanweru (2:17.39) e Eugenio Galaz (2:20.31), primo dei cileni. In campo femminile la keniana di turno, Hyon Ngetich (2:34.46) ha dovuto faticare per difendersi dall’assalto di una pattuglia di atlete sud-americane ben decise a renderle dura la vita. Seconda è arrivata Erika Abril  COL (2:35.01), seguita da Alejandra Olivera CHI (2:36.27), Natalia del Carmen Romero CHI(2:37.08) e Rosa Alba Chacha ECU (2:37.27)

Ultra-maratone

In questo periodo si rimette in moto anche il calendario delle ultra maratone, in particolare quello delle 100km, ma non solo, come testimonia l’imminente 1000km di Atene a cui prende parte anche la nostra grandissima Angela Gargano.
In Germania si è corsa la classica Kiebaum-Grunheide, nei pressi di Berlino. Ha vinto Achim Zimmermann in 7:26.27 davanti a Johannes Hasslinger in 7:29.01 mentre la prima donna è stata Antje Muller in 8:36.17.
A Perth, in Scozia, si è disputata la sfida a squadre fra le formazioni del Regno Unito, detta Anglo-Celtic Plate. Nella gara individuale ha vinto lo scozzese Craig Stewart (7:01.36), discreto, seguito da Alan Small (7:04.53) e dall’irlandese John Byrne (7:09.33) e fra le donne la prima è stata  Emily Gelder, gallese, in 8:00.37 davanti a Karen Rushton in 8:16.05
A Madrid si è svolta invece la classica “Carrera Pedestre” dove ha prevalso il catalano Jose Antonio Requej (7:17.17) davanti a Ricard Verge Berrar (7:22.36) e Salvador Palomares (7:44.17).
A Jeju, in Korea, si è svolto un “Campionato Asiatico e del Pacifico” che ha registrato scarsa partecipazione ed è stato vinto con un crono discreto dall’unico giapponese di un certo valore presente, Yoshikazu Hara, in 6:52.07 mentre la prima donna è stata Mai Fujisawa in 8:28.10.
Queste gare, non molti anni orsono, erano delle classiche per vincere le quali occorrevano tempi intorno alle 6:30 o poco più. I risultati registrati quest’anno, e non solo, confermano che il settore ultra, specialmente in Europa, attraversa una crisi non solo organizzativa ma anche qualitativa. I più anziani smettono e non vengono sostituiti, se non occasionalmente. In questo panorama fa parzialmente eccezione proprio l’Italia, dove qualche nome nuovo viene ancora attratto dall’unica disciplina ultra riconosciuta dalla Iaaf. Si tratta, in genere, di discreti maratoneti di seconda fascia che provano a fare un salto di distanza, talvolta ottenendo anche buoni risultati. Buon per noi!
Ad ulteriore dimostrazione, stavolta in positivo, va citata con tutti gli onori la 100km di Seregno, una manifestazione che si svolge su di un percorso molto veloce che in breve tempo è cresciuta molto, fino a potersi candidare con successo per ospitare il campionato del mondo del 2012.
Buona la partecipazione ed ottimo il riscontro tecnico finale. Ha prevalso il maratoneta Antonio Armuzzi, che approda così ad un risultato di prestigio (6:53.26) dopo alcuni tentativi precedentemente andati a vuoto. Evidentemente passare dalla maratona ai 100km presenta più difficoltà di quante molti credono e le esperienze, anche negative, sono preziose per inquadrare questa prova che NON è una maratona prolungata ma ha una propria dinamica ed esigenze particolari. Seguono un ottimo, infallibile Ivan Cudin, che si dice in un periodo di forma incerta, ed approda invece al personale (7:08.55) e Nerino Paoletti, un veterano capace di chiudere in 7:37.31 . In campo femminile una sempre verde Monica Casiraghi difende con i denti la sua vittoria numero tre, che alla fine riesce a cogliere in 8:11.53 davanti all’esordiente Francesca Marin (8:13.01). Questa atleta molto interessante si era già messa in evidenza anni orsono in una 50km in quel di Sanremo e adesso ha centrato l’obbiettivo della distanza doppia con un risultato di valore.
Come si diceva, da noi qualcosa si muove e questa gara lo dimostra.

Comrades: etiopi al via!

Gli organizzatori della 86^ edizione della Comrades comunicano che alla chiusura risultano iscritti 19.617 concorrenti, fra cui 253 britannici, 179 statunitensi, 152 australiani, 115 brasiliani.
La corsa quest’anno prenderà il via da Durban per arrivare a Pietmaritsburg dopo 90 chilometri, tutti corsi attraverso lo Stato di Natal, nel cuore del territorio Zulu. Il tempo massimo resta fissato in 12 ore, come negli scorsi anni.
E’ interessante notare che per la prima volta sarà alla partenza anche una squadra ufficiale dell’Etiopia. Non si conoscono i nomi degli atleti che la comporranno, ma la curiosità di vedere come se la caveranno su questa per loro insolita distanza è grande.
La gara sud-africana si conferma così come la più importante ultra-maratona del mondo, regolarmente ignorata dalla IAU.

vincitori































































































































































































































































































































































































































































































































































26mar2011


Hurricane Ut


Sand Hollow


Usa


Joe Furse


Usa



2:41,16


69


 


 


 


 


Tyann Clark


Usa



3:02.38


 


27mar2011


Ajaccio


Ajaccio


Fra


Danijel Banfic


Cro



2:55.07


=


 


 


 


 


Christel Murroni


Fra



3:50.39


 


27mar2011


Mangilao


Guam


Gum


Tim Smith


Gum



2:53.37


85


 


 


 


 


Susan Smith


Gum



3:25.10


 


27mar2011


San Josè


Costa Rica


Crc


Adrian Carossa Fonseca


Crc



2:43.02


 


 


 


 


 


Sandra Ruales


Ecu



3:13.31


 


27mar2011


Toholampi


Toholmnin Talvi


Fin


Juha Levonpera


Fin



3:16.16


25


 


 


 


 


Teija Honkonen


Fin



3:45.15


 


02apr2011


Dearborn Mi


Fit Martian


Usa


David Mars


Usa



2:31.01


419


 


 


 


 


Tracy Deeter


Usa



3:08.56


 


02apr2011


Helsinki


Hassen Tervasaari


Fin


Mauno Sastamoinen


Fin



3:22.39


14


 


 


 


 


Hanna Vauhkonen


Fin



4:26.45


 


02apr2011


Kikka Sastamala


Unskin Sadas


Fin


Antti Lepisto


Fin



2:58.42


45


 


 


 


 


Anu Oosblag


Fin



3:39.45


 


02apr2011


Levin


Great Forest


Nzl


Andy Bennett


Nzl



2:46.54


42


 


 


 


 


Ingrid Frost


Nzl



3:29.16


 


02apr2011


Lohne


Lohner


Ger


Hartmut Seels


Ger



3:00.52


63


 


 


 


 


Elke Hurstmann


Ger



4:00.56


 


02apr2011


Sausalito Ca


Golden Gate


Usa


Ray Sanchez


Usa



3:29.25


39


 


 


 


 


Caitlin Johnson


Usa



4:07.43


 


02apr2011


Waukesha Wi


Trailbeaker


Usa


AJ Lemke


Usa



3:05.31


126


 


 


 


 


Ashleigh Spees


Usa



3:33.24


 


02apr2011


Yakima Wa


Yakima River Canyon


Usa


Chuck Engle


Usa



2:41.22


485


 


 


 


 


Rhea George


Usa



3:08.52


 


03apr2011


Athens Oh


Athens Ohio


Usa


Justin Gillette


Usa



2:29.39


197


 


 


 


 


Beth Woodward


Usa



3:08.39


 


03apr2011


Cheverny


Cheverny


Fra


Sylvain Mouquet


Fra



2:26.52


1053


 


 


 


 


Severine Le Coufle


Fra



2:56.30


 


03apr2011


Dayton Oh


Ohio River


Usa


James Beyer


Usa



2:32.13


168


 


 


 


 


Amber Bergeron


Usa



3:28.22


 


03apr2011


Farso


Uhrskovs


Den


Lasse Taagaard Jensen


Den



3:04.55


41


 


 


 


 


Anne-Marie Rossen


Den



3:50.29


 


03apr2011


Freiburg


Rothaus Freiburg


Ger


Nils Schallner


Ger



2:28.25


1045


 


 


 


 


Jusith Iseler


Ger



3:06.16


 


03apr2011


Kleinalmerode


Bilstein


Ger


Frank Kleinsorg


Ger



3:08.57


118


 


 


 


 


Dorothe Wolf


Ger



4:11.23


 


03apr2011


Knoxville Tn


Covenant Health


Usa


David Kellum


Ken



2:24.32


611


 


 


 


 


Kathy Wolski


Usa



2:58.45


 


03apr2011


Lowell In


Indiana


Usa


Jeff Mescal


Usa



2:46.47


109


 


 


 


 


Monica Hall


Usa



3:31.53


 


03apr2011


Messina


Antonello da Messina


Ita


Adil Lyazali


Mar



2:21.51


127


 


 


 


 


Tatiana Betta


Ita



2:53.48


 


03apr2011


Montauban


Montauban


Fra


Arnaud Lavendomne


Fra



2:32.09


306


 


 


 


 


Florence Guillauma


Fra



3:10.15


 


03apr2011


Russi


Lamone


Ita


Philemon Kipkering Metto


Ken



2:38.59


380


 


 


 


 


Monica Carlin


Ita



2:55.31


 


03apr2011


Santiago


Santiago


Chi


Julius Keter


Ken



2:13.22


3024


 


 


 


 


Hyon Ngetich


Ken



2:34.46


 


03apr2011


Sussex


Sussex


Gbr


James Monteurd


Gbr



2:55.44


319


 


 


 


 


Sam Alvarez


Gbr



3:12.59


 


03apr2011


Taunton


Taunton


Gbr


David Tomlin


Gbr



2:44.45


214


 


 


 


 


Diane Roy


Gbr



3:11.11


 


 


 


 


 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>