Cronaca slide — 14 agosto 2017

lagonegro 2017 celine iranzi6 giri per le donne, 10 per gli uomini: tutti vissuti metro dopo metro.

Celine Iranzi che fa il vuoto nella gara femminile, capace persino (al suo arrivo) di mettere in fila quasi la totalità degli uomini in gara, fatta eccezione per i primi 4.

Bello, ma decisamente tosto il circuito della Coppa Avis di Lagonegro. La selezione quindi è venuta fuori non solo dalla lunghezza del tracciato, ma per particolarità del circuito, anche se a dire il vero almeno il clima ha dato una mano, con condizioni ottimali per correre. Pubblico coinvolto, la splendida ed emozionale voce di Pino Mango quale colonna sonora (Pino per anni testimonial dell’Avis del suo paese), la gare riservate ai ragazzi ad aprire la serata e poi, alle 19 in punto, il via a quella degli adulti, alla XXIX edizione della Coppa Avis.

Come dicevo Celine Iranzi non ci ha pensato un attimo e già dal primo giro è passata in testa, con la sola Vivian Kemboi a tentare di non lasciarla andare, ma tentativo invano: dal secondo giro alla fine (per le donne 6.120 metri) Celine Iranzi ha inallato giri sul piede dei 3’30”, vincendo in 21’40”. A poco più di 1’ dalla vincitrice, l’arrivo di Vivian Kemboi, per poi la bellissima prova di Viola Giustino: suo il terzo gradino del podio, con una gran gestione di gara, tale da avvicinarla alla Kemboi nel finale. A Palma de Leo la quarta posizione, con le tre campane in gara poi giunte nell’ordine: Martina Amodio (Napoli Running, 26’07”), Marina Lombardi (Atl. Marano, 26’09”) e Filomena Palomba (Astro 2000, 26’54”).

Gara maschile (10.200 metri) iperdominata dagli atleti Africani, con giro dopo giro un tris di atleti che si è sciolto solo all’ultima tornata, quando cioè si andava per la vittoria e ognuno ha dovuto premere sull’acceleratore, con un parziale conclusivo sul piede dei 2’55”. Vincente il Keniano Sammy Kipngetich, con il Ruandese Jean Baptiste Simukeka ottimo secondo ed il connazionale Ponti Ntawuyirushintege sul terzo gradino del podio, a 13” dal leader. Primo Italiano all’arrivo il Campano Giorgio Nigro (Pol. Camaldolese, 35’52”) con Alessandro Lombardi (Astro 2000) a seguirlo e Antonio Giuseppe Esposito(Am. Atl. Acquaviva) subito dietro.

Alla Polisportiva Camaldolese la vittoria a squadre.

marco cascone lagonegro 2017Marco Cascone

marco.cascone@inwind.it

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>