TuttoCampania — 11 maggio 2014

Cicciano Marco Piccolo.La bella atmosfera che si vive a Cicciano fa da sola la differenza. Alla terza edizione, la gara del team Cicciano Marathon, ha riproposto spettacolo, percorso super controllato, accoglienza e simpatia. Al resto, e non è poco, ci ha pensato la comunità tutta di Cicciano: partecipe, numerosissima, calorosa, come poche altre. Qualche problema solo nelle concitate fasi prima del via, ma poi, quando la gara è partita, subito dopo la Benedizione di Padre Tommaso, ecco che la Festa è davvero iniziata: per le strade, le piazze, la realtà Ciccianese. Quando questo avviene, anche presentare la gara diventa ancor più piacevole, proprio per le belle sensazioni che ricevi mentre vieni chiamato a farlo.

Gara

Sono felicissimo della vittoria di Marco Piccolo, non me ne vorranno gli avversari. Marco, non tutti sanno, è stato fermo per oltre 3 anni, causa problemi fisici, lasciando la corsa quando era in grande fase evolutiva, in splendida ascesa. Finalista ai campionati italiani 1500, capace di 8’35” sui 3000, il tutto a poco più di venti anni. A Cicciano, alla Maratonina, una gara di attesa per lui, con compagni di viaggio che hanno comunque saputo esaltare il momento agonistico, con un Giuseppe Angelillo assolutamente all’altezza del suo correre quasi in casa (2° all’arrivo), con Adolfo Squitieri ottimo terzo, Giovanbattista Audia a confermare il suo valore (4°), e Generoso Letizia a tenere alto il prestigio del team Podistica Marcianise, con la sua bella quinta piazza. Tempo del vincitore, 34’04” (sui 10.200 metri del circuito), quindi media di 3’20” a km per Marco Piccolo, atleta International Security Service.

La gara femminile è vissuta su una situazione praticamente cristallizzata, sin dai primissimi km. Cathy Barbati è partita in testa ed ha saputo tenere a debita distanza Tina Franzese, per un differenziale, tra le prime donne, quando si sono presentate all’arco d’arrivo, di poco meno di 20”. Alle loro spalle, Alba Vitale ha controllato agevolmente la sua terza posizione, con Loredana Vento capace di un buon 41’55” finale (per lei la quarta posizione) e Maria Romanelli (Running Saviano) ottima quinta.

Al Team Tifata Runners Caserta il premio per la squadra vincente.

Davvero un bel team quello di Cicciano. Persone serie, appassionate, desiderose di ben figurare. Ingredienti giusti che fanno la differenza, nella vita e, naturalmente, anche nelle organizzazioni. E non è un caso che a Cicciano gli atleti partecipano consapevoli di tutto questo. La conseguenza? La terza edizione ha registrato nettamente il nuovo record di iscritti e arrivati.

Marco CasconeMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

  • Enzo Catapane

    Ho vissuto in questa cittadina sino al 2002, proprio quando iniziai a corricchiare. Ricordo ancora che attraversando qualche tratto cittadino, sembrava quasi anomalo vedere qualcuno correre o almeno dava a me questa impressione. Ieri sera ho avuto modo di vedere quanto la gente sia cambiata in questo senso e tutto ciò lo si deve a questi ragazzi straordinari di questo gruppo sportivo, Cicciano marathon, di cui sono presenti anche alcuni miei amici. Gara spettacolare, molto organizzata e grande partecipazione, come appunto dicevo prima, del pubblico in ogni strada che abbiamo percorso, per non parlare del fatto che chiudere il traffico di Cicciano il sabato sera è davvero difficile. Concludo facendo i complimenti a tutta l’organizzazione, nessuno escluso. Alla prossima edizione.

  • gennaro

    COMPLIMENTI al mio compagno di team 😉

  • sandro iss nola

    Bella gara , complimenti all’organizzazione , e soprattutto alla mia società ed al nostro Marco Piccolo. Un piccolo neo : non riesco a scaricare la classifica da http://www.podistidoc.it/wp-content/uploads/cicciano.xls . Si può provvedere ?

  • sandro

    Grazie per aver provveduto.
    sandro iss nola.

  • Luigi Montanino

    Grazie Marco , nei tuoi commenti della gara spendi sempre belle parole di incoraggiamento per TUTTI nessuso escluso, bello leggere nei commenti degli atleti il pensiero che hanno per chi organizza la gara, lo sforzo che si mette in campo , le preuccupazioni ,l’adrenalina, la tensione che si genera fino al momento dello start e se ci sono dei commenti negativi sono sicuro chè chi lo dice lo dice perchè ci tiene più di tutti a migliorare la gara, ed è giusto che gli atleti allora volta devono sapere che chi organizza la gara dal momento che si decide la data , incomincia a pensare alla loro SICUREZZA del percoso,a l’accoglienza e a tutte le restanti cose che girano intorno ad una gara ( e vi garantisco non sono poche) . Grazie e arriverderci alla prossima gara di Cicciano , con affetto Luigi

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>