Maratone e altro — 22 marzo 2011

IAU: niente mondiale delle 24 ore nel 2011


Con un lungo e addolarato comunicato, il presidente della IAU Dirk Stroumane ha confermato che nel 2011 il campionato mondiale delle 24 ore non si disputerà. Dopo la rinuncia della svizzera Brugg, anche il tentaivo di allocare il campionato a Taiwan è andato fallito.
Continua così la crisi organizzativa del settore ultra-maratone.
Il rimpianto maggiore riguarda i nostri ragazzi, che si stavano coscenziosamente preparando per questa manifestazione e che adesso dovranno ri-programmare la loro stagione.
Forza ragazzi! Siete forti e non vi mancherà l’occasione…


Tsunami


La maratona internazionale femminile di Nagoya è stata cancellata a causa del terremoto che ha colpito il Giappone.
La prova era valida come selezione giapponese per i prossimi mondiali, selezione che adesso verrà recuperata con la maratona di Nagano, sempre che sia possibile farla correre.
Gerard Stenger, tramite Seigi Arita,  informa la comunità degli ultra-maratoneti che i nostri amici giapponesi Aki Inoue e Ryoichi Sekiya sono in salvo. Si cercano informazioni anche su altri corridori giapponesi famosi nel mondo, ma pare che nessuno abitasse nelle zone più colpite dal terribile sisma e dallo tsunami. La notizia rallegra il nostro cuore, anche se il pensiero va alla decine di migliaia di vittime.


Roma


Eccezionale spettacolo, ogni anno sempre migliore, per le vie di Roma, che ha accolto i maratoneti come poche altre città italiane sanno fare, a cominciare da Firenze e Venezia.
Questo spiega anche lo straordinario afflusso di concorenti alla prova agonistica, che rimane il dato più rilevante. con i suoi 12.596 arrivati registrati quest’anno, record della manifestazione. Tra l’altro con questo risultato Roma supera, sia pure di poco, la rivale Barcellona, corsa un paio di settimane prima.
Sul piano agonistico, si è assistito all’ennesimo duello fra Kenya ed Etiopia, con una vittoria per parte. In campo maschile l’esoriente Dixon Kiptolo Chumba ha prevalso piuttosto nettamente in 2:08.45, davanti ad uno stuolo di etiopi: Siraj Gena (2:09.21), Dawitt Shamid (2:09.42) e Netalibeb Tekeste (2:10.17). Inesistenti gli italiani ad alto livello.
Fra le donne, invece, Firehiwot Dado Tufa ha pareggiato il conto andando a vincere in solitudine nel buonissimo tempo di 2:24.13, davanti alle connazionali Haftu Tesema (2:26.21), Kebebush Haile Lemma (2:27.39) e Netsanet Achamo (2:28.28). Ottima quinta la nostra Rosaria Console, che ha chiuso in 2:29.15, molto buono nonostante una flessione nel finale.


Los Angeles


La palma di migliore maratona del periodo però spetta stavolta alla maratona di Los Angeles, sia per il numero degli arrivati (19739) che per la qualità tecnica del risultato. In campo maschile ha prevalso il giovane etiope Markos Geneti, che ha abbandonato la compagnia al chilometro 32, come da manuale, ed ha finito fortissimo nell’ottimo tempo di 2:06.35. Alle sue spalle si è difeso bene solo il keniano Nicholas Kamanya, finito comnque lontano in 2:09.26 davanti a Laban Moiben (2:13.12). La prima donna è stata ancora un’etiope, Bizunesh Daba, in 2:26.34, che ha dovuto faticare per respingere l’attacco della nuova speranza americana, Amy Hastings, che ha comunque siglato un bel 2:27.03. Lontana la terza, Mare Dibaba in 2:30.25
Questa gara si caratterizza per un originale meccanismo di confronto a distanza fra uomini e donne, fortemente incentivato da un premio in denaro di ben 100.000 dollari. Si tratta di questo: nel pre-gara si consulta l’elenco degli iscritti e si stabilisce la differenza fra le migliori PB maschile e femminile. Tale differenza costuisce il “gap” fra i sessi. Se alla fine la migliore donna giunge al traguardo con un ritardo inferiore al gap, vince il sostanzioso premio, altrimenti la sfida viene vinta dal migliore degli uomini. Quest’anno il gap era fissato in 17minuti e 03, e quindi la sfida è stata vinta, stavolta, dai maschietti nella persona di Markos Geneti, dal momento che la differenza sul traguardo è risultata essere di 19.59


Seoul Dong-A


Terza grande maratona di questa ricca domenica è stata quella coreana di Seoul, denominata Dong-A anche per distinguerla dalle numerose altre che si corrono nella capitale. Basti pensare che ogni anno, in Corea del Sud, fra maratone e ultra si disputano quasi 300 gare!
Ha vinto il marocchino Abderrahim Goumri (2:09.11), un corridore già conosciuto ma qui giunto per la prima volta ad un grande successo internazionale. Seguono il coreano Jeong Jin-hyuk, ottimo in 2:09.28, ed il russo Oleg Kulikov in 2:10.13
Questo nuovo coreano desta attenzione perchè è giovanissimo: non ha ancora 21 anni
essendo nato il 01 giugno 1990!
La prima donna è stata l’etiope Robe Guta in un eccellente 2:26.51, seguita dalla cinese Wei Yanan (2:27.13) e dalla coreana Jeong Yoon-hee (2:32.26). Quarta la peruviana Gladys Tejeda, al record nazionale con 2:32.32.
Moltissimi i ritirati di valore, fra i quali la quasi totalità degli ospiti keniani. Non succede spesso!


Mezza di New York


Con una temperatura record di appena 1,5 gradi, Caroline Rotich e Mo Farah sono stati in grado di scaldarsi abbastanza per prevalere su di una concorrenza feroce nella sesta Mezza di New York, gara che ha visto al via oltre 25.000 concorrenti, nonostante il freddo reso ancora più pungente dal forte vento. Nella gara femminile ha prevalso la keniana Caroline Rotich, che si è formata in Giappone, nell’Università di Sendai, la stessa di Samuel Wanjiru. Negli ultimi 5 chilometri la keniana ha premuto gradualmente sull’acceleratore, facendo staccare una ad una le sue compagne di viaggio. Prima ha ceduto Kara Goucher (al rientro), poi Worknesh Kidane ed infine Edna Kiplagat. La sorridente Caroline ha tagliato il traguardo dopo 1:08.52 di corsa, tempo che migliora il record della gara (1:09.25) stabilito lo scorso anno dalla britannica Mara Yamauchi.
Nella gara degli uomini, dopo una partenza prudente, verso il km.10 cadevano rovinosamente a terra Peter Kamais e l’americano Galen Rupp, già ottimo sui 10.000 e molto atteso all’esordio nella mezza. I due impiegavano 800 metri per rientare sul gruppo di testa. Verso il km. 15 erano rimasti in tre: Gebre Gebrmariam, Galen Rupp e Mo Farah, anche lui all’esordio. La maggiore velocità finale del britannico, fresco campione europeo indoor sui 3000m, veniva fuori negli ultimi 400 metri, dove il suo sprint lo portava a vincere in 1:00.23, davanti all’etiope (1:00.25) e lo sfortunato Rupp (1:00.30).


VINCITORI



































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































26feb2011


Oudtshoorn


Cango Caves


Rsa


Samwell Diko


Rsa



2:23.40


621


 


 


 


 


Daveera Magson


Rsa



2:48.44


 


27feb2011


Eldorado Park


Township


Rsa


V.Kutoane


Rsa



2:28.16


683


 


 


 


 


M.Phaka


Rsa



3:18.59


 


28feb2011


King’s George Base


Antarctica


Ata


Michael Hewitt


Usa



3:25.49


76


 


 


 


 


Diane Kenna


Usa



4:26.29


 


28feb2011


Tindouf


Saharaoui


Alg


Alhassan Bouchaouit


Alg



2:40.03


120


 


 


 


 


Maria Dolores Jimenez


Esp



3:36.03


 


05mar2011


New Plymouth


NGC New Plymouth


Nzl


Grant McLean


Nzl



2:37.35


228


 


 


 


 


Charlene Jacobs


Nzl



3:15.49


 


05mar2011


Damascus Md


Greenway Trail


Usa


Gabriel Rodriguez


Usa



3:12.26


133


 


 


 


 


Laura Dewald


Usa



4:40.31


 


06mar2011


Edenvale


Remax


Rsa


E.Mabane


Rsa



2:26.37


530


 


 


 


 


M.Kellock


Rsa



3:14.47


 


12mar2011


Beaumont Tx


Gusher


Usa


Paul Riley


Usa



2:27.34


102


 


 


 


 


Susan Craig


Usa



3:40.19


 


12mar2011


Maasdam


Binnenmaas


Ned


Bart de Grove


Ned



2:42.55


45


 


 


 


 


Veerle Beenaert


Ned



4:05.14


 


12mar2011


Catalina Ca


Catalina Island


Usa


Kevin Purcell


Usa



2:50.22


561


 


 


 


 


Jennifer Latham


Usa



3:45.38


 


12mar2011


Hamburg


Ojendorfer


Ger


Mario Sagasser


Ger



3:13.01


66


 


 


 


 


Martina Ramalhun


Ger



3:44.38


 


12mar2011


Manchester


Gin Pit day 1


Gbr


Paul Allen


Gbr



3:32.32


28


 


 


 


 


Susan Laskin


Gbr



3:40.16


 


12mar2011


Marienwerder


Natur


Ger


Uwe Laenger


Ger



2:42.54


97


 


 


 


 


Silke Stutzke


Ger



3:45.38


 


12mar2011


Pembrokeshire


Endurancelife Coastal


Gbr


Dave Douglas


Gbr



3:48.18


86


 


 


 


 


Jay Hairsine


Gbr



4:05.21


 


12mar2011


Salida Co


A Run Through Time


Usa


Timmy Parr


Usa



3:05.50


126


 


 


 


 


Michelle Parmenter


Usa



3:38.28


 


12mar2011


Vac


Duna Menti – stage 3


Svk


Istvan Sera


Hun



3:24.50


9


12mar2011


Waddell Az


Mesquite Canyon Trail


Usa


Mark Ford


Usa



4:26.51


17


 


 


 


 


Jan Tarr


Usa



5:45.47


 


13mar2011


Bedford


Bedford Clanger


Gbr


Steve Paterson


Gbr



3:21.00


143


 


 


 


 


Kate McBurney


Gbr



4:03.00


 


13mar2011


Boys Ranch Fl


Florida Sherifs


Usa


Jack McDermott


Usa



2:51.17


28


 


 


 


 


Laura McDermott


Usa



3:48.08


 


13mar2011


Brescia


Brescia Art


Ita


Albert Kipngetich Kangor


Ken



2:14.05


553


 


 


 


 


Marija Vrajic


Cro



2:56.24


 


13mar2011


Kandel


Bienwald


Ger


Florian Neuschwander


Ger



2:28.17


575


 


 


 


 


Eve Rauschenberg


Ger



2:49.43


 


13mar2011


Manchester


Gin Pit day 2


Gbr


Paul Allen


Gbr



3:34.34


20


 


 


 


 


Susan Buckley


Gbr



5:11.23


 


13mar2011


Piney Point Md


Lower Potomac River


Usa


Michael Wardian


Usa



2:34.56


165


 


 


 


 


Karyn A.Meraw


Usa



2:58.25


 


13mar2011


Redruth


Duchy


Gbr


Justin Thomas


Gbr



2:45.12


223


 


 


 


 


Heather Foundling Hawker


Gbr



3:03.35


 


13mar2011


Zandvoort


Scheveningen-Zandvoort


Ned


Ramon van der Wilde


Ned



2:51.08


89


 


 


 


 


Martine de Min


Ned



3:42.01


 


16mar2011


Anloo


Pinetum


Ned


Lex de Boer


Ned



3:33.10


18


 


 


 


 


Ineke Scheffer


Ned



5:11.15


 


19mar2011


Chesterfield Va


The Instant Classic Trail


Usa


Terry Stanley


Usa



3:11.37


56


 


 


 


 


Allison Moon


Usa



4:07.18


 


19mar2011


Long Valley Nj


NJ Ultra Festival


Usa


Mark Carriglitto


Usa



2:54.43


55


 


 


 


 


Rachel Wander


Usa



3:52.20


 


19mar2011


Saldanha Bay


Reef Weskus


Rsa


Vladimir Kotov


Blr



2:37.06


812


 


 


 


 


Julia Jansen van Rensburg


Rsa



3:18.52


 


19mar2011


Steinfurt


Steinfurter Rolinck


Ger


Pawel Szymandera


Pol



2:37.15


340


 


 


 


 


Birgit Lennartz


Ger



3:10.59


 


20mar2011


Ardmore Ok


A2A


Usa


Joel Stansloski


Usa



2:51.11


138


 


 


 


 


Kim Scott


Usa



3:13.28


 


20mar2011


Atlanta Ga


Publix Georgia


Usa


Jynocel Basweti


Usa



2:29.44


2201


 


 


 


 


Janet Becker


Usa



3:00.41


 


20mar2011


Cary Nc


Tobacco Road


Usa


Kipyegon Kirui


Ken



2:24.27


1027


 


 


 


 


Kelly Fillnow


Usa



2:55.43


 


20mar2011


Furth


Weit Down Syndrom


Ger


Ewald Eder


Aut



3:04.52


17


 


 


 


 


Nicole Kresse


Ger



3:13.07


 


20mar2011


Hilo Hi


Big Island


Usa


Justin Gillette


Usa



2:34.39


180


 


 


 


 


Traci Falbo


Usa



3:14.54


 


20mar2011


Los Angeles Ca


Honda Los Angeles


Usa


Markos Geneti


Eth



2:06.35


19739


 


 


 


 


Bizunesh Daba


Eth



2:26.34


 


20mar2011


Modesto Ca


Surgical Artistry


Usa


Jon Olsen


Usa



2:39.44


419


 


 


 


 


Michelle Meyer


Usa



2:52.25


 


20mar2011


Roma


Roma


Ita


Dixon Kiptolo Chumba


Ken



2:08.45


12596


 


 


 


 


Firehiwot Dado Tufa


Eth



2:24.13


 


20mar2011


Seabrook Tx


Seabrook Trail


Usa


Johnathan Le Jeune


Usa


 


2:43.49


=


 


 


 


 


Alison Dunn


Usa


 


3:36.07


 


20mar2011


Seoul


Seoul Dong-A


Kor


Abderrahim Goumri


Mar


 


2:09.11


=


 


 


 


 


Robe Guta


Eth


 


2:26.51


 


20mar2011


Virginia Beach Va


Shamrock Sportfest


Usa


Chris Erichsen


Usa



2:18.24


3158


 


 


 


 


Michele Suszek


Usa



2:43.35


 


20mar2011


Wrightsville Beach Nc


Wrightsville Beach


Usa


Tim Surface


Usa



2:42.16


418


 


 


 


 


Alice Kassens


Usa



2:59.07


 


 


 


 


 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>