TuttoCampania — 27 novembre 2011

Autore: Marco Cascone –

Buon diciottesimo compleanno alla Napoli/Pompei. Un augurio che più che dal sottoscritto gli è stato rivolto idealmente per centinaia di volte dalle centinaia di atleti in gara, al momento del loro arrivo in Piazza bartolo Longo. Record di partecipanti e record di arrivi all’edizione della Maggiore Età raggiunta dalla gara voluta e organizzata dal Movimento Sportivo Bartolo Longo, con Peppe Acanfora a coordinare il non facile lavoro di chi ha offerto il suo impegno per realizzare tutto. Non nascondiamoci che c’è ancora qualcosa da fare lungo il percorso. Così come lo stesso Peppe Acanfora ha tenuto correttamente a precisare, troppe le auto che gli atleti trovano sul tracciato quando vivono il cuore di Torre Annunziata. Troppa la sordità delle autorità del comune torrese verso un evento del genere. Questa è una gara che potrebbe aspirare a migliaia di partecipanti, visto anche il valore devozionale della stessa. Speriamo che qualcuno se ne renda conto, anche per onorare la grande gara di Pasquale Scala, torrese doc.

La gara

Splendida giornata di sole ad abbagliare Piazza del Plebiscito, luogo di partenza. Splendida giornata di sole ad accogliere gli atleti in Piazza Bartolo Longo. Condizioni ideali quindi per correre per 28 km e per dare il meglio di sé, e ancor prima per vivere una grande esperienza, ripercorrendo il tragitto del devozionale quadro della madonna di Pompei portato a Pompei nel 1875.

28 km non facili, con altimetria nervosa (anche se non molto impegnativa) e fondo stradale non sempre scorrevole. Queste da sempre le caratteristiche di questa bella emozione. Samir Jouaher (Il Laghetto) conferma, anzi esalta le sue capacità di interpretazione della competizione,. Mai il magrebino aveva corso per 28 km in gara e, intelligentemente, ha lasciato fare agli altri, tenendosi persino lontano dal gruppo di testa per gran parte del percorso. Samir ha lasciato infatti a Ben Khadir, Pasquale Scala e Giuseppe Soprano il compito di fare selezione e di dettare il ritmo. Sornione, Samir li ha tenuti sempre a vista e, appena passata la mezza Maratona (cosa avvenuta in 1h09’28”) si è riavvicinato lentamente, passando poi in testa al 25° km. Solo Pasquale Scala (Hinna) ha saputo tenere la sua accelerazione e a dargli fastidio fino al traguardo. Grandissima gara per Pasquale, a solo 2” dal vincitore. Per Jouaher 1h1h31’34”, per una media finale di 3’15”5 a km). Terzo al traguardo, a conferma che non sa per niente interpretare le gare, Abdelhadi Ben Khadir. La cosa peggiore in un atleta è l’indecisione, quella dimostrata da Abdel nei momenti cruciali di gara, quelli che hanno poi fatto la differenza. Quarto all’arrivo Giuseppe Soprano (1h32’08” per lui) con quinta piazza per Hamid Kadiri (Fiamme Argento).

Sembrerà strano, visto il valore e viste le tantissime vittorie che la riguardano, ma la 18° edizione della Napoli/Pompei è stata la prima vittoria della luminosa carriera di Annamaria Vanacore (Atl. Scafati). Visti i precedenti Annamaria si è sentita sul gradino più alto del podio solo quando ha affrontato, giustamente orgogliosa, il rettilineo finale. 1h53’31” per Annamaria, per una vittoria che meritava da sempre. Ottima seconda, a conferma che lei le lunghe distanze le sa interpretare e correre al meglio, per Tina Franzese (I Pini Crispano). L’allieva di Angelo Guardabascio ha chiuso in 1h58’10”. Buona terza Ania Paniak, Gragnano in corsa (per Ania 2h01’52”). Quarta piazza per Lucia Avolio (Napoli nord Marathon) con Caterina Mastrianni alle sue spalle.

Classifica a squadre per il Marathon Club Frattese.

La Napoli Pompei archivia il suo diciottesimo compleanno. 18 candeline per una maggiorenne che ha saputo festeggiare, con tantissimi amici atleti a fargli gli auguri.

 

 

 

Share

About Author

  • salvatore amatucci societa vesevo

    GARA BELLISSIMA ..PAGATA 15.00 EURO ASSISTENZA DA NAPOLI A META ERCOLANO POI DOPO LASCIATI SOLI COME BESTIE E DA PREMETTERE CHE SU 15.00 EURO CE ANCHE UNA QUOTA X ESSERE ASSISTITI IN STRADA MA TUTTO QUESTO DOPO ERCOLANO NON CI E STATO PENSATE CHE SONO DOVUTO FERMARE UN TIR ED A TORRE ANNUNZIATA HO DOVUTO DARE DELLE SBERLE AD UN TASSISTA X CHE MI STAVA INVESTENDO ..POI ALL”ARRIVO CHE RISTORO THE E POI…………SECONDO VOI E UNA GARA DA PAVARE 15.00 EURO MEGLIO BAIANO CHE SI E PAGATO 3.OO EURO E CERA PIU ASSISTENZA ..HA DIMENDICAVO IL MIO NOME E AMATUCCI SALVATORE SOCIETA E VESEVO E SONO FIERO X CHE QUANDO ORGANIZZA VITTORIO PERNA E UNA FAVOLA VEDI GARA DI CERCOLA

  • alfonso

    un grazzie va rivoto a peppe acanfora che con la sua tenacia che per 18 anni ci regala la napoli pompei . w la la corsa per la pace

    • salvatore amatucci societa vesevo

      si alfonso ma ci vuole piu assistenza x lastrada da ercolano a pompei siamo rimasti soli x la strada ed io ho dovuto fermare un camio e ho bloccato un taxi a torre annunziata e prendendolo x il petto che stavamo arrivando
      alle mani

  • Gianni e Ivania

    Come ogni anno è tra le gare più criticate ma sicuramente tra le più affascinanti del circuito campano. Arrivare in piazza a Pompei è un emozione unica…….
    Complimenti ad Annamaria, una vittoria che mancava nella sua gloriosa carriera.
    Al prossimo anno…….

  • marinella

    la gara napoli- pompei non decolla mai. addirittura dopo h. 2/40 all’arrivo non vi era ne the ne acqua e i pacchia gara erano finiti. mi sembra assurdo visto che le iscrizioni avvengono prima e non la mattina . manchino le cose basilari. aumentata la quota ma non migliora il servizio poi ci si lamenta che le iscrizioni diminuiscono.
    fortunatamente non sono tutte così.
    marinella d’aria Amatori atletica napoli

  • Antonio Matarese

    Una bellissima giornata di sole ci ha accompagnati ieri da Napoli a Pompei, però dopo Ercolano, noi che corriamo per il gusto della passione siamo rimasti soli senza assistenza. Io, no so voi ragazzi, ma trovo tutto questo vergognoso che dopo aver speso 15 euro, si resti da soli con il rischio che qualche imbecille ti possa investire. Dulcis in fundo arrivare dopo oltre le h. 2/40 al traguardo e non trovare, addirittura, l’acqua e neanche il pacco gara che è simbolo di partecipazione ad un evento.

  • Antonio De Rosa Joy of Running

    Volevo fare i miei più sinceri complimenti alla mia amica Annamaria Vanacore per la vittoria della Napoli-Pompei.Tra poco riprendo a gareggiare e ci si rivede, un abbraccio a presto.

  • francesco D’aquino

    Bellissima gara per l’ottima partecipazione di atleti di livello superiore.Percorso unico nel suo genero,affascinante per la sua strutturale ,difficilissima per i saliscendi continui che ti impegnano non poco rendendo la gara molto dura ma comunque scorrevole sè fatta con la dovuta cautela e intelligenza. Senza fare polemica la gara da sempre denota una carenza nella sua macchina organizzativa “nonostante il grande impegno dell’amico peppe acanfora” vorrei ringraziare l’amico marco cascone e in particolare modo i miei atleti che si sono battuti alla meglio .cosa che lascia ben sperare in vista della durissima maratona del 18/dicembre 2011. IL presidente francesco D’aquino “podistica boschese”

  • Antimo Villano

    Io mancavo da più di un decennio a questa gara,poi mi son fatto convincere
    da altri più pazzi di me a correre da Napoli a Pompei.
    Questa corsa per la bellezza che offre ne parteciparvi dovrebbe avere una cornice attorno degna dell’evento.
    Sarò breve:Andatevi a vedere le foto scattate durante il percorso(Complimenti al fotografo per la sua tempestività nel cogliere momenti esemplari).
    Addirittura un’auto si ferma davanti ai podisti in mezzo alla strada
    per far salire altre persone.
    Ahimè,credevo che qualcosa fosse cambiato.
    Ma di questo non voglio dare tutta la colpa agli organizzatori.
    Pensate che un timido applauso l’ho sentito dopo 25 km.

  • alfredo d’anna napolirun

    bella gara come al solito, un appunto agli organizzatori un pò di attenzione in più nelle iscrizioni.
    mi sono trovato a essere iscritto senza la mia società, con il cognome e la categoria cambiata.
    infatti sono arrivato 24° con il cognome “anna” e la categoria TM invece di D’Anna e AM45.
    non me ne vogliano i TM

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>