Cronaca — 28 febbraio 2010

Ha ancora i colori del Kenya la V Mezza Maratona Città di Fucecchio. Anche  quest’anno sul podio della maratonina di Fucecchio sono saliti tre kenioti.  Primo in assoluto con un tempo record di 1,04,27, che ha lasciato sbigottiti  anche gli addetti ai lavori, è stato Philimon Kipkering, 33 anni, dell’atletica  Castello. Secondo, a 14 secondi di distacco, ancora Kenya, Jean Bastie  Simukeka, 27 anni, dell’Orecchiella Garfagnana e terzo, a 29 secondi dal primo,  Josphat Koech, 28 anni, dell’atletica Gonnesa. Ma il Kenya ha saputo affermarsi  anche al quarto e quinto posto con Lahcen Mokraji, 31 anni, del Daini Carate  Brianza, con 1,05,39 e Kipnegetic Nahashon Rugut, 26 anni, del Runner Team  Volpi, con 1,06, 15.  Il primo italiano fra i primi dieci uomini è stato  Stefano Ricci, 42 anni, dell’atletica Vinci, con 1,12, 37.  Un ottimo tempo quello realizzato anche dalle atlete, con un primo posto  raggiunto dalla marocchina Hanane Janat, 27 anni, dell’atletica Fondiaria Sai  con 1,14, 21 e a soli 9 secondi di distacco, il secondo posto della fiorentina  Gloria Marconi, 42 anni, della Corradini Rubiera che vinse (nella categoria  femminile) la Mezza Maratona di Fucecchio del 2008 e che oggi ha realizzato un  1,14,30. Terza Emily Chepkorir, 25 anni, del Runner Team Volpi con 1,14, 53.
Ancora quarta un ‘italiana del G.S. Lammari, Claudia Dardini, 41 anni, con  1,17,11 e quinta Laura Ricci, 31 anni, della Corradini Rubiera, con 1,22, 43. A tutti i partecipanti e agli 823 concorrenti è stato legato al braccio un  nastrino giallo della Consulta degli Stranieri contro il razzismo. E’ stata  scelta questa manifestazione a dimostrazione dello spirito che da sempre la  caratterizza con i suoi partecipanti provenienti da varie parti del mondo.
 “E anche oggi ha vinto lo sport – ha detto il professore olimpico Luciano  Gigliotti che ha partecipato alla giornata fucecchiese -. Una manifestazione  fatta per i giovani che sono il nostro avvenire. Il prossimo anno cercheremo di  convogliare a Fucecchio alcuni atleti olimpici di caratura nazionale, perché la  Mezza Maratona di Fucecchio se lo merita davvero”.
Accanto a lui il campione europeo dei 3000 siepi e medaglia di bronzo alle  Olimpiadi d’Atlanta nel 1996, e testimonial della manifestazione Alessandro  Lambruschini: “Una sana fatica. Correre deve essere anzitutto divertimento e  qui a Fucecchio vogliamo trasmettere questo messaggio soprattutto ai giovani  che sono il futuro di questo sport”.

La V Mezza maratona era dedicata alla memoria delle vittime della strage di  Viareggio del 29 giugno. Gli atleti e tutti i partecipanti hanno corso in onore  della strage che ha ucciso 32 persone innocenti e al nastro di partenza era  presente Daniele Zerini, viareggino, abitante di via Ponchielli, che domenica  prossima gareggerà alla maratona di Barcellona e che oggi a Fucecchio indossava  la maglietta “Viareggio non dimentica”.
Alla partenza c’erano come ogni anno anche gli handy bike che hanno realizzato  ottimi tempi: primo Mauro Cratassa della Viterbo Sport che ha percorso i  chilometri della gara in 37,59 minuti. Secondo Fabrizio Caselli dell’Unità  Spinale Firenze con 42,35 minuti, Alessio Baldazzi sempre dell’Unità spinale  con poco più di 47 minuti e poi ancora Calogero Lunetta, Fabio Fanucchi, Giulio  Valentini, Luca Buraccioni, Renzo Pieri, Gerardo Riccardi, Andrea Arbia, e  l’unica donna, Orietta Serraini, con un’ora e 25. Erano presenti anche i  ragazzi del progetto Filippide di Roma, che da anni impegna giovani e meno  giovani, affetti da disabilità mentali  – in particolare autismo e sindromi  correlate – nella maratona. Per la prima volta sono aumentati i premi, rispetto all’anno scorso, per i  veterani della corsa: cinque sono le medaglie d’oro consegnate ai veterani  uomini, Massimo Lenzi, 51 anni, della Livorno Team Running, 1,18,28, Nicola  Dazzi, 50 anni, del Parco Alpi Apuane, con 1,18, 40, Andrea Braschi del  Fiorino, con 1,21,26 e Giovanni Franchi, 1,21,38 e, infine, Bruno Bagni,  dell’atletica Castello, con 1,22,38. Dieci i premi consegnati alle veterane donne, sempre numerossissime alla Mezza  Maratona di Fucecchio: la prima è stata Rosella Darata, 45 anni, del G.S.  Lammari, con 1,26,07. A seguire Paola Pignatelli, 46 anni, Barbara Pampaloni,
48 anni, Maria Amelia Nardi, 52 anni, Antonietta Schettino, Daniela Brega,  Antonella Caterini, Roberta Brucioni, Donatella Serafini, Alexandra Brevi.
Erano 300, invece, i bambini delle elementari e medie alla partenza, compreso  il figlio di Lambruschini, Ivan di 6 anni, che  hanno corso fino a piazza Montanelli e ritorno.
Premiato anche il presidente della Fidal Marcello Bindi e l’assessore allo  sport del Comune di Fucecchio Alessio Spinelli. In occasione della V edizione della Mezza Maratona Città di Fucecchio, il  comitato organizzatore della gara e i presidenti  Ivano Libraschi (Atletica  Fucecchio) e Fabrizio Bachini (G.S. Pieve a Ripoli), hanno deciso di unire  insieme sport e valori sociali, etici, religiosi consegnando una targa  all’associazione vittime della strage di Viareggio. Il testimonial della Mezza Maratona Città di Fucecchio, Lambruschini, ha  inviato un messaggio di speranza a quelle famiglie e ai bambini che “mai, mai  dovranno dimenticare quello che è successo a Viareggio il 29 giugno scorso.  Sono loro i giovani che dovranno farsi portavoce della memora di quanto  accaduto. Per questo ci piace pensare che la corsa sia uno strumento idoneo  alla salvaguardia della memoria e a trasmettere il ricordo”.
Ma è stata anche una festa per il paese e per le sue contrade che, insieme  alla banda, hanno allietato con colori e suoni tutto il percorso di gara da via  Gramsci a Ponte a Cappiano, passando per il centro e il suggestivo ponte  Mediceo. Un ulteriore stimolo per rendere ancora più grande questa  manifestazione che in cinque anni si è già guadagnata il podio delle dieci  Mezze più seguite e partecipate d’Italia.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>