Cronaca — 09 febbraio 2009

Fiumicino half marathon dai grandi numeri e gara tutta per gli amatori, in una giornata di particolare maltempo, anche se durante i 21 km. di corsa il sole ha perfino baciato il litorale romano. Senza atleti di colore e priva dei grandi nomi di richiamo italiani, la sesta edizione della mezza cara all’Isola Sacra, si è incentrata sugli atleti laziali ed è stato grande spettacolo; presenti in massa tutte le principali società della regione. Oltre 2300 gli arrivati ed organizzazione che ha retto bene, forte della location del palazzetto dello sport e del largo viale Danubio, dov’era posto l’arco di partenza ed arrivo. Più che buoni i servizi offerti agli atleti, con tanti accorgimenti di fine gara e di cui si era persa traccia in più di una manifestazione; premiazioni veloci e disciplinate, secondo il criterio dell’imbuto per le categorie.


Percorso collaudato e quindi solito, attraverso il quartiere dell’Isola Sacra e Fiumicino, con doppio attraversamento del canale creato lungo il Tevere, i tratti di lungomare, il porticciolo ed i viali periferici e di campagna dei cantieri navali. Un itinerario nervoso, che caratterizza un tracciato con continui cambiamenti di direzione e di leggeri saliscendi finali, reso oltremodo avverso per i numerosi allagamenti della sede stradale, dopo le copiose piogge fino a pochi minuti prima dello start;  consueto anche il vento, che da queste parti non manca mai.


In campo maschile la vittoria è andata a Gabriele Bucciarello (Lbm sport team) in 1h12’03’, davanti a Mario D’Ercole (Latina Runners) in 1h13’06’. Terzo posto per Marco Quaglia (Atletica Amatori Velletri) in 1h13’13’. Ai piedi del podio Cristian Fois (Costa d’Argento) in 1h13’32’ e Giulio Lorenzo (Maratona Roma) in 1h14’02’. Al sesto posto Andrea Moccia (Bancari Romani) in 1h14’17’. Da segnalare l’8° posto dell’avellinese Pasquale La Luna (Lions Club Grottaminarda) in 1h15’19’ e la prova dell’atleta non vedente Lorenzo Gazzellone (Aprocis Cassino), accompagnato al traguardo dal suo angelo custode in 1h32’02’.


Tra le donne l’affermazione è stata per Paola Salvatori (Amatori Atletica Insieme) in 1h25’04’; al secondo posto è giunta Marina Mozzetti (Running Club Futura) in 1h26’34’ ed al terzo Paola Ostili (Athletic Terni) in 1h28’00’. Nell’ordine sono poi arrivate Anna Giunchi (Polisp. Iusm) in 1h28’28’, Jane Kachenge (Bancari Romani) in 1h29’38’ e Silvia Vinci (Athletica Villa Aurelia) in 1h29’54’.


La prima società è risultata Bancari Romani, seguita dalla Cat Sport Roma e dalla Lbm Sport Team. Per le extraregionali l’Atletica Caivano, guidata dal presidente Vincenzo Celiento, è stata la più numerosa.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • PASQUALE LA LUNA MARATHON CLUB ARIANO IRPINO

    VOLEVO SOLO DIRE CHE L,ATLETA AVELLINESE E DI PAOLA PASQUALE IO CHE SONO LA LUNA SONO ARRIVATO SOLO 13°.UNA BELLA GARA E IL TERZO ANNO CHE CI VADO E SARA UNA TAPPA FISSA NEL MIO CALENDARIO. VOLEVO RINGRAZIARE GLI ORGANIZZATORI

  • SALVATORE ALBRIZIO NAPOLI NORD MARATHON

    ECCO DOVE ERI FINITO VINCENZO CELIENTO E COMPANY,PAURA DI’ ESSERE BATTUTO,SEI FUGGITO NEL LAZIO.UN CARO SALUTO A TE’ FAMIGLIA ED ERRICO MANZO A PRESTO.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>