TuttoCampania — 21 aprile 2010

Nella splendida cornice della conca flegrea è stata presentata la V edizione della manifestazione di Storia, Arte, Cultura, Sport e Tradizioni, denominata ‘Bussate alla porta degli Inferi’. Per nove giorni (dal 24 aprile al 2 maggio) il lago d’Averno ed il Parco Regionale dei Campi Flegrei saranno al centro di molteplici iniziative, fra cui l’attesa ‘Giralagod’Averno’, l’ora di corsa intorno allo specchio lacustre, che ‘introduce’ nell’area puteolana più ricca di storia ed eventi. L’appuntamento di atletica è in programma domenica 25 aprile, con ritrovo alle ore 8.


Fulcro della manifestazione il sodalizio delle Terme Stufe di Nerone, che grazie alla spinta dell’imprenditore Pasquale Colutta è riuscita a rinnovare l’impegno delle Associazioni del territorio su svariati programmi. E nel salone di rappresentanza dell’impianto termale s’è svolta la conferenza stampa di presentazione, coordinata da Silvio Scotto Pagliara e moderata da Eleonora Puntillo, decana dei giornalisti napoletani.


All’evento non è mancato il Comune di Pozzuoli, grazie a Maria Laura D’Amore, assessora al nuovissimo settore del Marketing dell’Ente locale, che nei Campi Flegrei affianca la tradizionale Cultura e Pubblica Istruzione: ‘Siamo particolarmente grati agli organizzatori –  ha detto l’amministratrice puteolana, originaria della Svizzera – perché hanno imboccato, con questa manifestazione, la giusta strada che porta verso un turismo extraterritoriale per il nostro comprensorio. Grazie al connubio sport e cultura s’avvicina la gente alle nostre terre.’


Ed infatti c’è l’imbarazzo della scelta in un fitto programma che comprende visite guidate, passeggiate in bicicletta lungo gli antichi itinerari flegrei;  oppure esposizioni di prodotti dell’artigianato locale e visite enogastronomiche attraverso i vigneti della zona o nei tanti luoghi di ristoro, casarecci e di gusto. Per i cultori dell’arte e della storia vi saranno iniziative teatrali ed editoriali, fra libri, poesie e natura dei luoghi. Fra le tante associazioni presenti, ricordiamo la Rete Civica Flegrea, quella delle Arti e dei mestieri, Flegreando e Le ali di Dedalo. Anche la Marina Militare sarà vicina al momento sportivo dell’articolato programma.


Per chi ne  voglia sapere di più su ‘l’Acqua e l’Aria’, ‘Alter-Bios’, ‘Il Girone dei golosi’, ‘Mangia con me’, ‘Averno in Luce’, ‘Land Art’, ‘Antrum Immane’, ‘Luci e  Ombre’, ‘Giallo Tufo’ ed altro è possibile collegarsi  al sito della manifestazione su http://www.bussateallaportadegliinferi.it/ . Testimonial dell’evento il giovane corridore ciclista Raffaele Illiano, che da professionista ha fatto dello sport in bicicletta flegreo il suo punto di partenza verso le nuove leve giovanili.


Da quest’anno poi è stato istituito un premio speciale denominato ‘Amico del lago d’Averno’, voluto da Pasquale Colutta e proposto all’organizzazione; si tratta di una riconoscenza per quanti amano e valorizzano con la propria attività lo storico specchio lacustre. La pregiata statuetta ‘Afro-Dite’ , che raffigura la Dea Venere è stata assegnata al giornalista Gianfranco Coppola, assieme ad una targa ricordo.


L’appuntamento podistico è presso l’area prospiciente il ristorante l’Aramacao sulla sponda occidentale del lago; da qui partirà l’Ora di corsa, con circa quattrocento partecipanti, alle ore 9.30 di domenica prossima. Di ciò ne hanno parlato Marco Cascone, che sarà lo speaker della gara e lo stesso Silvio Scotto Pagliara, vice presidente del Gruppo sportivo  Stufe di Nerone. Un particolare sistema di rilevamento elettronico per ciascun corridore permetterà di stabilire l’esatto chilometraggio percorso in sessanta minuti di corsa. I record da battere sono di Gianluca Ricci, con 19.071 metri e di Annamaria Caso, con 14.543 metri, entrambi stabiliti lo scorso anno. L’intero percorso si sviluppa intorno all’Averno; un tracciato non facile, con tratti su sterrato o lastroni di basalto, ma di indubbio valore paesaggistico.


Al termine della conferenza un piacevole assaggio delle specialità flegree, grazie alle saporite portate della ‘Cucina di Ruggiero’ ed alla squisita ospitalità delle Antiche Terme Stufe di Nerone, nel pieno delle attività di bagni curativi, con decine di affezionati ai bordi della sulfurea piscina di acque termali.


 

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • gigi di meo Pozzuoli M.

    E’ un appuntamento da non perdere per originalità e bellezza naturalistica…io spero di rivedere i cari amici.a domenica

  • Vito FRANCO Astro 2000

    Per me sarà la prima volta, correrò per difendere i colori delle Fiamme Gialle nella speciale classifica riservate alle forze armate e di polizia speriamo che tutta la squadra faccia bella figura. Un saluto particolare a due miei carissimi amici Silvio SCOTTI e Marco CASCONE.
    Ci vediamo domenica.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>