Cronaca — 28 giugno 2010

Clicca per l'immagine full sizeLamachi e Mortillaro, atleti seguiti dal tecnico Pasquale Venditti , hanno conquistato due belle vittorie in Lombardia e in Campania in due manifestazioni nazionali di corsa su strada. La giovane Meriyem Lamachi ,  reduce dai successi  alla Stradugenta di 10 km in 33’53’ e al Meeting in notturna su pista ‘Sotto le stelle’ nei 1500 metri con 4’30’6, si è aggiudicata anche la 13^ edizione della ‘Mercogliano-Montevergine’  una gara nazionale che si è svolta in provincia di Avellino,   di corsa in salita di 16,7 km, con partenza dai 550 metri di altitudine s.l.m. di Mercogliano fino ad arrivare al Santuario di Montevergine posto a 1270 metri di altitudine s.l.m., l’atleta del Montemiletto Team Runners  ha vinto correndo in 1h14’47’ stabilendo anche il nuovo record del percorso,  negli ultimi 2 mesi ha già trionfato in  ben 14 gare.  Alle sue spalle si sono piazzate nell’ordine, al secondo posto  Annamaria Vanacore del Centro Ester Napoli in 1h17’40’, al terzo posto  Anna Lucyna Paniak del GP Antares Stabia in 1h28’41’, al quarto e quinto posto  due atlete del Napoli Nord Marathon,  Lucia Avolio in 1h30’48’ e Filippa Oliva in 1h30’58’. Mentre nella prova maschile il successo è andato ad Abdelkebir Lamachi, fratello di Meriyem, con 1h02’35’, anche per lui nuovo primato del percorso,  davanti a  Abdelhadi Ben Khadir in 1h03’47’ ed a Abdelaziz El Makhrout in 1h04’26’, tutti e tre del Marocco, al quarto posto Giuseppe Soprano del Team Montemiletto in 1h06’12’. A Gambalò, in provincia di Pavia, Corrado Mortillaro ha vinto la 32^ edizione della ‘Notturna Gambolese’, gara  di corsa su strada di 6,5 km correndo nell’ottimo tempo di 19’10’, ad una media di 2’56’9 al km, su un percorso difficile e insidioso caratterizzato dai passaggi all’interno delle famose corti cittadine. Ai posti d’onore si sono classificati Fabrizio Pellizzoni dei Canottieri Milano in 20’40’ e Saturnino Palombo del Hadria Pescara in 20’54’ mentre al quarto posto è giunto Gabriele Franchino del Pont Saint Martin Aosta in 21’41’ che ha preceduto Zohair Zahir dell’US Virtus Binasco in 21’43’. Hanno partecipato fuori gara anche alcuni ospiti della manifestazione tra questi solo i due fortissimi keniani Mualuko Muli Pius e Eligy Ngeny  Kibet sono riusciti a precedere Mortillaro  tagliando il traguardo a pari merito in 19’01’.  Tra le donne la vittoria è andata a Elisabetta Comero dell’Ondaverde in 24’05’ davanti a Maria Stella Petter della Nuova Atletica Varese in 24’51’ e Margie Santimaria dell’Atletica Bellinzago in 25’22’. La manifestazione, organizzata dal GSD Avis Gambolò, è una delle più classiche e partecipate della regione Lombardia con i suoi oltre 1200 partecipanti.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>