Cronaca — 21 settembre 2008

La terza e conclusiva tappa de ‘Le Colline di Napoli’ ci ha regalato una collina di Posillipo bella come solo lei sa essere, soprattutto quando il sole l’avvolge dolcemente. Dopo la gara, in attesa delle premiazioni, in tanti siamo rimasti a chiacchierare, seduti o distesi sul prato, a goderci il sole, la bellezza del luogo e le partenze dei giovanissimi e dei ragazzi impegnati nel giro di pista.


Una tappa (la terza) a Posillipo, che sarebbe stata considerata di trasferimento, se non fosse stata l’ultima della serie. In pratica i primissimi hanno quasi sottoscritto un patto di non belligeranza, durato per i due terzi del tracciato (10 km). A conferma di quanto sopra, basta dire che a poco meno di metà gara erano una decina gli atleti in testa, quasi una passerella finale. Poi, nella seconda parte (e soprattutto nella terza), si è fatto sul serio e la vittoria di tappa è andata a Paolo Ciappa (35’25’), con Gennaro Varrella a controllare che il distacco non diventasse mai preoccupante ai fini della classifica finale (infatti 3′ li hanno separati sotto l’arco Elleffe).


Terzo al traguardo un ottimo Salvatore Forino, con 36’03’. Alle sue spalle Marco Piccolo ha dovuto dare fondo a tutte le sue energie mentali, e di sopportazione del dolore, per portare a termine la prova, visto il grosso fastidio all’arco plantare. Dolore che lo ha tartassato già ieri agli Astroni, ma che oggi è diventato acuto e persistente. Classifica generale che quindi è rimasta invariata: Gennaro Varrella, Paolo Ciappa, Marco Piccolo e Salvatore Forino nell’ordine. Discorso diverso per l’assegnazione della quinta posizione. Andrea Maresca e Mario Scarola partivano dallo stesso tempo iniziale, costretti quindi a racimolare le ultime energie per salire sul podio, riservato ai primi 5. E non è stato di certo a guardare Giuseppe Vozza (Hippos), che ha puntato a recuperare i 12′ che lo separavano dai due. Alla fine l’ha spuntata Maresca (Napoli Nord Marathon): per il campione italiano di Maratona over 50 una conferma di valore.


 


La gara donne, per la prima posizione, non lasciava spazio alla fantasia. Carmela Febbraio (Stufe di Nerone) ha mantenuto serenamente la leadership, con una prova di valore anche nell’ultima tappa. Molto diversa la competizione finalizzata alla seconda posizione. Gioconda di Luca è riuscita a staccare Ania Paniak (che in classifica generale la precedeva di una manciata di secondi), ma non è bastato per superarla nella classifica finale. Brava Ania Paniak (Napoli Nord Marathon) capace di una bella  regolarità e brava anche Gioconda di Luca (ErcoSport Ercolano) tenace e combattiva fino alla fine.


 


‘Le Colline di Napoli’, l’unica gara a tappe al mondo che si sviluppa interamente in una grande città, ha confermato di essere una gran bella gara: un evento organizzativamente adeguato alla bellezza dei luoghi che propone, al fascino di Capodimonte, degli Astroni e di Posillipo. La RuNaples a sua volta ha confermato che la passione di chi organizza è sempre il fattore vincente. Ecco perché, così come gli scorsi anni e ancor più degli scorsi anni, non poteva che essere vincente l’edizione 2008 de ‘Le Colline di Napoli’!


 


   

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>