Approfondimenti slide — 29 novembre 2013

correreL’argomento della settimana potrebbe sembrare controcorrente rispetto i miei precedenti articoli ma vi assicuro che una sana e pulita competizione tra atleti è l’essenza della vita sportiva. Immaginate  una gara senza competizione, sarebbe come un libro non scritto o una canzone senza parole: non avrebbero senso.

La sana competizione permette di crescere e paradossalmente aiuta di più chi deve migliorare le proprie prestazioni.

Un mondo che quotidianamente ci mette di fronte a realtà non sempre piacevoli praticare sport diventa un momento non solo per allontanare stress e ansie, ma è un modo per confrontarsi con i propri simili. La competizione, nello specifico, fornisce una spinta ancora maggiore per rivalersi in modo pulito e/o goliardico delle ingiustizie quotidiane; lo sport, infatti, accomuna persone differenti ma con intenti comuni: divertirsi mettendo in risalto le proprie capacità in barba alle tante pressioni quotidiane che siamo costretti a vivere.

 

aldo cavuoto

 

 

 

 

Un caloroso saluto dal Cavaliere errante alias Aldo Cavuoto

 

Share

About Author

Peluso

  • Marco Cascone

    Sì, Aldo, perfettamente d’accordo! Personalmente ritengo che la competizione sia l’elemento essenziale delle gare. Non conta il 3′ a km o il 6′ a km di media, conta competere comunque. E per fortuna il cronometro è giudice davvero al di sopra delle parti e delle raccomandazioni (che infestano il nostro paese, togliendo alla meritocrazia il suo essenziale valore…con i risultati che tutti stiamo subendo in questo nerissimo periodo storico). Se ancora corressi e dovessi correre per solo il piacere di farlo…beh, la domenica me ne starei dalle miei parti e correrei in penisola sorrentina, con gli amici di sempre, per ..sfottersi lungo i km percorsi e per poi gustarci un buon cornetto al bar a fine seduta…così come facevamo :-) Ma la gara è altra cosa…è adrenalina, e piacere assoluto della competizione

    • Aldo Cavuoto

      Caro Marco,
      ti ringrazio per le parole di stima che non mi fai mai mancare. Sono lusingato e compiaciuto che i miei articoli ti trovino concorde con il mio punto di vista. Tutto questo non fa che darmi sempre più fiducia nel continuare con pacatezza ad esprimere il mio modo di vedere dello sport e del podismo in particolare.

  • salvatore albrizio atletica isaura

    e viva la’ competizione.

  • silvio scotto pagliara

    facciamo il gruppo pensionati delle corse …e alla domenica .andiamo a passeggiare con gli amici e poi ci giochiamo un bel caffè a chi arriva prima ….dall’altra parte della strada ! Se si gareggia , si gareggia ..non prendiamoci in giro ….!!! Tutti alla partenza si pongono degli obiettivi ; quello di fare un certo crono , quello di arrivare prima dell’amico , quello di vedere se è riuscito ad andare più veloce dell’altra volta e poi il sano sfottorio tra amici ! Una domanda ,allora perchè a fine gara , tutti a controllare il tempo , la posizione e il km se è giusto ? un motivo ci sarà ???? …allora , chi si appresta a partire con il suo ricercato pettorale …..lo sfido a dimostrare che corre solo …….per passeggiare e se poi questo ( COSA IMPROBABILE ..) la domanda è perchè a fine gara si lamenta e chiede cosa ha fatto nella sua categoria e se ci sono premi , perchè si lamenta se il premio ….è misero ????? A Voi tutti , dico ..il naso di pinocchio non è solo di legnoooo …ma anche di carne ..podistica !! Ad maiora a tutti …!
    un forte e scherzosooo abraccio ..alla prossima voglio superare ..l’amico di allenamento !!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>