Maratone e altro slide — 26 dicembre 2015

coastCapita ogni volta … ed oramai è la settima edizione …
… che la “Coast to Coast” ci regali un’ occasione e più per gioire della vita, donandoci vibrazioni che ci rassicurino sull’ immensità dei nostri attimi a dispetto della provvisorietà della nostra vita.
.. Siamo a pochi minuti dalla partenza .. il patron della manifestazione, Antonio Esposito, fa segno allo speaker di restare in silenzio ed ecco che,
d’ improvviso, parte la magia delle prime note della “Moldava” di Smetana … atmosfere uniche, struggenti che si rincorrono per poi trasformarsi in un coinvolgente “unicum” che non può che trasformarsi in una metafora della vita e, nel nostro caso, in una azzeccatissima “ouverture” per un magico evento.

La Moldava, composta da Smetana tra la fine di novembre e i primi di dicembre 1874 in condizioni di assoluta sordità, descrive lo scorrere di uno dei più grandi fiumi della Boemia, nel suo viaggio dalla sorgente fino al suo regale ingresso in Praga ed al suo addio alla città, con gli archi che accompagnano lo scorrere del fiume con tema dolce, ampio e narrativo. In apertura, due allegri motivi descrivono le due sorgenti del fiume con i rivoli che si rincorrono e si riuniscono sotto il brillare del sole; rapidi passaggi tra flauti e clarinetto sottolineano il gorgoglio delle acque.
Fin dalle prime note il componimento regala impercettibili vibrazioni, difficili da contenere quando la musica si fa d’ improvviso maestosa ed universale … Il tema iniziale che simboleggia il percorso dei tanti rivoli e rigagnoli che scorrono soli per poi ritrovarsi in un’ unico letto di fiume, strizza l’ occhio ed è metafora dei tanti maratoneti giunti da ogni parte del mondo e ritrovatisi, prima della partenza, in piazza Tasso, a Sorrento. Allo sparo eccoli tutti insieme attraversare le strade della cittadina e di tutta la costiera, come un fiume in piena denso di passione e d’ immensa gioia di vivere.
Inutile nasconderlo… mi sono commosso … come decine, centinaia di maratoneti .. gocce di pioggia che si ritrovavano una domenica di dicembre sotto il cielo di Sorrento, per illuminare tutt’ intorno di passione, libertà, vita….
… Difficile descrive l’ atmosfera che si respirava pochi istanti dopo la partenza … sembrava di veleggiare ..
Ringrazio di cuore tutti quei folli sognatori che hanno creduto ancora nella possibilità di realizzare questa favola .. Lo faccio a noi dei tanti maratoneti, dei tanti rivoli che infine hanno nuovamente descritto parabole di felicità sulle strade, lungo i viottoli della costiera …
VIVA LA VITA, VIVA LA “COAST TO COAST” !!

Mario Filippo della Paolera


Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>