Curiosita slide TuttoCampania — 31 dicembre 2015

mostraNapoli e la mezza maratona Mostra d’Oltremare hanno vinto il premio di gara dell’anno, assegnato dalla redazione di Podistidoc, il nostro Portale di atletica leggera. L’ambito riconoscimento per il 2015 è andato alla manifestazione curata dalla RuNaples, la società di Benny Scarpellino ed Alfredo Varriale, che appassionano i numerosi soci anche con trekking, escursioni ed eventi di arte e cultura. La passata edizione, lo ricordiamo, si è svolta tra pioggia, grandine e vento, rendendo ancor più complicata l’organizzazione, per se già complessa della 21 km.

La votazione si è tenuta secondo tradizione nel corso dell’incontro di auguri di fine anno di tutti i collaboratori di Podistidoc; con il direttore Nicola Peluso, c’erano Marco Cascone ed il gruppo i amici-fotografi, che animano le pagine informative di Podistidoc, evento-dopo-evento. La redazione è stata ospite dei coniugi Cascone, a Gragnano.

Semplice e genuina, la serata; tra una pietanza e l’altra, la votazione. La mezza maratona Mostra d’Oltremare già nel primo screening è risultata la più votata dai presenti. Nell’ultima votazione il vantaggio è ulteriormente salito sulle altre gare del 2015, disputate in Campania.

Tante le considerazioni dei votanti da valutare, per le numerosissime organizzazioni sportive, che hanno permesso di vivere l’atletica ed il podismo in particolare dodici mesi l’anno. Un 2015 con la visione di partenze ed arrivi a ritmo frenetico, in strade e piazze di piccoli comuni e grandi città. Alla fine, verdetto a parte, l’applauso di tutti noi per gli innumerevoli sforzi organizzativi per  centinaia di gare, corse nelle province dell’intera regione. Napoli sale ora sul podio grazie ad una gara, che ha vissuto appena due edizioni e che tra poco più di un mese accenderà la terza candelina. La Mostra d’Oltremare e la sua location come quartier generale hanno reso ancor più bella la manifestazione; ma non vanno tralasciati la cura del percorso, le difficoltà superate in una giornata avversa sotto l’aspetto meteo e le numerose bellezze dei luoghi attraversati. Questo ed altro, evidentemente, hanno convinto i votanti sulla scelta da prendere.

E poi oltre duemila atleti partecipanti, le stupenda Fontana dell’Esedra, con i suoi milletrecento ugelli di bronzo ed ottone, le settantasei vasche, le dodici cascate d’acqua ed il ritmo della musica sinfonica ad incorniciare una festosa giornata di sport, lo scorso febbraio. Spazio anche al trofeo Professioni sanitarie, al villaggio della Salute e ai progetti Surgery for Children.

 

 

Giovanni Mauriello

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>