HOME PAGE Maratone e altro — 25 ottobre 2011

Chunchon

La migliore della settimana, a nostro parere, è stata la maratona coreana di Chonchon, debitamente sponsorizzata da una potente catena di supermercati, che ha fatto registrare qualcosa come 19.000 partecipanti. Maleauguratamente gli organizzatori orientali non sono soliti pubblicare le classifiche complete o i dati numerici esatti, per cui non possiamo essere più precisi. Quel che è certo è che undici uomini hanno chiuso in meno di 2:20, tutti preceduti dalla consueta pattuglia di africani, che hanno fatto in corsa quello che hanno voluto.

Il problema è che così le gare diventano tutte uguali: cambiano solo i nomi dei protagonisti, ma l’andamento della corsa è sempre lo stesso: lepri perfette fino al km.25 o al km.30, poi il gruppetto di sopravvissuti regola i conti fra di sè, si spera in base alle condizioni di gara e non in base ad accordi presi in precedenza. Stavolta il dominatore della corsa si chiama Stanley Kipleting Biwott, che ha impiegato per coprire il classico percorso di 42.195 metri esattamente 2:07.03 ed ha preceduto l’eritreo Yared Asmeron in 2:07.27. Questa prestazione costituisce il record nazionale del giovane Paese africano, uscito da poco da una crudele guerra d’indipendenza. Seguono Nelson Kirwa (2:10.46),  Jonathan Kosgei (2:11.14) ed altri africani. Il primo dei locali è stato Hwang Jun-hyeun, nono in 2:16.37, mentre la prima donna è stata Oh Jung-hee in 2:41.23

Ljubljana

Lubiana (usiamo la grafia italica) è una piccola ma deliziosa città che consigliamo di visitare, data anche la sua vicinanza ai patrii confini, ed organizza una bella maratona che ne riflette il carattere. Quest’anno gli africani hanno risposto alla grande inviando una pattuglia di tutto rispetto, il che ha prodotto un risultato finale addirittura migliore di quello della vicina Venezia! Ha vinto  Daniel Too in 2:08.25 davanti a Joseph Lagat (2:08.50), Michael Chege (2:09.12), Berhanu Shiferaw (2:09.38) e Alemayehu Shumye (2:09.38). In cinque sotto le 2:10! Meglio che a Venezia, appunto. L e prime donne sono state invece Lydia Kurgat (2:33.01), Jane Rotich (2:33.42) e Ilha Kotovska (2:35.04). La prima locale è stata Neza Mravlje, figlia del grande ultra-maratoneta Dusan, che ricordiamo vincitrice nella Pistoia-Abetone, ora migliorata nella gara classica fino a 2:42.00 fino a precedere la più quotata Daneja Grandovec. Gli arrivati sono stati quest’anno 1139

Venezia

Appunto. La maratona che si corre in questa città unica al mondo le assomiglia, ed è appunto unica al mondo! La partenza nell’entroterra e l’attraversamento del parco di Mestre, fanno da antipasto al finale straodinario che da sempre illustra questa gara, che solo la lucida pazzia di dirigenti dotati di cervello poteva immaginare e realizzare.

L’andamento della gara, putroppo, risente di quanto dicevamo sopra, ed anche l’edizione di quest’anno non ha fatto eccezione. Meno male che alla fine al comando sono rimasti in due, il che ha dato luogo ad un finale agonisticamente interessante, con l’allungo decisivo prodotto solo in Piazza San Marco, o poca distanza dal traguardo. E’ stato così, infatti, che  l’etiope Aredo Tadesse è riuscito a piegare la resistenza di Simon Mukun (vincitore lo scorso anno) andando a cogliere una bella vittoria in 2:09.13 contro 2:09.19 del keniano. Seguono Debele Wolde (2:09.57), Gebrehiwet Desta (2:11.55), Ahmed Nasef (2:12.10), Patrick Muriuki (2:13.42) ed il nostro, eterno, Danilo Goffi in 2:14.41.

Molto valida la prestazione cronometrica della prima donna, Helena Kirop, che trascinata dalle solite lepri maschili ha potuto chiudere in 2:23.37, record del percorso. Certo, il fiato e le gambe ce le ha messe lei, ma cosa valgono queste atlete in una gara vera rimane un mistero da scoprire. Seguono Harun Makda (2:27.30), Fantu Eticha Jimma (2:30.25) e Workenesh Tola (2:33.01). La migliore delle italiane è stata Marina Zanardi, ottava in 2:54.22… ed è tutto dire!

Gli arrivati di quest’annno sono stati 5868, comunque in netto calo rispetto allo scorso anno, quando gli arrivati erano stati 6258.

Casablanca

IL Marocco, un tempo, era l’unica nazione in grado di opporsi allo stra-potere keniota ed etiope, ma da qualche tempo ha dato segnali di difficoltà, almeno ad altissimo livello. Probabilmente si tratta di un riflesso della crisi più generale che investe, in questi anni, tutto il mondo arabo, o, comunque sia, di un certo decadimento dovuto alla fatica immane di contrastare campioni indiscussi, punte di diamante di un popolo che la natura prima e l’intelligenza poi hanno designato come “re della corsa”.

La maratona di Casablanca, con i suoi pochi partecipanti e di risultati di vertice “normali” conferma questa tendenza, nè si vede all’orizzonte un nome che possa, in qualche modo, movimentare il settore e restituire vivacità a competizioni sempre più stancamente rituali. Ennaji el Idrissi ha preceduto dopo 2:12.55 di corsa gli appena 169 arrivati, mentre all’etiope Wundnesh Nega Debele è bastato correre in 2:50.05 per essere la prima donna a raggiungere il traguardo.

Dresden, Bilbao, Toulouse

Sempre ricco il calendario delle gare tedesche, anche se comincia a risentire della stagione climatica e gli appuntamenti più interessanti sono ormai alle spalle. Ma alcune gare piuttosto valide ci sono ancora, come questa maratona di Dresda, organizzata dal quotidiano Morgenpost, che ha raccolto 1335 arrivati ed ha salutato la vittoria di Isaac Cheruiyot (2:21.47) e Ayisha Bonsa (2:43.36).

A Bilbao, nel Pays Vasco, si è corso invece in semi-notturna, una formula estiva poco adatta al corrente calendario, ma comunque gradita ai 502 appassionati che hanno portato a termine la loro fatica. Qui hanno vinto il marocchino Abdellah Taghrafet, in un validissimo crono di 2:08.21, e l’etiope Meseret Terefe in 2:53.36

Sempre in Europa, prendiamo buona nota della maratona di Tolosa, sud della Francia, per la buona partecipazione (2778 arrivati) e per il risultato tecnicamente dignitoso, dovuto alle vittorie di Patrick Korir (2:12.22) e Alice Serser (2:37.06)

Kangerlassuaq

Tranquilli, non siamo stati colti dal perverso piacere di sottorvi la lettura di un nome impossibile! Citiamo questa piccola maratona nella speciale sezione virtuale dedicata alle maratone “strane ed esotiche” in quanto tale sperduta località si trova niente meno che al nord della Groenlandia. Qui si organizza una maratona che ha raccolto quest’anno 60 arrivati, intitolata ovviamente “Polar Circle” e per la cronaca vinta da Torben Dahl (3:02.57) e Leah Glass (4:18.57)

Vincitori

15oct2011 Rockaway Beach Ny Rockaway Usa Timothy Clarke Usa   3:03.55 39
        Karen Pompay Usa   3:36.21  
16oct2011 Chattanooga Tn Seven Bridges Usa Alan Outlaw Usa   2:45.04 267
        Leslie Becht Usa   3:22.58  
16oct2011 Toowomba St.George Bank Aus Ralf Hamann Aus   2:37.49 54
        Allison Cooke Aus   3:30.18  
16oct2011 Vannes Vannes Fra Olivier Le Guern Fra   2:34.05 1857
        Murielle Brionne Fra   3:09.21  
22oct2011 Bergen Karusellen Nor Alemayehu Sitotaw Nor   2:35.53 70
        Gro Svendal Nor   3:13.49  
22oct2011 Bilbao Bilbao Night Esp Abdellah Taghrafet Mar   2:08.21 502
        Meseret Terefe Gebretsadik Eth   2:53.36  
22oct2011 Cedar Park Tx Frankenthon Monster Usa Scott Rantall Usa   2:37.14 133
        Erin Ruyle Usa   3:15.10  
22oct2011 Eastbourne Beachy Head Gbr Steve Nimmo Gbr   3:02.29 1299
        Susie Casebourne Gbr   3:37.08  
22oct2011 Fredrikstad Fredrikstad Nor Gjermund Soerstad Nor   2:48.18 87
        Line Foss Nor   3:14.53  
22oct2011 Kangerlassuaq Polar Circle Gru Torben Dahl Den   3:02.57 60
        Leah Glass Gbr   4:18.57  
22oct2011 Mankato Mn Mankato Usa Brian Sames Usa   2:37.10 499
        Kim Scheel Usa   3:00.51  
22oct2011 Moncton Nb Legs for Literacy Can Steven Baglole Can   2:39.57 127
        Kinue Taga Can   3:17.26  
22oct2011 Morganton Nc Ridge to Bridge Usa Josh Baker Usa   2:41.31 309
        Tracy Brooks Usa   2:53.13  
22oct2011 Umatilla Or Columbia River Power Usa Jen Puzey Usa   3:01.18 78
        Rosa Bautista Usa   3:22.15  
23oct2011 Albuquerque Nm Duke City Usa Michael Hart Usa   2:41.18 411
        Tana Kaskalla Usa   3:07.27  
23oct2011 Apalachicola Fl Running for the Bay Usa Jack McDermott Usa   2:58.10 106
        Brooke Strosnider Usa   3:46.14  
23oct2011 Casablanca Casablanca Mar Ennaji El Idrissi Mar   2:12.55 169
        Wundnesh Nega Debele Eth   2:50.05  
23oct2011 Casteldefels Mediterrani Esp Rodrigo Alonso Borrego Esp   2:38.07 206
        Anna Riera Pla Esp   3:09.35  
23oct2011 Chunchon Chosun Ilbo Kor Stanley Kipleting Biwott Ken   2:07.03 19000
        Oh Jung-hee Kor   2:41.23  
23oct2011 Cloverdale Ca Harvest Cloverdale Usa Ray Sanchez Usa   3:08.01 12
        Sharon Westergard Usa   5:12.02  
23oct2011 Dresden Morgenpost Ger Isaac Cheruiyot Ken   2:21.47 1335
        Ayisha Bonsa Eth   2:43.36  
23oct2011 Figueres-le-Boulou Trail Catalan Fra Bruno Caboche Fra   3:02.12 89
        Pascale Gayraud Fra   3:59.46  
23oct2011 Hood River Or Columbia Gorge Usa Cuck Engle Usa   2:35.14 223
        Theresa Halley Usa   3:14.08  
23oct2011 Ljubljana Ljubljana Slo Daniel Too Ken   2:08.25 1139
        Lydia Kurgat Ken   2:33.01  
23oct2011 Lubeck Stadtwerke Ger Jon-Paul Hendriksen Ger   2:36.15 374
        Verena Becker Ger   3:10.31  
23oct2011 Lucca Lucca Ita Joachim Nshimirimana Bdi   2:18.40 697
        Marzena Michalska Ita   2:43.01  
23oct2011 Magdeburg Magdeburg Ger Yves Lobel Ger   2:38.27 495
        Sigrid Hoffmann Ger   3:09.40  
23oct2011 Mason City Ia for Education Usa Ryan Snell Usa   2:49.30 84
        Jessica Wilson Usa   3:22.39  
23oct2011 Morgan Hill Ca Morgan Hill Usa Jose Morales Usa   2:29.59 541
        Suet-fei Li Usa   3:14.27  
23oct2011 Niagara Falls ON Niagara Falls Can Brendan Kenny Can   2:28.47 1121
        Meggan Franks Can   2:52.17  
23oct2011 Rottnest Rottnest Island Aus Chris O’Neill Aus   2:34.18 155
        Eulalia van Blomestein Aus   3:12.02  
23oct2011 Salerno Strasalerno Ita Antonello Barretta Ita   2:39.52 =
        Nunzia Patruno Ita   4:12.58  
23oct2011 St.Louis Mo Rock’n’Roll Usa Corey Ferguson Usa   2:29.22 3354
        Stephanie Hill Usa   2:58.15  
23oct2011 Toulouse Gran Toulouse Fra Patrick Korir Ken   2:12.22 2778
        Alice Serser Ken   2:37.06  
23oct2011 Tucson Az Mount Lemmon Usa Timothy Sykes Usa   3:05.07 ?
        Polly Campbell Usa   3:37.25  
23oct2011 Venezia Venice Ita Aredo Tadesse Eth   2:09.13 5868
        Helena Kirop Ken   2:23.27  
23oct2011 Wien Wiener Herbst Aut Walter Gotzinger Aut   2:36.00 188
        Bettina Zelenka Aut   3:06.42  
23oct2011 Winsconsin Dells Winsconsin Dells Usa Jon Teisher Usa   2:58.02 155
        Julie Faylona Usa   3:16.41  

 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>