Cronaca slide — 10 novembre 2016

lecceSuccesso per Catherine Bertone nella seconda edizione della MezzAosta, domenica 6 novembre. La beniamina di casa, azzurra alla maratona olimpica di Rio e portacolori dell’Atletica Sandro Calvesi che ha organizzato la manifestazione ad Aosta, è riuscita a prevalere sul traguardo all’Arco di Augusto con il tempo di 1h16:51, spinta anche dal tifo del pubblico locale, davanti alla keniana Ruth Chebitok (Athletic Terni, 1h16:54) e alla ruandese Claudette Mukasakindi (Atletica 2005), terza in 1h18:34. Al maschile sui 21,097 km il marocchino Youssef Sbaai (Team Marathon) con 1h05:33 si è imposto con buon margine sul ruandese Jean Baptiste Simukeka (Rcf Roma Sud, 1h06:26) mentre il valdostano René Cuneaz (Cus Pro Patria Milano) ha conquistato il terzo gradino del podio in 1h06:44, appena una settimana dopo aver migliorato il record personale nella maratona (2h15:32 a Francoforte). Al via circa 800 persone, compresi i partecipanti alla gara sui 10 km vinta dal keniano Erastus Chirchir (E-Servizi Atl. Futura Roma, 30:57) e da Elisa Cova (Cus Pro Patria Milano, 37:56), oltre che alla passeggiata enogastronomica non competitiva.

TRAIL IN VALTELLINA – Oltre 2000 atleti hanno animato il 4° Valtellina Wine Trail, nonostante il maltempo. Nella kermesse nata per unire sport e territorio, sabato 5 novembre con arrivo a Sondrio, il valdostano Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe) ha piazzato l’acuto al Sassella Trail di 12 km firmando il tris, dopo la marathon 2014 e l’half 2015, mentre Arianna Oregioni (Gp Santi Nuova Olonio) ha fatto sua la prova femminile. Missione compiuta anche per il bellunese Luca Cagnati (Atl. Valli Bergamasche Leffe), alla terza vittoria nella gara sui 21,7 chilometri, bravo a riprendere le redini della situazione dopo una partenza molto aggressiva degli avversari con il secondo posto a Enrico Benedetti (Gp Santi). Nell’attesa sfida tra le donne sulla distanza dell’half trail, affermazione di prestigio per Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina) nei confronti della basca Maite Maiora, iridata di skyrunning. Non sono mancati i colpi di scena nella gara-simbolo della marathon (42 km), con lo spettacolo regalato dal lungo serpentone di atleti. Il francese Julien Rancon ha messo tutti in fila, come Elisa Sortini (Gp Talamona) al femminile.

WYATT-CONFORTOLA A MUGGIA – La pioggia non ha fermato la decima EuroMarathon, eco-trail della penisola di Muggia (Trieste) che domenica 6 novembre si è conclusa nel segno di Jonathan Wyatt (Atl. Trento) e Antonella Confortola (Forestale), mattatori nella 25 chilometri e compagni nella vita. Il neozelandese (1h52:00), sei volte campione mondiale di corsa in montagna, ha impedito di calare il poker di vittorie allo sloveno Mitja Kosovelj (1h54:15), che ha pagato i postumi di uno stato influenzale, relegandolo in seconda posizione dopo i tre primi posti consecutivi delle ultime edizioni. Decisiva la rimonta in salita nel finale, con il terzo posto a Riccardo Sterni (Trieste Atletica, 1h56:13). Invece l’azzurra (2h15:17), vicecampionessa iridata di corsa in montagna lunghe distanze, non ha incontrato avversarie sul sentiero che l’ha portata a bissare la vittoria dell’anno scorso, davanti a Michela Miniussi (Fincantieri Atl. Monfalcone, 2h31:58) e Serena Zacchigna (Gs San Giacomo, 2h47:39). Una stretta di mano tra Graziano Ferlora, presidente dell’Evinrude che ha allestito l’evento, e l’organizzatore della corsa internazionale Amatrice-Configno, Bruno D’Alessio, ha consacrato un gemellaggio nel nome della solidarietà, per portare nel 2017 un gruppo di triestini a gareggiare sulle strade laziali colpite dal sisma.

ALBA CHIUDE IL GRAND PRIX – Record di partecipanti alla 7ª Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco d’Alba (Cuneo), decima e ultima tappa del FIDAL Mountain and Trail Running Grand Prix, con quasi mille atleti al via. Nella prova maschile di maratona, vittoria per il francese Lionel Mathieu (2h48:43) che precede Lorenzo Perlo (Atl. Avis Bra, 2h50:31) e Lorenzo Trincheri (Roata Chiusani, 2h52:16). Al femminile netto successo dell’azzurra Debora Cardone (Valli di Lanzo) che si impone in 3h18:53 davanti a Sonia Ceretto (Maratoneti del Tigullio, 3h30:34) e Francesca Canepa (Atl. Sandro Calvesi, 3h32:15). Nella mezza maratona invece Marco Emanuele Pollano (Dragonero) e Nadia Re (Valli di Lanzo) sono i leader, rispettivamente in 1h20:15 e 1h30:58. Completano il podio maschile Walter Sartor (Dragonero, 1h23:07) e Franco Chiera (Base Running, 1h24:36), tra le donne Luisa Brunetti (Pod. Buschese, 1h32:40) e Ramona Bertaina (Atl. Saluzzo, 1h32:43).

LECCO: MEZZA PER IOZZIA – Nella terza Maratonina d’Autunno, a Lecco, netta vittoria al femminile della comasca Ivana Iozzia (Calcestruzzi Corradini Excelsior) con 1h18:23 su Nives Carobbio (Runners Bergamo, 1h25:58) e Silvia Maria Pasquale (N.Atl. Fanfulla Lodigiana, 1h26:42). Tra gli uomini festeggia il successo Alessandro Claut (Atl. Riccardi Milano 1946) in 1h11:18 al termine di un bel duello con Giuseppe Molteni (Daini Carate Brianza, 1h11:49), terzo Fabio Rizzi (Centro Atleti Lizzoli, 1h13:34).

MARATONA A LECCE – Notevole partecipazione a Lecce nell’edizione inaugurale della Maratona del Barocco, con 962 podisti arrivati al traguardo e un podio interamente marocchino tra gli uomini: Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid, 2h21:18) si è lasciato alle spalle Tarik Marhnaoui (Romatletica Footworks, 2h27:16) e Youssef Aich (2h29:33). La pugliese Daniela Hajnal (Saracenatletica) si è aggiudicata la prova femminile con 3h09:49, sulla marocchina Hanane Janat (Lbm Sport Team, 3h16:02) e la compagna di club Pamela Greco (3h27:46), in una giornata con forte vento di scirocco.

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>